E se mi costruissi un Tornio? »  Mostra messaggi da    a     

L'Arca di Legno


Macchine stazionarie - E se mi costruissi un Tornio?



robypv [ Gio 28 Feb, 2019 18:48 ]
Oggetto: Re: E Se Mi Costruissi Un Tornio?
può essere tipo questo?:

motinv


davide1970 [ Gio 28 Feb, 2019 19:06 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
robypv ha scritto: [Visualizza Messaggio]
La morsettiera sopra il motore mi sembra un po' grossa per dei contatti e un condensatore. Non è che il motore che ha Giovanni ha un inverter integrato? Si può vedere l'altro lato?


Le scatole dei motori monofase sono comunque molto grandi


lapin [ Gio 28 Feb, 2019 19:10 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
Arsenico ha scritto: [Visualizza Messaggio]
mi sa che chi ti ha fornito il motore non sia proprio un gran manico.

Io ho upgradato il mio tornio fervi da un monofase da 0,37 Kw ad uno da 0,75 Kw pilotato da inverter (regola la frequenza da 7Hz a 55 hz).

Il motore così viene alimentato da corrente trifase 220 V (prelevata dalla presa 220V monofase).

In questo modo riesco a tornire a lungo e con una grande coppia (garantita dall f.m. e dall'inverter che modula la frequenza e non la tensione).

I potenziometri ed i trimmer possono anche regolare i giri ma la coppia va a farsi benedire perché riducono la tensione o la corrente e perciò la riduzione dei giri avviene riducendo la potenza.
Nel tornio i giri lenti sono "accoppiati" necessariamente alla necessità di avere molta coppia perché si sta tornendo su grossi diametri.

La differenza tra i motori "giocattolo" e quelli industriali sta sopratutto nella loro capacità di sopportare il movimento a lungo (cuscinetti ed avvolgimenti), cosa che su un tornio è un obbligo perché sta sotto sforzo per ore intere.


Molto interessante come parere. Se vuoi vi metto in contatto...


lapin [ Gio 28 Feb, 2019 19:12 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
nikr87 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Per la struttura pensi di utilizzare i profilati in alluminio (di cui ho notato sei "ghiotto"), legno, oppure creare una struttura saldata?

Per il motore, se è un trifase adattato, quindi con condensatore, puoi rimuovere il condensatore e mettere un inverter economico 230 V. Non so quanto hai speso per il regolatore, ma se il progetto va bene puoi valutare.

Aspettiamo aggiornamenti, con ansia


Sinceramente quella faccina che sghignazza non l'ho mica capita...


lapin [ Gio 28 Feb, 2019 19:13 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
robypv ha scritto: [Visualizza Messaggio]
La morsettiera sopra il motore mi sembra un po' grossa per dei contatti e un condensatore. Non è che il motore che ha Giovanni ha un inverter integrato? Si può vedere l'altro lato?


Sinceramente non ho capito nemmeno questa. Chi è sto Giovanni e di che stai parlando?


lapin [ Gio 28 Feb, 2019 19:30 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
Ragazzi mi sembra che quà si stia divagando alla grande o forse non leggete attentamente gli argomenti. Ho detto che quel potenziometro lo proverò a secco per vedere come va e poi deciderò se insistere o se tornare all'idea originale delle pulegge. STOP. Mi è stato consigliato e regalato da gente del mestiere, mi sembra quindi doveroso provarlo prima di sentenziare. Se poi vogliamo presumere che chi l'ha fatto sia un ciarlatano allora è un altro paio di maniche. La persona che l'ha fatto è un mio fornitore aziendale e non avrebbe comunque alcun interesse a fare con me una figura barbina.
Per quanto riguarda tutto il resto ho detto anche che ho diverse idee ma non ho avuto ancora tempo di metterle nero su bianco e non so nemmeno quando troverò il tempo di farlo. Ma non me ne cruccio perchè non ho nessuna fretta.


Arsenico [ Gio 28 Feb, 2019 20:14 ]
Oggetto: Re: E Se Mi Costruissi Un Tornio?
Caro lapin quando vuoi! Non sono mai stato un cazzaro, se intervengo lo faccio a ragion veduta! E mi sembra di non essere l'unico ad avere detto la stessa cosa sui motori ad induzione! Poi se vuoi provare con quel trabiccolo....gluck auf.....È il bello dei forum!


lapin [ Gio 28 Feb, 2019 20:21 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
Arsenico ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Caro lapin quando vuoi! Non sono mai stato un cazzaro, se intervengo lo faccio a ragion veduta! E mi sembra di non essere l'unico ad avere detto la stessa cosa sui motori ad induzione! Poi se vuoi provare con quel trabiccolo....gluck auf.....È il bello dei forum!


