Veritas MK2 Honing Guide - Tips&Tricks - 2

trucchiamanuensiI Tips&Tricks dell'Arca - L'Arte degli Amanuensi

Veritas MKII Honing Guide - Parte II
Info generali

  • Autori :



  • Data : 08/02/2009


  • Principali Materiali ed Attrezzature impiegate :

    Gli attrezzi utilizzati

    • Veritas MKII Honing Guide



Completo smontaggio della guida

Affinchè la guida esplichi sempre al meglio le sue funzioni, nelle accluse istruzioni è consigliato di oliare, con olio leggero da macchina, l'intercapedine tra rullo e asse portarullo.

All'uopo è possibile utilizzare olio tipo il Singer oppure lo Starrett, "iniettandone" poche gocce, con una siringa dotata di ago, nell'intercapedine ( molto stretta in verità ) formata dal rullo stesso e dal suo cilindro interno, e poi facendo fare alla guida qualche "corsa" su una superficie pulita, oppure ruotando a mano il rullo, in modo da meglio distribuire l'olio.

Alla fine, se si usano pietre all'acqua, non dimentichiamoci di pulire per bene, con solvente nitro, tutto l'esterno del rullo, pena la contaminazione della pietra con l'olio.


Oltre a questo tuttavia, secondo noi sarebbe consigliabile smontare completamente la guida ogni cinquantina di utilizzi, oppure ogni anno (se si utilizza poco), in modo da poter effettuare una pulizia più radicale.

Infatti particelle di metallo abraso delle lame, particelle di pietra abrasiva ( o particelle di ossido d'alluminio di carta abrasiva se si utilizza il metodo dello "scary sharp" per affilare ), particelle metalliche staccate per attrito dalla parte interna di rullo e cilindro portarullo, formeranno a distanza di tempo una morchia nerastra abrasiva che interferisce con lo scorrimento ottimale del rullo stesso e che, a lungo andare, potrebbe addirittura incominciare a consumarlo dalla sua parte interna, insieme all'asse, dando luogo così a dissimmetrie nell'azione di rotolamento, e quindi ad inspiegabili fenomeni di "bevel storto", pur essendo sicuri di aver montato la lama da affilare perfettamente a squadra con la guida.


Smontaggio della guida

All'uopo dovremo procurarci una pinza per anelli seeger ( esterni ) di grandezza adeguata, ed una chiave a brugola da 1/16"

album_pic



Iniziamo con lo smontare le due viti a brugola che bloccano l'asse del rullo sulla guida stessa.

Per poter fare ciò, poniamo per prima cosa il nottolino del microbevel con la freccia rivolta verso il basso

album_pic


per avere accesso alle due viti.


Capovolgiamo adesso la guida sul tavolo, ed identifichiamole

album_pic


Sono quelle indicate nella foto dalle due frecce rosse.


Svitiamo per prima quella che blocca il nottolino, svitandola di quel tanto che serve per estrarlo

album_pic


senza però togliere la vite stessa dalla sua sede.


Passiamo adesso all'altra e svitiamola

album_pic


in modo da poter liberare l'albero portarullo e toglierlo dalla sua sede.

Si noti che le due tacche presenti sull'albero portarullo ( indicate dalle frecce rosse )

album_pic


servono da invito per i grani di fissaggio a brugola.

Ricordiamocene in fase di rimontaggio della guida.


Ora il rullo ed il suo cilindro interno si reggono alla guida soltanto attraverso una molla

album_pic



Togliamo adesso il rullo e la molla

album_pic


facendo attenzione a che la molla non esca improvvisamente dalla sua sede.


Ora non ci resta che togliere l'anello seeger ( indicato dalla freccia rossa nella foto )

album_pic


che blocca fra loro cilindro interno portarullo e rullo stesso, dopo aver avvitato completamente la vite a brugola che avevamo allentato prima, in modo che non dia fastidio nella fase di estrazione del seeger stesso.


Passiamo ora alla delicata fase di estrazione del seeger.

Allarghiamo il seeger con le pinze apposite ( si usino le pinze adatte allo scopo: costano pochi euro ed evitano tanti problemi che possono sorgere adoperando strumenti inappropriati, come forbici o cacciaviti ) di quel tanto che basta per estrarlo dalla sua cava, e solleviamolo

album_pic


completiamo ora l'estrazione

album_pic


liberando così il cilindro interno portarullo, che ora potrà essere estratto senza problemi

album_pic



Come si può notare, il cilindro interno è sporco, sinceramente un pò di più di quanto ci saremmo aspettati.

