Veritas MK2 Honing Guide - Tips&Tricks - 1

trucchiamanuensiI Tips&Tricks dell'Arca - L'Arte degli Amanuensi

Veritas MKII Honing Guide - Parte I
Info generali

  • Autori :



  • Data : 08/02/2009


  • Principali Materiali ed Attrezzature impiegate :

    Gli attrezzi utilizzati

    • Veritas MKII Honing Guide



Angoli impostabili

Nel libretto di istruzioni accluso alla guida vengono riportati soltanto gli angoli principali di affilatura impostabili sulla stessa, introducendo l'uso del nottolino per la creazione del microbevel senza smontare la lama dalla guida.

In realtà, gli angoli impostabili sono in numero notevolmente maggiore.

Se prendiamo in esame il jig di impostazione degli angoli

album_pic


dal quale abbiamo smontato lo stop della lama per chiarezza, notiamo che esso possiede svariate posizioni, date dai fori indicati dalle frecce nere, in cui bloccare lo stop della lama, variando così la protusione della stessa dalla guida con conseguente variazione dell'angolo di bevel impostato.

Si badi inoltre che i valori riportati sul jig corrispondono al valore reale quando il nottolino del microbevel è impostato con la "freccia su"

album_pic


ossia "nessun microbevel impostato".


Le tabelle seguenti raccolgono i valori di quasi tutti gli angoli impostabili, ed alcuni di essi sono stati ricavati per estrapolazione o misurazione diretta dell'angolo impostato.


Il colore del titolo nella tabella corrisponde a quello presente sulla slitta della guida e sul jig.

L'indicazione "Direzione Freccia Nottolino" è riferita, nelle varie tabelle, alla posizione della freccia

album_pic


impressa sulla manopola di comando del nottolino del microbevel.



  • Back Bevels

    Questa impostazione della MKII può essere sfruttata non soltanto nel caso in cui debba essere apportato un Back Bevel alla lama, ma anche quando si debba affilare la stessa con un angolo di bevel principale davvero basso.

    album_pic




  • Standard Angles

    Questa è la tabella a cui si farà riferimento più spesso, poichè è quella che ricopre la maggior parte degli angoli più utilizzati nelle lame degli attrezzi.

    album_pic





  • High Angles

    Tali posizioni

    album_pic


    vengono sfruttate quando si debbano affilare lame con un alto angolo di bevel principale, ad esempio 45° (evenienza rara ma non impossibile).


    Ma esiste anche un altro utilizzo per il quale sfruttare quelle posizioni.

    Supponiamo di dover affilare una lama a 35° (cosa che potrebbe essere più frequente).

    Se utilizzassimo gli "Standard Angles", la protusione della lama dalla guida sarebbe alquanto bassa, e non potremmo agevolmente controllare l'ortogonalità della lama con la guida mediante una squadretta di precisione.

    Sfruttando invece la posizione a 35° negli "High Angles", la protusione della lama aumenta, per cui ora sarà agevole usare la squadretta di controllo.

    Inoltre il controllo della guida in fase di affilatura è tanto maggiore quanto maggiore è la protusione della lama, ovviamente a parità di angolo.




Lame con "Relief Bevel"

Una lama si dice dotata di "Relief Bevel" quando presenta il "doppio" bevel principale.

album_pic


I due bevel sono all'incirca della stessa dimensione.

Una delle ragioni per la quale potrebbe essere conveniente utilizzare tale artificio è quella di eliminare meno materiale quando si rifà, per qualche ragione, il bevel principale.

Infatti, se la lama non è dotata di microbevel, affilarla di nuovo porterà via meno tempo.
Se ne è dotata, quando il microbevel sarà diventato molto esteso (per via di molte affilature), basterà riprendere solo il bevel principale (vedi figura) che in una configurazione normale sarebbe circa il doppio come estensione.

Supponiamo ora di voler riprendere sia il Relief Bevel (a 25°) che il bevel principale (a 30°), lavorandoli contemporaneamente senza spostare la lama dalla MK2 (il che evita ogni volta di dover controllare l'allineamento etc. etc. ... ).