Certo che ci proverò. E' una mia curiosità e non ho bisogno di permessi. Nessuno ti ha dato del cazzaro ma mi sembra che tu l'abbia fatto con persone che non conosci. O sbaglio?


robypv [ Gio 28 Feb, 2019 20:53 ]
Oggetto: Re: E Se Mi Costruissi Un Tornio?
Scusami Giuseppe, ho fatto confusione di nomi, intendevo cmq che forse il motore è giusto se ha l'inverter integrato


Arsenico [ Gio 28 Feb, 2019 21:41 ]
Oggetto: Re: E Se Mi Costruissi Un Tornio?
lapin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Arsenico ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Caro lapin quando vuoi! Non sono mai stato un cazzaro, se intervengo lo faccio a ragion veduta! E mi sembra di non essere l'unico ad avere detto la stessa cosa sui motori ad induzione! Poi se vuoi provare con quel trabiccolo....gluck auf.....È il bello dei forum!


Certo che ci proverò. E' una mia curiosità e non ho bisogno di permessi. Nessuno ti ha dato del cazzaro ma mi sembra che tu l'abbia fatto con persone che non conosci. O sbaglio?


Se ti hanno proposto un banale potenziometro per regolare i giri di un motore che deve esprimere la coppia maggiore quando gira più lentamente ( analogamente ad un rapporto meccanico di riduzione) ....saranno anche esperti e del mestiere....ma di quale non si sa. Sei liberissimo di fare tutte le prove.....ma poi ti accorgerai che non funzionerà. Otterrai lo stesso effetto dei vecchi trapani senza regolazione tachimetrica.


lapin [ Ven 01 Mar, 2019 06:37 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
robypv ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Scusami Giuseppe, ho fatto confusione di nomi, intendevo cmq che forse il motore è giusto se ha l'inverter integrato


No Roby non ha nessun inverter, è un normalissimo motore. La scatola della morsettiera dei motori monofase è sempre molto più grande per ospitare il condensatore.


lapin [ Ven 01 Mar, 2019 06:41 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
Arsenico ha scritto: [Visualizza Messaggio]
lapin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Arsenico ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Caro lapin quando vuoi! Non sono mai stato un cazzaro, se intervengo lo faccio a ragion veduta! E mi sembra di non essere l'unico ad avere detto la stessa cosa sui motori ad induzione! Poi se vuoi provare con quel trabiccolo....gluck auf.....È il bello dei forum!


Certo che ci proverò. E' una mia curiosità e non ho bisogno di permessi. Nessuno ti ha dato del cazzaro ma mi sembra che tu l'abbia fatto con persone che non conosci. O sbaglio?


Se ti hanno proposto un banale potenziometro per regolare i giri di un motore che deve esprimere la coppia maggiore quando gira più lentamente ( analogamente ad un rapporto meccanico di riduzione) ....saranno anche esperti e del mestiere....ma di quale non si sa. Sei liberissimo di fare tutte le prove.....ma poi ti accorgerai che non funzionerà. Otterrai lo stesso effetto dei vecchi trapani senza regolazione tachimetrica.


Ok, per me non c'è nessun problema. Siccome io non sono nato imparato mi piace sempre sperimentare senza timori. ho già detto che se non funzionerà ripiegherò su altro sistema, che altro devo dire?


davide1970 [ Ven 01 Mar, 2019 09:42 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
Giuseppe tu hai aperto giustamente questo post per condividere ed accettare consigli e quindi di conseguenza modificare o orientare il progetto anche in base ai consigli per evitare più che altro di perdere tempo e fare errori anche considerando che sul forum ci sono dei professionisti di tutti i settori; in questo caso chi ti ha fornito i pezzi probabilmente non conosceva esattamente l'uso a cui è destinato il materiale fornito e ti ha semplicemente dato un consiglio errato, ti assicuro che a me è successo molte volte in tutti i settori della falegnameria da chi vende i vari prodotti specifici. Tornando al topic ti assicuro che quel variatore non ti serve a nulla tanto è vero che non si monta in nessuna macchina di falegnameria perchè, come ti è già stato spiegato, abbassa drasticamente la coppia insieme al numero di giri; nelle macchine di falegnameria quando si vuole modificare il numero di giri di un motore o si utilizzano degli inverter (soluzione più costosa) o si utilizzano pulegge di dimensioni variabile (soluzione più economica) oppure si utilizza un motoriduttore da applicare al motore elettrico; nel tornio hai bisogno di basse velocità ma di una potenza che ti permetta di lavorare il pezzo senza che questo si fermi; per questo motivo ti consiglio di prevedere già nel progetto un sistema idoneo di variazione di giri; non ti devi sentire colpito nell'orgoglio a causa di queste posizioni perchè non ne hai motivo, errare e umano e ti assicuro che i consigli di chi ti ha dato il materiale possono valere meno di quelli degli utenti di questo forum. Se provi a secco il variatore che ti hanno dato non riesci a capirne l'inutuilità, a meno che tu non monti un motore da 3kw e riducendone i giri con il tuo variatore riesci a mantenere la potenza minima che ti serve per lavorare
Comunque vai avanti che ti seguo con interesse