Infatti, qualche mese fa avevamo provveduto ad effettuare una pulizia approfondita (che non era stata mai fatta, ed all'interno c'era la famosa "poltiglia nera"), e la guida è stata adoperata in questo lasso di tempo soltanto per effettuare il microbevel su una decina di scalpelli e qualche lama di pialla.


Comunque, ora siamo pronti per affrontare la fase di pulizia completa.


Pulizia e manutenzione

Procuriamoci una piccola bacinella ( magari quelle da forno "cuki alluminio" usa e getta ), versiamoci del petrolio ed immergiamo i pezzi della guida da pulire (rullo, portarullo, asse, molla, seeger).

album_pic


Dopo aver lasciato i pezzi a bagno per qualche minuto, con un pennello a setole dure ( va bene anche uno spazzolino da denti del costo di pochi centesimi, da dedicare esclusivamente a questo scopo )

album_pic


sfreghiamone l'esterno fino a quando non risultino puliti.


Mediante l'uso di scovolini di adeguata misura, provvediamo a pulire l'interno del rullo in bronzo/ottone ( 1 ), l'interno dell'asse portarullo ( 2 ), il nottolino del microbevel ( 3 )

album_pic


Se lo si vuole, mediante l'uso di Scotch Brite si può provvedere, senza premere troppo, a togliere l'ossido dalla parte esterna del rullo in bronzo/ottone ( 4 ) sino a quando questo non risulti perfettamente pulito.


A questo punto, asciughiamo i componenti con dello Scottex, la parte interna di rullo e portarullo con dei Cotton Fioc, e provvediamo ad una salutare spruzzata di WD40.

Aspettiamo che evapori un pò, e poi sempre con dello Scottex asciughiamo.


Per prima cosa, stendiamo un pò di olio ( Singer o Starrett ) su una delle estremità dell'asse, aiutandoci col solito pennellino, e fissiamo il nottolino dei microbevel ( avvitando il grano, ricordiamoci della tacca di invito ivi presente ).


Stendiamo ora un velo di olio sull'asse

album_pic


e sul cilindro portarullo

album_pic


non dimenticandoci del seeger e della molla.


Siamo ora pronti per rimontare la guida.


Rimontaggio della guida

E' venuto ora il momento di rimontare la nostra guida.

Per prima cosa, per una maggiore operatività, smontiamo dalla parte superiore della guida la slitta porta lama

album_pic



Ora disponiamo ordinatamente i nostri pezzi su di un foglio di carta pulito

album_pic


Dopo aver rimontato il gruppo rullo/portarullo

album_pic


ed il seeger di bloccaggio

album_pic


incominciamo con l'infilare l'asse nella guida di meno di un cm.

album_pic


infiliamo la molla

album_pic


e il gruppo rullo/portarullo, cercando di posizionarlo in maniera tale che la vite a brugola presente su di esso sia rivolta verso di voi

album_pic


Spingiamo adesso l'asse dentro il gruppo rullo/portarullo

album_pic


finquando non fuoriesca dall'altra parte

album_pic


non dimenticandoci di posizionare la tacca presente su di esso verso di voi.


Stringete adesso anche la seconda vite a brugola

album_pic


e rimontate la slitta portalama.


Fate fare alla guida qualche corsa a vuoto su un foglio di carta, affinche l'olio di lubrificazione si distribuisca meglio, ed alla fine pulite la superficie esterna del rullo con del solvente nitro, aiutandovi con una pezzuola oppure col solito Scottex, per togliere qualsiasi traccia d'olio che possa essere rimasta, e che potrebbe, se non rimossa, contaminare le pietre ad acqua.

Se invece usate pietre ad olio, potete senz'altro saltare quest'ultimo step.



P.S.: Piccola nota relativa agli anelli Seeger

In teoria, ogni qual volta si smonti un anello Seeger, questo andrebbe cambiato.
In pratica, poichè in questa applicazione tale anello non è soggetto a forti sollecitazioni, possiamo farne a meno.

Si ponga soltanto attenzione, in fase di smontaggio/rimontaggio, a non allargare troppo l'anello con le pinze, ma ad allargarlo soltanto della quantità sufficiente ad estrarlo, pena il danneggiamento dell'anello stesso, con conseguente necessità di sostituzione.

L'anello è comunque di misura imperiale ( la misura esterna del cilindro portarullo è pari a 3/8" <> 9,52 mm., mentre quella della cava d'alloggiamento è pari a 9 mm. ).