Se vediamo le varie posizioni sul jig di montaggio

album_pic


notiamo che la posizione "E" corrisponde ad un angolo di 30° per gli "High Angles" (slitta montata in posizione "Rossa", e nottolino del microbevel in posizione "up"), ma non ci sono indicazioni per la slitta montata in posizione "Standard Angles - Gialla" (o meglio, sappiamo che l'angolo sarà compreso tra 20° e 25°).


Allora, se entriamo su questa tabella

album_pic


notiamo che alla posizione "E", a seconda di come viene orientato il nottolino dei microbevel, corrispondono diversi angoli, ed in particolare, per il nottolino orientato in posizione "down", corrisponde un angolo pari a 24,7° (vicinissimo ai 25°), che è quello che interessa a noi.

Per cui, impostando la posizione "E" sul jig, avremo:


  1. 25° (24.7°) - Relief Bevel:
    Slitta montata in posizione "gialla" - Nottolino microbevel in posizione "down"


  2. 30° - Bevel Principale:
    Slitta montata in posizione "rossa" - Nottolino microbevel in posizione "up"




Alla fine, nel caso in cui si volesse dare un microbevel finale, basterà lasciare la slitta della MK2 nella posizione "2" della lista di cui sopra, ed impostare il nottolino dei microbevel in posizione "down", ottenendo un microbevel di circa 2°

album_pic





Serraggio simmetrico della ganascia blocca-lama

Montando una lama sulla guida, essa andrà bloccata stringendo simmetricamente sia la manopola destra che la manopola sinistra della guida, pena disallineamenti della lama in fase di stretta finale.

Purtroppo sulle manopole non è stato riportato nessun indice, e quindi e facilissimo serrare dissimetricamente la ganascia.

Un modo per ovviare a ciò è il seguente.


Senza montare la lama, provvediamo a serrare perfettamente la ganascia avvitando completamente i due pomelli.

Ora, come si può notare dalla foto seguente

album_pic


provvediamo a segnare sulle due manopole, con un marker permanente, per esempio le due posizioni inferiori.

Quando apriremo la ganascia, lo faremo agendo alternativamente sulle due manopole (svitiamo di un giro la destra, poi di un giro la sinistra, ritorniamo sulla destra e svitiamola di un altro giro, poi sulla sinistra .... e così via).

Quando serreremo la lama, lo faremo alla stessa maniera, agendo sempre simmetricamente sulle due manopole.


I due segni servono affinchè le due manopole vengano serrate o allentate nella stessa entità, a parità di numero di giri, che andranno ovviamente contati nell'operazione ( se allento di due giri la destra, dovrò allentare di due giri anche la sinistra ).

Al posto del segno fatto col marker permanente, si può anche pensare di effettuare una piccola tacca su ogni manopola (con le stesse modalità del marcaggio con pennarello), adoperando per esempio una piccola punta montata sul Dremel, oppure una piccola fresa.

L'importante è che il marcaggio venga fatto alla stessa altezza su entrambe le manopole, una volta serrata la ganascia.



Controllo dell'allineamento e dell'ortogonalità di una lama rispetto alla guida

Si prevede l'utilizzo di una squadretta di precisione per il controllo dell'ortogonalità tra lama e guida, da utilizzare sfruttando la battuta (identificata dalla linea gialla indicata dalle due freccie rosse) della MK2 sulla quale appoggiare il lato corto della squadretta stessa:

album_pic


e qui un particolare

album_pic



In questo esempio, controlleremo l'ortogonalità tra la guida e la lama di uno scalpello.


Dopo aver impostato la MK2 per "High Angles" e bevel 30°

album_pic


ed aver montato il jig di settaggio sulla guida, inseriamo lo scalpello e facciamolo andare a battuta con la parte laterale del jig e lo stop, senza pressare

album_pic


album_pic



blocchiamo ora lo scalpello agendo alternativamente, come già accennato, prima su una manopola e poi sull'altra (1/2 giro ad avvitare sul primo, poi 1/2 giro sul secondo, altro 1/2 giro sul primo .... e così via ....).

Ciò per evitare che i pomelli, serrandosi in maniera dissimmetrica, possano disallineare la lama.


