Premiata ditta "GHISASI & LAPIN" »  Mostra messaggi da    a     

L'Arca di Legno


Gli apprendisti dell'Arca - Premiata ditta "GHISASI & LAPIN"



lapin [ Ven 22 Gen, 2016 08:12 ]
Oggetto: Premiata ditta "GHISASI & LAPIN"
Un saluto a tutti, innanzi tutto.
Precisiamo per prima cosa che questo è un post anomalo, nel senso che, contrariamente al solito, non vi saranno un maestro ed un apprendista, un senior ed uno junior, ma semplicemente esisterà la collaborazione di due semplici forumisti per pensare, ideare, progettare e costruire delle pialle speciali (speriamo bene ). I due forumisti, come recita molto immodestamente il titolo del post saremo Valter (Ghisasi) ed io, Giuseppe (Lapin).
Nessuno di noi due è un grande esperto di pialle e nessuno di noi due può insegnare a chicchessia come costruirne correttamente una, ma abbiamo tanta voglia di metterci in gioco per imparare a farlo insieme a chi vorrà seguirci in questa, diciamo, avventura.
Da cosa iniziamo? Iniziamo da un oggetto abbastanza semplice nella sua concezione, ma utilissimo in tanti lavori: la router, anzi, in questo caso, la "mini router".
Tutto parte da una idea del sottoscritto, condivisa da Valter, per realizzare, appunto, una mini router sulla falsariga della ben più blasonata Veritas. Si può perfezionare una Veritas? Sinceramente non lo credo, visto il fior fiore di progettisti che avrà la casa canadese, però si può tentare di avvicinarsi alla sua qualità di base e realizzare un prodotto bello a vedersi ed usarsi, ma soprattutto "homemade".
Io metterò a disposizione della società (al 50% ) le mie poche conoscenze e comunque l'esperienza fatta nel realizzare una router tipo 071 che molti di voi avranno avuto l'opportunità di vedere e, spero, apprezzare. Valter a sua volta metterà in gioco la sua esperienza sul campo e la sua abilità nel maneggiare le macchine da officina meccanica come tornio e fresa tanto per capirci oltre alle sue idee vulcaniche.
Insomma l'amo con l'esca è stato lanciato ed ora vediamo cosa ne potrà venir fuori.
A tutti quelli che vorranno seguirci un grazie anticipato anche per i consigli che, spero, vorranno elargirci durante il corso dei lavori.
Buon divertimento (è un augurio sincero) da Valter & Giuseppe.


plcet [ Ven 22 Gen, 2016 08:17 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
io sicuramente seguirò.....consigli per ora non posso darne perchè col massello ci ho lavorato pochissimo, però gli auguri ve li faccio lo stesso


vermiglio [ Ven 22 Gen, 2016 10:52 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
Sicuramente seguo. Credo che per uno come me ci sia molto da imparare in termini di "trucchetti" che userete per risolvere i problemi che man mano affronterete, anche se non mi cimenterò mai in un'avventura di questo tipo.

Un saluto
Marco


jhl-verona [ Ven 22 Gen, 2016 10:57 ]
Oggetto: Re: Premiata ditta "GHISASI & LAPIN"
Bravissimi! Ci sono tanti disegni per un mini router, dalla 'dente della vecchietta' (old woman's tooth) in legno alle tante versioni in metallo. Buon lavoro e buon divertimento!

John


lapin [ Ven 22 Gen, 2016 11:00 ]
Oggetto: Re: Premiata ditta "GHISASI & LAPIN"
jhl-verona ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Bravissimi! Ci sono tanti disegni per un mini router, dalla 'dente della vecchietta' (old woman's tooth) in legno alle tante versioni in metallo. Buon lavoro e buon divertimento!

John


Il disegno è già pronto, John, e Valter lo sta visionando. Adesso il passo successivo è approvvigionare il materiale necessario.


lapin [ Ven 22 Gen, 2016 11:18 ]
Oggetto: Re: Premiata ditta "GHISASI & LAPIN"
il disegno


ghisasi [ Ven 22 Gen, 2016 13:31 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
Molto gentilmente Giuseppe ha titolato "premiata ditta Ghisasi & Lapin", ma la denominazione ufficiale, quella "depositata", è: Premiata ditta Lapin & Ghisasi


Grazie a tutti gli amici che ci seguiranno nell' avventura.