lapin [ Ven 01 Mar, 2019 10:22 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
Come ho già detto lo proverò e stop. Voglio verificare di persona. Chi me lo ha dato l'ha fatto in base a quanto gli evevo detto ed è persona di cui mi fido. poi potrebbe anche essersi sbagliato, ci mancherebbe, ma sentirgli dare del cazzaro non mi sembra appropriato, è questo che non tollero. prima di dare del cazzaro a chiunque (ed io non lo faccio mai) forse bisognerebbe pensarci un attimo.


Arsenico [ Ven 01 Mar, 2019 12:48 ]
Oggetto: Re: E Se Mi Costruissi Un Tornio?
Se ti riferisci a me, visto che il termine "cazzaro" l'ho introdotto io verso me stesso ..... rileggendo il mio post, ho semplicemente detto che non è un gran manico chi te lo ha venduto, non che dice cazzate. Oppure non gli è stato chiesto esattamente ciò che serve: un motore con la possibilità di regolare i giri per fare un tornio.

PS: se comunque vuoi provare lo stesso, non limitarti a ridurre i giri ma prova a simulare l'azione della tornitura, ovvero creare una resistenza alla rotazione.


lapin [ Ven 01 Mar, 2019 13:12 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
Arsenico ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Se ti riferisci a me, visto che il termine "cazzaro" l'ho introdotto io verso me stesso ..... rileggendo il mio post, ho semplicemente detto che non è un gran manico chi te lo ha venduto, non che dice cazzate. Oppure non gli è stato chiesto esattamente ciò che serve: un motore con la possibilità di regolare i giri per fare un tornio.

PS: se comunque vuoi provare lo stesso, non limitarti a ridurre i giri ma prova a simulare l'azione della tornitura, ovvero creare una resistenza alla rotazione.


E' ovvio che farò così. Comunque stamattina gli ho telefonato e gli ho espresso i vari dubbi emersi. Lui mi ha detto di essere certo del risultato e che se volevo potremmo fare la prova direttamente nel suo laboratorio.


incisore [ Ven 01 Mar, 2019 15:12 ]
Oggetto: Re: E Se Mi Costruissi Un Tornio?
Probabilmente quel variatore di giri è adatto se il motore in questione è abbinato a un riduttore, ad esempio su piccoli nastri trasportatori, se invece vogliamo usarlo con tenuta di coppia direttamente sull'albero motore temo sia inservibile, in quanto esso agisce sulla tensione e non sulla frequenza come invece fa un inverter.
Sostanzialmente è un reostato elettronico, un tempo si usavano grossi reostati, ovvero potenziometri a filo di adeguata potenza, per regolare la tensione, poi con l'avvento dei semiconduttori si usano i triac ei mosfet come interruttori elettronici per tagliare le semionde e quindi regolare la tensione, ma abbassare la tensione comporta una drastica riduzione della coppia, invece gli inverter agiscono sulla frequenza mantenendo costante la tensione, esistono tuttavia piccoli inverter minimali che corredano i piccoli motori a induzione di alcune macchine utensili( ad esempio alcune diffuse seghe a nastro per metalli), non so se questi piccoli inverter siano disponibili sciolti sul mercato consumer, se così fosse nel tuo caso, ben venga, ma ne dubito in quanto il tuo accessorio, almeno da quanto vedo dalle foto, non ha evidenti dissipatori di calore necessari appunto a smaltire l'energia in eccesso.