Dopo aver tolto il jig

album_pic


è venuto il momento di controllare l'ortogonalita di guida e scalpello.

Infatti, non sempre l'allineamento fornito dal solo jig è ottimale.
Va comunque sempre controllato ed eventualmente ottimizzato.

Un altro aiuto all'allineamento è fornito dalle nervature ( identificate dalle frecce blu nella foto )

album_pic


che sono nella parte del jig che va a contatto con la lama.
Infatti, esse sono parallele tra di loro ed alla battuta ( identificata dalle freccia rossa nella foto) che va a contatto con la stessa.


Dopo esserci procurati una squadretta di precisione, facciamo andare in battuta la parte corta della squadretta con la parte della guida precedentemente indicata.

Avvicinando ora la squadretta (tenendo sempre a battuta la parte corta con la guida) ai fianchi della lama, controlliamo che sia il lato destro della lama

album_pic


che il sinistro

album_pic


siano allineati alla squadretta.


In questo caso siamo stati fortunati (ed il costruttore dello scalpello è uno di quelli "abbastanza" buoni), e questa volta l'allineamento fornito dal solo jig era abbastanza soddisfacente.

Se non fossimo stati così fortunati, senza allentare i pomelli di bloccaggio della guida provvediamo ad aggiustare la lama mantenendo la guida con la mano sinistra ed agendo sul manico dello scalpello con la mano destra.

Nel caso di una lama di pialla, possiamo agire con piccoli colpetti dati con un martelletto (con la testa in gomma o plastica) sui lati della lama dalla sua parte posteriore.


Poi provvediamo sempre a ricontrollare i due lati con la squadretta.


Per esigenze fotografiche, ci siamo comunque tenuti con la squadretta abbastanza distante dai fianchi della lama.
In realtà, la squadretta deve andare a sfiorare il fianco della stessa, e sarebbe poi il caso di vedere il tutto controluce.

Comunque il concetto è quello.


E' sempre meglio controllare entrambi i fianchi con la squadretta.

Infatti, nell'esempio fatto, abbiamo preso uno scalpello, che "dovrebbe" avere i fianchi paralleli.
In questo caso lo scalpello era stato costruito bene.

Nel caso invece di scalpelli più economici ( oppure alcuni scalpelli particolari, il cui non parallelismo è voluto, tipo i dovetail ), i fianchi "potrebbero" essere non paralleli.

Per cui, controllando solo un lato della lama, correremmo il rischio di allineare il bevel solo a quel lato.
In questo caso (caso in cui si è sicuri che i fianchi "dovrebbero" essere paralleli) , o si rendono paralleli i fianchi ( procedura abbastanza delicata da affrontare ) mediante l'uso di carta abrasiva incollata su na lastra di vetro, oppure si cerca di avere lo stesso allineamento sia a destra che a sinistra (in questo caso, dobbiamo far si che l'entità dello scostamento, o se preferite dell'errore, sia lo stesso sia a destra che a sinistra).

album_pic



Diverso il caso delle lame di alcune pialle, tipo alcune rabbet, che potrebbero avere la lama dissimmetrica.

In questo caso la lama va controllata con la squadretta da un solo lato (quello che è a squadra col tagliente).


Smontaggio del jig

Molte volte, accingendosi a smontare il jig di allineamento dopo aver montato una lama sulla guida, risulta difficoltoso allentare il pomello di bloccaggio dello stesso.

Ciò può essere agevolmente fatto medianto l'impiego di un paio di pinze

album_pic


e di un cappuccio paracolpi per dita in gomma ( articolo facilmente acquistabile presso cartolerie fornite o rivendite di articoli per ufficio ).

L'uso del cappuccio paracolpi permetterà di evitare di rovinare la zigrinatura del pomello di fissaggio del jig mentre viene stretto dalle pinze.


Una volta allentato il pomello

album_pic


potremo agevolmente svitarlo con le dita e togliere così il jig.



by ArcaDiLegno - 2009

Visitatore - Dom 08 Feb, 2009 07:58 Stampa l'argomento Segnala via email l'argomento

 

Tutti i contenuti di questo sito, ove non diversamente indicato, sono coperti da licenza Creative Commons.

cc_88x31