V


zoki4691 [ Ven 22 Gen, 2016 13:37 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
lapin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Un saluto a tutti, innanzi tutto.
Precisiamo per prima cosa che questo è un post anomalo, nel senso che, contrariamente al solito, non vi saranno un maestro ed un apprendista, un senior ed uno junior, ma semplicemente esisterà la collaborazione di due semplici forumisti per pensare, ideare, progettare e costruire delle pialle speciali (speriamo bene ). I due forumisti, come recita molto immodestamente il titolo del post saremo Valter (Ghisasi) ed io, Giuseppe (Lapin).
Nessuno di noi due è un grande esperto di pialle e nessuno di noi due può insegnare a chicchessia come costruirne correttamente una, ma abbiamo tanta voglia di metterci in gioco per imparare a farlo insieme a chi vorrà seguirci in questa, diciamo, avventura.
Da cosa iniziamo? Iniziamo da un oggetto abbastanza semplice nella sua concezione, ma utilissimo in tanti lavori: la router, anzi, in questo caso, la "mini router".
Tutto parte da una idea del sottoscritto, condivisa da Valter, per realizzare, appunto, una mini router sulla falsariga della ben più blasonata Veritas. Si può perfezionare una Veritas? Sinceramente non lo credo, visto il fior fiore di progettisti che avrà la casa canadese, però si può tentare di avvicinarsi alla sua qualità di base e realizzare un prodotto bello a vedersi ed usarsi, ma soprattutto "homemade".
Io metterò a disposizione della società (al 50% ) le mie poche conoscenze e comunque l'esperienza fatta nel realizzare una router tipo 071 che molti di voi avranno avuto l'opportunità di vedere e, spero, apprezzare. Valter a sua volta metterà in gioco la sua esperienza sul campo e la sua abilità nel maneggiare le macchine da officina meccanica come tornio e fresa tanto per capirci oltre alle sue idee vulcaniche.
Insomma l'amo con l'esca è stato lanciato ed ora vediamo cosa ne potrà venir fuori.
A tutti quelli che vorranno seguirci un grazie anticipato anche per i consigli che, spero, vorranno elargirci durante il corso dei lavori.
Buon divertimento (è un augurio sincero) da Valter & Giuseppe.


Posso acquistare quote della società ?
Scherzi a parte.
Mi piace molto idea, e non riesco a capire xche nessuno prima non si e messo in testa di fare una cosa insieme , considerando che sempre ti manca qualcosa, ma se si divide compito , possono nascere molte cose utili .
Io dicevo sempre che forza di forum (se ce buona volontà) , e inestimabile .
Uno ha il tornio parallelo, altro una bella combinata , altro poteva semplicemente assemblare le cose ,,,
Giustamente , al inizio , non si deve guardare al fattore economico . Ma la cosa puo prendere il volo anche con le "ali piccole".
Anche Microsoft e nato nel box


dogsandwood [ Ven 22 Gen, 2016 13:50 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
zoki4691 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Anche Microsoft e nato nel box


Era Apple...


lapin [ Ven 22 Gen, 2016 13:51 ]
Oggetto: Re: Premiata ditta "GHISASI & LAPIN"
ghisasi ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Molto gentilmente Giuseppe ha titolato "premiata ditta Ghisasi & Lapin", ma la denominazione ufficiale, quella "depositata", è: Premiata ditta Lapin & Ghisasi


Grazie a tutti gli amici che ci seguiranno nell' avventura.


V


Smentisco categoricamente, il nome corretto è "PREMIATA DITTA GHISASI & LAPIN"


tiziana [ Ven 22 Gen, 2016 15:20 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
Seguirò senza capire nulla di questa bella avventura!!


lapin [ Ven 22 Gen, 2016 15:23 ]
Oggetto: Re: Premiata ditta "GHISASI & LAPIN"
tiziana ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Seguirò senza capire nulla di questa bella avventura!!