lapin [ Ven 01 Mar, 2019 16:19 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
incisore ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Probabilmente quel variatore di giri è adatto se il motore in questione è abbinato a un riduttore, ad esempio su piccoli nastri trasportatori, se invece vogliamo usarlo con tenuta di coppia direttamente sull'albero motore temo sia inservibile, in quanto esso agisce sulla tensione e non sulla frequenza come invece fa un inverter.
Sostanzialmente è un reostato elettronico, un tempo si usavano grossi reostati, ovvero potenziometri a filo di adeguata potenza, per regolare la tensione, poi con l'avvento dei semiconduttori si usano i triac ei mosfet come interruttori elettronici per tagliare le semionde e quindi regolare la tensione, ma abbassare la tensione comporta una drastica riduzione della coppia, invece gli inverter agiscono sulla frequenza mantenendo costante la tensione, esistono tuttavia piccoli inverter minimali che corredano i piccoli motori a induzione di alcune macchine utensili( ad esempio alcune diffuse seghe a nastro per metalli), non so se questi piccoli inverter siano disponibili sciolti sul mercato consumer, se così fosse nel tuo caso, ben venga, ma ne dubito in quanto il tuo accessorio, almeno da quanto vedo dalle foto, non ha evidenti dissipatori di calore necessari appunto a smaltire l'energia in eccesso.


Direi Marco che ti sei espresso chiaramente, com'è tuo costume naturalmente


robypv [ Ven 01 Mar, 2019 17:10 ]
Oggetto: Re: E Se Mi Costruissi Un Tornio?
Tra l'altro, per completare il concetto di incisore (sono andato a ripassarmi i vetusti appunti scolastici),
la velocità di un motore asincrono, essendo basato sull'inseguimento di 2 campi magnetici, non dipende dalla tensione ma dalla frequenza e dal numero dei poli (formula n=120*f/p ). Nei vecchi motori di lavatrice il ciclo normale usava l'avvolgimento a 12 poli (più lento) e per la centrifuga quello a 2 poli. Abbassando la tensione si ottiene proporzionalmente un aumento della corrente in opposizione alla coppia resistente. Una volta questa tecnica veniva usata per asciugare i motori umidi, si abbassava la tensione e l'aumento di corrente surriscaldava gli avvolgimenti in modo controllato.

Oramai è diventato un 3d di elettrotecnica .


artista [ Ven 01 Mar, 2019 21:26 ]
Oggetto: Re: E Se Mi Costruissi Un Tornio?
...io resto in attesa fiducioso

...l'unica cosa che aggiungo è che se il tornio sarà abbastanza grosso oltre all'inverter ci va cmq previsto un cambio puleggia a 2 gradini almeno, se si guardano i torni di marca sopra una certa dimensione son tutti equipaggiati così.

...resto dell'idea cmq che questo sia un problema, si da prevedere, ma non di tale importanza in questo momento.

...la cosa più tosta adesso 2° meè progettare e tornire l'albero portamandrino, e in 2a l'albero contropunta.


NonnoTony48 [ Ven 01 Mar, 2019 23:39 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
Giuseppe pur usando un variatore e avissabile usare Le puleggie a gradini Il mio tornio con Variatore ha Puleggie a tre gradini, anche i Vicmarc vengono con questo sistema, Usando queste puleggie aumenta la potenza dell tornio a 150%.

Cheers Antonio,

20190302_091102

20190302_090737
E questo quello della Vicmarc.
vicmarcvl150b_1551511601_504195


lapin [ Sab 02 Mar, 2019 09:07 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
Si, Tony, potrebeb essere una soluzioen anche questa.

artista ha scritto: [Visualizza Messaggio]
...io resto in attesa fiducioso

...l'unica cosa che aggiungo è che se il tornio sarà abbastanza grosso oltre all'inverter ci va cmq previsto un cambio puleggia a 2 gradini almeno, se si guardano i torni di marca sopra una certa dimensione son tutti equipaggiati così.

...resto dell'idea cmq che questo sia un problema, si da prevedere, ma non di tale importanza in questo momento.

...la cosa più tosta adesso 2° meè progettare e tornire l'albero portamandrino, e in 2a l'albero contropunta.