Sostituzione rullo

Dopo aver effettuato una pulizia completa per due/tre volte, immancabilmente l'anello seeger di blocco del rullo perde la sua elasticità, non assicurando più un'adeguato funzione di bloccaggio.
Pur se si trovasse sul mercato un adeguato seeger (misure in pollici), purtroppo quello presente sulla MK2 è risultato essere leggermente più sottile del normale, per cui l'eventuale ricambio non riuscirebbe ad entrare nella cava apposita.

Inoltre, a distanza di molto tempo, il rullo di ottone si consuma internamente, fatto dovuto anche al potere abrasivo del fango acqua (olio)/residui metallici di affilatura/residui abrasivi della pietra, ed esternamente, per il continuo sfregamento su carte abrasive, pietre diamantate, pietre naturali ...

Fortunatamente è da poco disponibile sul mercato nazionale il rullo di ricambio standard completo per la MK2 ( Codice originale LeeValley/Veritas #05M0902 ---- Codice RMA-Tools 15.007.01 ).


Nella confezione

album_pic


sono contenuti


  1. Rullo completo di seeger di bloccaggio già montato e di grano a brugola di fissaggio
  2. Asse portarullo
  3. Molla
  4. Grano a brugola di fissaggio del pomello microbevel


Della confezione sfrutteremo, per ora, soltanto il rullo completo, conservando l'asse portarullo con la molla e la brugola in caso di bisogno futuro.

Questo è stato già previsto dalla casa canadese, poichè la confezione ha una termosaldatura che la divide in due sezioni: da una parte il rullo completo, dall'altra gli altri componenti.


Smontaggio del rullo dalla guida

All'uopo dovremo procurarci una chiave a brugola da 1/16"


Iniziamo con lo smontare i due grani a brugola che bloccano l'asse del rullo sulla guida stessa.

Per poter fare ciò, poniamo per prima cosa il nottolino del microbevel con la freccia rivolta verso il basso

album_pic


per avere accesso alle due viti.


Dopo aver tolto la slitta superiore dalla guida, capovolgiamola sul tavolo, ed identifichiamole

album_pic


Sono quelle indicate nella foto dalle due frecce rosse.


Svitiamo per prima quella che blocca il nottolino, svitandola di quel tanto che serve per estrarlo

album_pic


senza però togliere la vite stessa dalla sua sede.


Passiamo adesso all'altra e svitiamola

album_pic


in modo da poter liberare l'albero portarullo e toglierlo dalla sua sede.

Si noti che le due tacche presenti sull'albero portarullo ( indicate dalle frecce rosse )

album_pic


servono da invito per i grani di fissaggio a brugola.

Ricordiamocene in fase di rimontaggio della guida dopo aver sostituito il rullo vecchio con quello nuovo.
Avendo smontato il nottolino dei microbevel, approfittiamo per pulire l'asse portarullo e lubrificarlo adeguatamente.

Ora il rullo vecchio si regge alla guida soltanto attraverso una molla

album_pic



Togliamo sia il rullo che la molla

album_pic


facendo attenzione a che la stessa non esca improvvisamente dalla sua sede, e mettiamola da parte.

Apriamo la confezione con il nuovo rullo di ricambio dal lato dello stesso, ed accingiamoci alla sostituzione.


Rimontaggio del rullo nuovo

Dopo aver rimontato il nottolino dei microbevel sull'asse portarullo ( ricordatevi della tacca presente sull'asse, in cui si va ad alloggiare il grano di fissaggio quando viene stretto ), incominciamo con l'infilare l'asse nella guida di meno di un cm.

album_pic


infiliamo la molla

album_pic


e il nuovo gruppo rullo/portarullo, cercando di posizionarlo in maniera tale che la vite a brugola presente su di esso sia rivolta verso di voi

album_pic


Spingiamo adesso l'asse dentro il gruppo

album_pic


finquando non fuoriesca dall'altra parte

album_pic


non dimenticandoci di posizionare la tacca presente su di esso verso di voi.


Stringete infine anche la seconda vite a brugola

album_pic



Siamo ora pronti per rimontare la slitta superiore della guida, e ritornare ad affilare i nostri attrezzi.

Come si vede, con poche semplici operazioni e soprattutto con un piccolo esborso, abbiamo reso come nuova la nostra MK2.


by ArcaDiLegno - 2009/2010


Visitatore - Dom 08 Feb, 2009 07:59 Stampa l'argomento Segnala via email l'argomento

 

Tutti i contenuti di questo sito, ove non diversamente indicato, sono coperti da licenza Creative Commons.

cc_88x31