Non è vero, Tiziana, tu ne capisci e anche molto


tiziana [ Ven 22 Gen, 2016 15:26 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
Caro Giuseppe.. ad ognuno il suo.. si dice dalle mie parti


lapin [ Ven 22 Gen, 2016 15:59 ]
Oggetto: Re: Premiata ditta "GHISASI & LAPIN"
Invece dalle mie si dice: legnamè fa 'l to mestè che penso non abbia bisogno di traduzioni
Però, lasciami dire che, non ostante tu probabilmente abbia delle lacune tecniche in merito (come me e tanti altri), secondo me hai la sensibilità ottimale per valutare un lavoro nel suo complesso. of course


carvad [ Ven 22 Gen, 2016 17:25 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
Che bel disegno, l'hai fatto tu?


amedeo [ Ven 22 Gen, 2016 18:17 ]
Oggetto: Re: Premiata ditta "GHISASI & LAPIN"
Però non esageriamo, per adesso la ditta è "premianda"


lapin [ Ven 22 Gen, 2016 18:17 ]
Oggetto: Re: Premiata ditta "GHISASI & LAPIN"
carvad ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Che bel disegno, l'hai fatto tu?


Gli è che in gioventù ho preso un diploma di disegnatore meccanico particolarista (1972!) e che questa passione mi è rimasta ancor oggi, anche se si usa la tastiera di un PC invece che le righe di un tecnigrafo


lapin [ Ven 22 Gen, 2016 18:23 ]
Oggetto: Re: Premiata ditta "GHISASI & LAPIN"
Questa è una primizia assoluta in quanto anche il mio socio non ne sapeva nulla, ma ho già realizzato un prototipo in legno (multistrato di betulla) della mini router.

img_3162

img_3163

img_3164

la lama che ho previsto è una classica da 1/4" Rider facilmente acquistabile in rete (io l'ho presa da AX), ma comunque realizzabile anche artigianalmente

img_3165


lapin [ Ven 22 Gen, 2016 18:26 ]
Oggetto: Re: Premiata ditta "GHISASI & LAPIN"
amedeo ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Però non esageriamo, per adesso la ditta è "premianda"


Per quanto riguarda me senz'altro, per Valter dissento, visto la sua abilità realizzativa


zoki4691 [ Ven 22 Gen, 2016 19:53 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
dogsandwood ha scritto: [Visualizza Messaggio]
zoki4691 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Anche Microsoft e nato nel box


Era Apple...


La stessa cosa, come Nikola Tesla e Thomas Edison .
Non si capisce chi ha preso qualcosa da l'altro ,,,


ghisasi [ Ven 22 Gen, 2016 20:16 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
lapin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
amedeo ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Però non esageriamo, per adesso la ditta è "premianda"


Per quanto riguarda me senz'altro, per Valter dissento, visto la sua abilità realizzativa



per quanto riguarda me speriamo di riuscire nell'intrapresa, altrimenti sarà "Ditta Premiato Lapin e Castigato Ghisasi"...

però Giuseppe, questa della mini router plane in multistrato già prototipata e non ne sapevo nulla ...

guarda che io ho sempre avuto il NOS da militare...




V


ghisasi [ Sab 23 Gen, 2016 00:21 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
Ecco, io sono pronto a iniziare i lavori. tra gli attrezzi:

tools

ho selezionato quelli più idonei per lavorare di fino l'ottone e il C 40:

hi_tech




ho già montato in macchina la testa alesatrice:

boring

preparato il knurling tool (godrone) ed eseguito foratura assiale e una piccola godronatura su uno scarto:

godrone

in trepida attesa della materia prima metallica...

V


jhl-verona [ Sab 23 Gen, 2016 01:43 ]
Oggetto: Re: Premiata ditta "GHISASI & LAPIN"
Quanto spazio c'è fra il bisello e il muro del foro? Dal ultimo foto sembra solo 3 o 4 mm. La Veritas sembra avere quasi un centimetro. Anche la mia Record sembra avere un pò più spazio, ma non un centimetro, diciamo 5-6mm.

Avere un pò più spazio fra le due aiuta a vedere meglio il lavoro. Con il prototipo in multistrato sarà difficile elargare il foro, cioè renderlo ovale, ma in metallo questo è più facile. Oppura fare una base un pò più grande di qualche mm?

John


ghisasi [ Sab 23 Gen, 2016 02:35 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
A questa domanda ti risponderà Giuseppe.