Infatti, Massimo, non è una cosa facile e soprattutto bisogna trovare qualcuno che te lo tornisca rispettando le tolleranze


davide1970 [ Sab 02 Mar, 2019 09:38 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
incisore ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Probabilmente quel variatore di giri è adatto se il motore in questione è abbinato a un riduttore, ad esempio su piccoli nastri trasportatori, se invece vogliamo usarlo con tenuta di coppia direttamente sull'albero motore temo sia inservibile, in quanto esso agisce sulla tensione e non sulla frequenza come invece fa un inverter.
Sostanzialmente è un reostato elettronico, un tempo si usavano grossi reostati, ovvero potenziometri a filo di adeguata potenza, per regolare la tensione, poi con l'avvento dei semiconduttori si usano i triac ei mosfet come interruttori elettronici per tagliare le semionde e quindi regolare la tensione, ma abbassare la tensione comporta una drastica riduzione della coppia, invece gli inverter agiscono sulla frequenza mantenendo costante la tensione, esistono tuttavia piccoli inverter minimali che corredano i piccoli motori a induzione di alcune macchine utensili( ad esempio alcune diffuse seghe a nastro per metalli), non so se questi piccoli inverter siano disponibili sciolti sul mercato consumer, se così fosse nel tuo caso, ben venga, ma ne dubito in quanto il tuo accessorio, almeno da quanto vedo dalle foto, non ha evidenti dissipatori di calore necessari appunto a smaltire l'energia in eccesso.


Grazie mille del tuo intervento tecnico!

Abbiamo speso 4 pagine di post per spiegare le stesse cose a Giuseppe e finalente il tuo intervento, evidentemente ritenuto più professionale (ed in effetti lo è) ha convinto Giuseppe del fatto che gli sia stato dato un consiglio profondamente errato alla base.


lapin [ Sab 02 Mar, 2019 11:54 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
davide1970 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
incisore ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Probabilmente quel variatore di giri è adatto se il motore in questione è abbinato a un riduttore, ad esempio su piccoli nastri trasportatori, se invece vogliamo usarlo con tenuta di coppia direttamente sull'albero motore temo sia inservibile, in quanto esso agisce sulla tensione e non sulla frequenza come invece fa un inverter.
Sostanzialmente è un reostato elettronico, un tempo si usavano grossi reostati, ovvero potenziometri a filo di adeguata potenza, per regolare la tensione, poi con l'avvento dei semiconduttori si usano i triac ei mosfet come interruttori elettronici per tagliare le semionde e quindi regolare la tensione, ma abbassare la tensione comporta una drastica riduzione della coppia, invece gli inverter agiscono sulla frequenza mantenendo costante la tensione, esistono tuttavia piccoli inverter minimali che corredano i piccoli motori a induzione di alcune macchine utensili( ad esempio alcune diffuse seghe a nastro per metalli), non so se questi piccoli inverter siano disponibili sciolti sul mercato consumer, se così fosse nel tuo caso, ben venga, ma ne dubito in quanto il tuo accessorio, almeno da quanto vedo dalle foto, non ha evidenti dissipatori di calore necessari appunto a smaltire l'energia in eccesso.


Grazie mille del tuo intervento tecnico!

Abbiamo speso 4 pagine di post per spiegare le stesse cose a Giuseppe e finalente il tuo intervento, evidentemente ritenuto più professionale (ed in effetti lo è) ha convinto Giuseppe del fatto che gli sia stato dato un consiglio profondamente errato alla base.


Caro Davide evidentemente tu, al pari di altri, ritieni che io sia uno sprovveduto, mi fa piacere che la pensiate così ma non lo è. Io prima di fare una cosa valuto attentamente pro e contro e poi decido comunque in autonomia come operare. A volte sbaglio ed a volte no, ma fa parte della vita. Mi piace sperimentare e provare. Quello che non mi piace è che si dicano le cose partendo da certi presupposti come quello, per esempio, di essere stato preso per il culo. Per questo ho particolarmente apprezzato l'intervento di Marco molto pacato e generoso di spiegazioni tecniche. Ma tengo conto anche degli altri pareri anche se magari espressi in modo che non ritengo appropriato. Io non ho ancora in mente come fare il tornio, anzi, ce l'ho ma sono tutte cose che sono da verificare una per una. Non ho nessuna fretta e quindi mi prendo tutto il tempo necessario. Proprio stamattina ero in giro per verificare disponibilità delle pulegge a gradini e costruzione dell'albero mandrino che sono le cose che al momento mi interessano di più.
Penso che adotterò (al momento è l'opzione più seria) la soluzione delle due pulegge a gradini (ma guardate che l'avevo in testa sin dall'inizio) e, come evidenziato da Tony, accoppierò anche il potenziometro. Se funzionerà tutto bene se no resterò solamente con le pulegge. Per quanto riguarda le due pulegge sono alla ricerca, anzi se qualcuno avesse qualche segnalazione è il benvenuto, mentre l'albero mandrino verrà realizzato in C40 e sarà supportato da due supporti Kojo. Alla prossima