Ma dal canto mio ti posso dire il mio parere: fare un foro ovale è possibile ma se il foro rimane tondo basta usare la boring head che ho messo in foto sopra ed è meno difficile. Per avere più spazio davanti senza fare il tagliente più corto, credo che si possa scavare un po' di più la sede dove incastra la lama sul montante verticale: mi pare che nel progetto di Giuseppe sia un millimetro, ma con uno spessore del montante di 10 (meno 1 mm. che è fresato dall'altra parte), penso che si possa arrivare a 3-4 mm di profondità. rimarrebbero pur sempre 5-6 mm. di spalla per sostenere la lama.

Aspettiamo il parere di Giuseppe...


V


lapin [ Sab 23 Gen, 2016 09:07 ]
Oggetto: Re: Premiata ditta "GHISASI & LAPIN"
A disegno (quindi teorico) lo spazio tra la punta del cutter ed il bordo del foro è 7,5 mm, mi sembra più che sufficiente. Io ho preso ad esempio una lama Rider da 1/4" ma nulla vieta di usare poi una lama autocostruita magari con bisello più corto. Io lascerei le cose così come stanno. Le proporzioni della base mi sembrano ottime e non credo sia il caso di ingrandirle. Trattandosi di pezzi ottenuti da lavorazione meccanica per asportazione di truciolo ho cercato di minimizzare le lavorazioni in modo da non creare problemi e perdite di tempo inutili. Ovalizzare i fori vuol dire aggiungere lavorazione come faceva notare il mio socio. La Veritas usa una lama tonda sempre da 1/4" (6,35 mm) ed in questo caso, se si usasse la stessa lama per la nostra costruzione, basterebbe nel blocca-lama fare un foro da 6,5/7 mm invece dei previsti (a disegno attuale) 9,5 mm per evitare di fare un passaggio quadro difficilisismo da realizzare. Insomma, tutto è sempre realitivo alla lama che si utilizzerà in pratica.

img_2983_1453536429_760224


zoki4691 [ Sab 23 Gen, 2016 14:04 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
lapin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
A disegno (quindi teorico) lo spazio tra la punta del cutter ed il bordo del foro è 7,5 mm, mi sembra più che sufficiente. Io ho preso ad esempio una lama Rider da 1/4" ma nulla vieta di usare poi una lama autocostruita magari con bisello più corto. Io lascerei le cose così come stanno. Le proporzioni della base mi sembrano ottime e non credo sia il caso di ingrandirle. Trattandosi di pezzi ottenuti da lavorazione meccanica per asportazione di truciolo ho cercato di minimizzare le lavorazioni in modo da non creare problemi e perdite di tempo inutili. Ovalizzare i fori vuol dire aggiungere lavorazione come faceva notare il mio socio. La Veritas usa una lama tonda sempre da 1/4" (6,35 mm) ed in questo caso, se si usasse la stessa lama per la nostra costruzione, basterebbe nel blocca-lama fare un foro da 6,5/7 mm invece dei previsti (a disegno attuale) 9,5 mm per evitare di fare un passaggio quadro difficilisismo da realizzare. Insomma, tutto è sempre realitivo alla lama che si utilizzerà in pratica.

img_2983_1453536429_760224


Sembra un cavatappi x la birra
Il dentino bisogna accorciare xche non ci sta il collo della bottiglia ?


ghisasi [ Sab 23 Gen, 2016 15:08 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
zoki4691 ha scritto: [Visualizza Messaggio]


img_2983_1453536429_760224


Sembra un cavatappi x la birra
Il dentino bisogna accorciare xche non ci sta il collo della bottiglia ? :???:[/quote]

non Sembra, E' un levacapsule per la birra ed è logico che Giuseppe l'abbia disegnato, dopo che io ho pensato di costruire l'incorsatoio Apriscatole

Non ve lo volevamo dire, ma in realtà ci stiamo specializzando nella costruzione di articoli per cucina



V


tiziana [ Sab 23 Gen, 2016 17:00 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
ghisasi ha scritto: [Visualizza Messaggio]


Non ve lo volevamo dire, ma in realtà ci stiamo specializzando nella costruzione di articoli per cucina



V


nel caso allora sarei interessata!!!


lapin [ Dom 24 Gen, 2016 11:07 ]
Oggetto: Re: Premiata ditta "GHISASI & LAPIN"
zoki4691 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
dogsandwood ha scritto: [Visualizza Messaggio]
zoki4691 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Anche Microsoft e nato nel box


Era Apple...