NonnoTony48 [ Sab 02 Mar, 2019 12:52 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
lapin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
davide1970 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
incisore ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Probabilmente quel variatore di giri è adatto se il motore in questione è abbinato a un riduttore, ad esempio su piccoli nastri trasportatori, se invece vogliamo usarlo con tenuta di coppia direttamente sull'albero motore temo sia inservibile, in quanto esso agisce sulla tensione e non sulla frequenza come invece fa un inverter.
Sostanzialmente è un reostato elettronico, un tempo si usavano grossi reostati, ovvero potenziometri a filo di adeguata potenza, per regolare la tensione, poi con l'avvento dei semiconduttori si usano i triac ei mosfet come interruttori elettronici per tagliare le semionde e quindi regolare la tensione, ma abbassare la tensione comporta una drastica riduzione della coppia, invece gli inverter agiscono sulla frequenza mantenendo costante la tensione, esistono tuttavia piccoli inverter minimali che corredano i piccoli motori a induzione di alcune macchine utensili( ad esempio alcune diffuse seghe a nastro per metalli), non so se questi piccoli inverter siano disponibili sciolti sul mercato consumer, se così fosse nel tuo caso, ben venga, ma ne dubito in quanto il tuo accessorio, almeno da quanto vedo dalle foto, non ha evidenti dissipatori di calore necessari appunto a smaltire l'energia in eccesso.


Grazie mille del tuo intervento tecnico!

Abbiamo speso 4 pagine di post per spiegare le stesse cose a Giuseppe e finalente il tuo intervento, evidentemente ritenuto più professionale (ed in effetti lo è) ha convinto Giuseppe del fatto che gli sia stato dato un consiglio profondamente errato alla base.


Caro Davide evidentemente tu, al pari di altri, ritieni che io sia uno sprovveduto, mi fa piacere che la pensiate così ma non lo è. Io prima di fare una cosa valuto attentamente pro e contro e poi decido comunque in autonomia come operare. A volte sbaglio ed a volte no, ma fa parte della vita. Mi piace sperimentare e provare. Quello che non mi piace è che si dicano le cose partendo da certi presupposti come quello, per esempio, di essere stato preso per il culo. Per questo ho particolarmente apprezzato l'intervento di Marco molto pacato e generoso di spiegazioni tecniche. Ma tengo conto anche degli altri pareri anche se magari espressi in modo che non ritengo appropriato. Io non ho ancora in mente come fare il tornio, anzi, ce l'ho ma sono tutte cose che sono da verificare una per una. Non ho nessuna fretta e quindi mi prendo tutto il tempo necessario. Proprio stamattina ero in giro per verificare disponibilità delle pulegge a gradini e costruzione dell'albero mandrino che sono le cose che al momento mi interessano di più.
Penso che adotterò (al momento è l'opzione più seria) la soluzione delle due pulegge a gradini (ma guardate che l'avevo in testa sin dall'inizio) e, come evidenziato da Tony, accoppierò anche il potenziometro. Se funzionerà tutto bene se no resterò solamente con le pulegge. Per quanto riguarda le due pulegge sono alla ricerca, anzi se qualcuno avesse qualche segnalazione è il benvenuto, mentre l'albero mandrino verrà realizzato in C40 e sarà supportato da due supporti Kojo. Alla prossima


Ciao Giuseppe le Puleggie le trovi qui, https://www.cometapulegge.com/puleggia-a-gradini/


Cheers Antonio,


lapin [ Sab 02 Mar, 2019 13:01 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
Grazie Tony, l'avevo già visto


gerlando alaimo [ Sab 02 Mar, 2019 13:12 ]
Oggetto: Re: E Se Mi Costruissi Un Tornio?
Alla fine mi rendo conto che poi non ti avevo dato un brutto consiglio


lapin [ Dom 03 Mar, 2019 13:48 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
gerlando alaimo ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Alla fine mi rendo conto che poi non ti avevo dato un brutto consiglio


E chi ha detto il contrario? Ho detto solo che chi me lo ha dato è persona di fiducia e poi ho aggiunto che non sono uno sprovveduto. Ho forse offeso qualcuno? Non mi pare proprio, no?
Sono convinto che operando con intelligenza si può faare bene. La mia mente è aperta a tutte le soluzioni anche a quelle che sembrano più inverosimili. Ho anche detto che non sono un eletrico nè un elettronico ma però mi ritengo una persona che quando può fa funzionare il cervello
Se non volessi tenere conto delle opinioni altrui eviterei di postare su di un Forum, ma non mi sembra questo il caso


lapin [ Dom 03 Mar, 2019 14:06 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
Certo è prematuro, ma non avendo altro di più importante da fare in attesa che la progettazione definitiva parta, stamattina mi sono divertito ad assemblare il quadretto elettrico che per il momento non serve a nulla ma comunque è sempre una cosa in meno da fare domani

img_20190303_121435_1551618334_514937

img_20190303_123330_1551618340_181880

img_20190303_123312_1551618354_391634

img_20190303_123814_1551618360_436835


incisore [ Dom 03 Mar, 2019 19:21 ]
Oggetto: Re: E Se Mi Costruissi Un Tornio?
L'utilizzo delle pulegge potrebbe ( e sottolineo potrebbe) giustificare l'utilizzo di quel regolatore, in quanto, come giustamente fatto notare da Tony, esse fanno da moltiplicatore di coppia; non dimentichiamoci che stiamo parlando di un tornio da legno e non da metallo, quindi la necessità di variazione di giri è assai diversa, non è richiesta l'inversione, né precisione per filettatura, quindi potrebbe funzionare.

Sottolineando il post di Roby, giustamente bisogna anche vedere che tipo di motore vai a pilotare.
Se vieni in vacanza qui un week-end facciamo tutti i pezzi.


lapin [ Dom 03 Mar, 2019 19:30 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
incisore ha scritto: [Visualizza Messaggio]
L'utilizzo delle pulegge potrebbe ( e sottolineo potrebbe) giustificare l'utilizzo di quel regolatore, in quanto, come giustamente fatto notare da Tony, esse fanno da moltiplicatore di coppia; non dimentichiamoci che stiamo parlando di un tornio da legno e non da metallo, quindi la necessità di variazione di giri è assai diversa, non è richiesta l'inversione, né precisione per filettatura, quindi potrebbe funzionare.

Sottolineando il post di Roby, giustamente bisogna anche vedere che tipo di motore vai a pilotare.
Se vieni in vacanza qui un week-end facciamo tutti i pezzi.


Magari Marco ma prima bisogna fare i disegni
Il tipo di motore l'ho scritto all'inizio: è un 0,55 KW 2 poli UNEL-MEC monofase.
Appena troverò le pulegge inizierò la fase progettuale definitiva.


carpenter [ Sab 09 Mar, 2019 20:12 ]
Oggetto: Re: E Se Mi Costruissi Un Tornio?
vai Giuseppe, ti seguo, sono convinto che arriverai ad una conclusione positiva...


lapin [ Dom 10 Mar, 2019 09:17 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
carpenter ha scritto: [Visualizza Messaggio]
vai Giuseppe, ti seguo, sono convinto che arriverai ad una conclusione positiva...


Mi sto destreggiando Tonino. Le pulegge le ho ordinate ora sto pensando ai due supporti Kojo x l'albero mandrino


Paquito [ Lun 11 Mar, 2019 20:58 ]
Oggetto: Re: E Se Mi Costruissi Un Tornio?
Sono molto curioso di vedere i progressi, dai Giuseppe che mi hai fortemente incuriosito!


lapin [ Mar 12 Mar, 2019 06:43 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
Paquito ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Sono molto curioso di vedere i progressi, dai Giuseppe che mi hai fortemente incuriosito!


Pasquale sono in fase progettuale, proprio ieri sera ero dall'attrezzista per vedere se poteva realizzare alcune cose.


GioVa [ Mar 12 Mar, 2019 13:00 ]
Oggetto: Re: E Se Mi Costruissi Un Tornio?
userai dei cuscinetti conici come le piu' blasonate marche di torni professionali?


lapin [ Mar 12 Mar, 2019 13:17 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
GioVa ha scritto: [Visualizza Messaggio]
userai dei cuscinetti conici come le piu' blasonate marche di torni professionali?