La stessa cosa, come Nikola Tesla e Thomas Edison .
Non si capisce chi ha preso qualcosa da l'altro ,,,


Mi risulta che quando arrivò in America, Tesla iniziò a lavorare per Edison per il quale portò avanti diversi progetti. Sicuramente Tesla era un Genio nel suo campo ed Edison ne sfruttò le capacità anche se lui stesso qualcosa ne capiva .
Probabilmente, anzi sicuramente, Tesla non aveva le capacità imprenditoriali di Edison ed il fatto che, non ostante le sue grandi intuizioni e realizzazioni, morisse squattrinato ed abbandonato la dice lunga.
Zoran mi hai fatto venir voglia di parlare del tuo conterraneo, magari prima o poi...


zoki4691 [ Dom 24 Gen, 2016 12:31 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
Giuseppe
Molti sono gli errori che un libro di storia contiene, e molti sono i fatti che esso racconta con imprecisione e falsità, riportati poi all'infinito e divenendo così cosa certa e legge. L'invenzione della radio è uno dei quei casi in cui la scienza ufficiale ed accademica tramanda da sempre come un'invenzione di Marconi, ma le prove conducono a tutt'altre conclusioni. Esistono documenti, tra brevetti, disegni e rapporti processuali, che dimostrano invece che la radio è un'invenzione la cui paternità è da attribuire a Tesla, mentre il semplice sviluppo dell'invenzione a Marconi. Giuglielmo Marconi ha infatti appreso, dopo aver frequentato il laboratorio di Tesla, la scoperta, l'ha sviluppata modificandola, e poi l'ha lanciata come propria: la sua invenzione è stata ben presto finanziata dalle grandi imprese che hanno così sostenuto la pubblicità della scoperta di Marconi. La proprietà intellettuale della radio è stata dimostrata dallo stesso scienziato Nikola Tesla dinanzi dinanzi alla Corte del Tribunale degli Stati Uniti, ottenendo una sentenza passata in giudicato che conferma la paternità dell'invenzione davanti ad un collegio di accademici. I fatti sono chiari e sono i seguenti.
Nel 1893 inizia la carriera di Tesla con il suo esperimento sui meccanismi ad alta frequenza: scopre il wireless, ossia un metodo di trasmissione dell'energia via etere, e all'interno dei suoi articoli e dei suoi progetti egli stesso ha descritto la sua prima radio nei dettagli. Nel 1895 Marconi presenta la radio a Londra come propria invenzione: l'apparecchiatura presentata è infatti la stessa che Tesla aveva già scritto dei suoi progetti, come gli era stato fatto notare, rispondendo che non avesse letto quegli scritti nonostante fossero stati tradotti in molte lingue. Nel 1897 viene registrato il primo brevetto a nome di Nikola Tesla sulla radio con il codice Patent No. 645576. Negli anni successivi Tesla ha costruito la prima nave a telecomandata, registrandone il brevetto come Patent No. 613809 (1898), poi la grande stazione a trasmissione di onde radio di Colorado Springs (1899), cominciando i suoi esperimenti sul trasporto dell'energia tramite etere, e riportando sul suo diario i risultati ottenuti volta per volta. Nel 1900 Marconi comincia a vendere la sua apparecchiatura radio: ed così che Tesla si decide ad intentare un processo contro di lui per rivendicarne la paternità. Nell'anno successivo Tesla continua i suoi esperimenti sulla trasmissione via etere dell'energia elettrica, costruendo la sua più grande opera, la torre di Wanderclyffe in grado di inviare messaggi nell'intero globo. Nello stesso anno Marconi (nel 1901) ha trasmesso il primo messaggio via radio ad una stazione posizionata nell'altra parte del' Atlantico, impressionando l'opinione pubblica e il mondo industriale con un sistema che avrebbe rivoluzionato le telecomunicazioni e la stessa economia. Tuttavia nessuno sapeva che Marconi aveva dato vita ad un apparecchio che era stato progettato nonché registrato da Tesla con il brevetto No. 645576 nel 1897. Per tale motivo lo scienziato italiano si è presentato al mondo intero come inventore della radio, beneficiandone anche dei relativi diritti di proprietà dell'invenzione.
Allo stesso tempo, nel 1917, all'interno dell'articolo "Electrical Experimenter" Tesla ha presentato un sistema in grado di localizzare gli oggetti di metallo tramite il rifletto dei segnali radio, dando così vita al radar. È chiaro che esiste una sorta di parallelismo tra l'attività di Tesla e quella di Marconi, il quale si è limitato invece a riprodurre ciò che aveva appreso dopo aver frequentato, come assistente, il laboratorio dello scienziato serbo. Tuttavia, mentre Tesla ha perfezionato ed ampliato sempre più la sua scoperta, Marconi si è limitato a beneficiare dei frutti della sua ipotetica invenzione, entrando nel mondo accademico internazionale come profeta di una nuova scienza.
Solo nel 1943, nove mesi dopo la morte di Tesla, la Supreme Patent Court of the USA decise che era Nikola Tesla il padre della trasmissione wireless trasmissione e della radio: la sentenza infatti affermò che il brevetto di Marconi Patent (No. 763772 del 1904) non aveva nulla di nuovo rispetto al brevetto già registrato e pubblicato a nome di Nicola Tesla, considerando inoltre che Marconi ha reclamato che non sapeva nulla del brevetto già esistente.

I disegni ufficiali di Tesla furono poi pubblicati nel 1893, due anni prima dalla presentazione ufficiale di Marconi .

E vero che morto nella povertà , ma ha dato tanto x i futuro , senza guardare a guadagno e denaro ,,,


tiziana [ Dom 24 Gen, 2016 15:03 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
Grazie Zoran..davvero una lezione molto interessante per chi non conosceva i retroscena. Purtroppo la solita storia di chi si fa il "mazzo" e di chi ne prende i meriti..
Molti testi sarebbero da correggere ma fa più comodo tramandare l'ignoranza piuttosto che cambiare gli eventi della storia


lapin [ Dom 24 Gen, 2016 15:08 ]
Oggetto: Re: Premiata ditta "GHISASI & LAPIN"
Zoran, penso che di casi come questi ce ne siano a bizzeffe.
Non dimentichiamo, per esempio, il caso Meucci/Bell sull'invenzione del telefono.
Ti faccio un altro esempio piccolo piccolo. Smith & Wesson sono passati alla Storia anche come gli inventori del fucile a ripetizione a leva, il famoso Volcanic, dalle cui caratteristiche sarebbero stati sviluppati l'Henry ed infine il Winchester. Il brevetto S&W risale, se non vado errato al 1855, e comunque era il frutto degli studi effettuati in precedenza da Hunt e Jenkins. Nel 1875, ovverossia vent'anni dopo, l'armaiolo Venditti di Lancusi (SA) brevettò un'arma che era la copia del Volcanic assumendosene la paternità.
Quà non ci sarebbero dubbi visto che tra i due brevetti intercorrono vent'anni e quindi dovrebbe essere valido quello di S&W del 1855. Però Venditti spergiurò che lui aveva già brevettato l'arma nel 1848 quando Lancusi faceva partte del Regno delle due Sicilie. purtroppo gli archivi Borbonici erano stati vittima di un incendio e Venditti fu "costretto" a ripresentare il suo Brevetto una volta formatosi il nuovo Regno d'Italia. Ancor oggi vi sono due correnti di pensiero pro S&W e pro Venditti.
Si ipotizza comunque che potrebbe esserci stato un incontro tra S&W e Venditti durante l'esposizione universale di Londra, al Crystal Palace, del 1851. Durante questo "fantomatico" incontro sarebbero stati mostrati i disegni dell'arma. Chi li mostrò effettivamente, ammesso che l'incontro sia veramente avvenuto, non è dato di saperlo e probabilmente non lo sapremo mai.
Comunque tante invenzioni realizzate in epoca recente, diciamo tra l'800 ed oggi, in realtà sembra che fossero state inventate dai Cinesi in epoca pre-Cristiana.