No, 2 supporti Kojo UCP 208


lapin [ Mar 12 Mar, 2019 18:36 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
Arrivati stamattina i due supporti per albero UCP 208

img_20190312_181229


artista [ Mar 12 Mar, 2019 22:08 ]
Oggetto: Re: E Se Mi Costruissi Un Tornio?
… mi pare che per essere un'idea in sviluppo ti sei già preso avanti


lapin [ Mer 13 Mar, 2019 06:56 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
artista ha scritto: [Visualizza Messaggio]
… mi pare che per essere un'idea in sviluppo ti sei già preso avanti


Per quanto riguarda il gruppo motore direi di si, Massimo, ma resta tutto il resto e non è poca cosa


zoki4691 [ Mer 13 Mar, 2019 07:26 ]
Oggetto: Re: E Se Mi Costruissi Un Tornio?
Dico la mia? Fole?
A parte gruppo motore e due tubi in acciaio, altro lo fai di legno?


zoki4691 [ Mer 13 Mar, 2019 07:32 ]
Oggetto: Re: E Se Mi Costruissi Un Tornio?
Tipo cosi

YouTube Link


lapin [ Mer 13 Mar, 2019 07:40 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
zoki4691 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Dico la mia? Fole?
A parte gruppo motore e due tubi in acciaio, altro lo fai di legno?


No, sarà tutto in metallo


GioVa [ Mer 13 Mar, 2019 13:16 ]
Oggetto: Re: E Se Mi Costruissi Un Tornio?
Di che dimensioni intendi farlo? da banco o con gambe incorporate ? diametro massimo di tornitura? testa girevole per facilitare lo scavo ?


lapin [ Mer 13 Mar, 2019 13:49 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
GioVa ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Di che dimensioni intendi farlo? da banco o con gambe incorporate ? diametro massimo di tornitura? testa girevole per facilitare lo scavo ?


da banco, diametro max 250, no testa girevole.


lapin [ Sab 16 Mar, 2019 14:03 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
Arrivate ieri anche le due pulegge (from China), ora si può completare il disegno dell'albero porta-mandrino

img_20190316_114046


NonnoTony48 [ Dom 17 Mar, 2019 05:14 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
[quote user="lapin" post="266778"]Arrivate ieri anche le due pulegge (from China), ora si può completare il disegno dell'albero porta-mandrino


Per l'Albero se possibile incorporare un foro di 10mm con Cono morse-2 Filetto 33x3.5

Cheers Antonio,


lapin [ Dom 17 Mar, 2019 09:06 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
[quote user="NonnoTony48" post="266784"]
lapin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Arrivate ieri anche le due pulegge (from China), ora si può completare il disegno dell'albero porta-mandrino


Per l'Albero se possibile incorporare un foro di 10mm con Cono morse-2 Filetto 33x3.5

Cheers Antonio,


L'albero d. 40 mm avrà sia il filetto M33x3,5 che l'alloggiamento per cono Morse 2. Purtroppo non sarà possibile fare il foro passante. Almeno per ora, ma non è detto che non ci studi un po' sopra, tanto non ho fretta.


NonnoTony48 [ Dom 17 Mar, 2019 09:18 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
[quote user="lapin" post="266787"]
NonnoTony48 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
lapin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Arrivate ieri anche le due pulegge (from China), ora si può completare il disegno dell'albero porta-mandrino


Per l'Albero se possibile incorporare un foro di 10mm con Cono morse-2 Filetto 33x3.5

Cheers Antonio,


L'albero d. 40 mm avrà sia il filetto M33x3,5 che l'alloggiamento per cono Morse 2. Purtroppo non sarà possibile fare il foro passante. Almeno per ora, ma non è detto che non ci studi un po' sopra, tanto non ho fretta.


Senza il foro passante sara dificile rimuovere il trascinatore o qualsiasi cosa montata al cono morse, dificile ma non imposibile

Cheers Antonio.


lapin [ Dom 17 Mar, 2019 13:17 ]
Oggetto: Re: E se mi costruissi un Tornio?
[quote user="NonnoTony48" post="266788"]
lapin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
NonnoTony48 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
lapin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Arrivate ieri anche le due pulegge (from China), ora si può completare il disegno dell'albero porta-mandrino


Per l'Albero se possibile incorporare un foro di 10mm con Cono morse-2 Filetto 33x3.5

Cheers Antonio,


L'albero d. 40 mm avrà sia il filetto M33x3,5 che l'alloggiamento per cono Morse 2. Purtroppo non sarà possibile fare il foro passante. Almeno per ora, ma non è detto che non ci studi un po' sopra, tanto non ho fretta.


Senza il foro passante sara dificile rimuovere il trascinatore o qualsiasi cosa montata al cono morse, dificile ma non imposibile

Cheers Antonio.


Lo so Tony, però non posso fare un foro più grande di 5 mm, adesso sto vedendo come fare. Il problema è che l'albero è lungo 300 mm e diventa difficile fare un foro così lungo




Powered by Icy Phoenix