zoki4691 [ Dom 24 Gen, 2016 17:02 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
tiziana ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Grazie Zoran..davvero una lezione molto interessante per chi non conosceva i retroscena. Purtroppo la solita storia di chi si fa il "mazzo" e di chi ne prende i meriti..
Molti testi sarebbero da correggere ma fa più comodo tramandare l'ignoranza piuttosto che cambiare gli eventi della storia



la storia si cambierà da sola , riconoscendo meriti di veri scienziati . Una scoperta con quale tutta l'umanità avrebbe avuto energia gratis. Cavità di Schumann e una scoperta sbalorditiva .
Immagina un mondo senza bisogno di petrolio , ma anche senza bisogno di fonti rinnovabili ,,,
Problema di Tesla e che andato troppo avanti da tempo in quale e vissuto

https://www.youtube.com/watch?v=REk...EQSmT-HpRUt2vtV


zoki4691 [ Dom 24 Gen, 2016 17:06 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
lapin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Zoran, penso che di casi come questi ce ne siano a bizzeffe.
Non dimentichiamo, per esempio, il caso Meucci/Bell sull'invenzione del telefono.
Ti faccio un altro esempio piccolo piccolo. Smith & Wesson sono passati alla Storia anche come gli inventori del fucile a ripetizione a leva, il famoso Volcanic, dalle cui caratteristiche sarebbero stati sviluppati l'Henry ed infine il Winchester. Il brevetto S&W risale, se non vado errato al 1855, e comunque era il frutto degli studi effettuati in precedenza da Hunt e Jenkins. Nel 1875, ovverossia vent'anni dopo, l'armaiolo Venditti di Lancusi (SA) brevettò un'arma che era la copia del Volcanic assumendosene la paternità.
Quà non ci sarebbero dubbi visto che tra i due brevetti intercorrono vent'anni e quindi dovrebbe essere valido quello di S&W del 1855. Però Venditti spergiurò che lui aveva già brevettato l'arma nel 1848 quando Lancusi faceva partte del Regno delle due Sicilie. purtroppo gli archivi Borbonici erano stati vittima di un incendio e Venditti fu "costretto" a ripresentare il suo Brevetto una volta formatosi il nuovo Regno d'Italia. Ancor oggi vi sono due correnti di pensiero pro S&W e pro Venditti.
Si ipotizza comunque che potrebbe esserci stato un incontro tra S&W e Venditti durante l'esposizione universale di Londra, al Crystal Palace, del 1851. Durante questo "fantomatico" incontro sarebbero stati mostrati i disegni dell'arma. Chi li mostrò effettivamente, ammesso che l'incontro sia veramente avvenuto, non è dato di saperlo e probabilmente non lo sapremo mai.
Comunque tante invenzioni realizzate in epoca recente, diciamo tra l'800 ed oggi, in realtà sembra che fossero state inventate dai Cinesi in epoca pre-Cristiana.

Ne sono perfettamente d'accordo ,,,


ghisasi [ Lun 25 Gen, 2016 18:37 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
Per tornare in tema,

oggi è partita la materia prima occorrente, dovrebbe arrivare a fine settimana.

In trepida attesa, ho iniziato a spolverare gli arnesi per fare le curve a raggio imposto dal progetto di Giuseppe:

rotary

la piccola tavola rotante, con eventualmente il suo mandrino a 4 griffe indipendenti e la sua contropunta, uno dei comparatori...

mentre qui, da una barra esagonale analoga a questa:

grezzo

avevo a suo tempo fatto dei semilavorati, abbandonati e ormai rugginosi:

semilav

qualcuno casualmente pare assomigliare al bloccalama, quasi...

Devo dire che guardando bene il progetto di Giuseppe, lo trovo molto ben studiato per non creare troppe difficoltà di lavorazione senza Cnc.
Si apprezza la differenza tra chi è solo un teorico e chi -come Giuseppe- le cose le costruisce anche, di persona.


V


lapin [ Lun 25 Gen, 2016 18:54 ]
Oggetto: Re: Premiata ditta "GHISASI & LAPIN"
Bene bene, Valter, vedo che sei impaziente
Direi di consultarci prima di qualsiasi lavorazione in modo da diminuire gli eventuali errori.
Sono contento che hai apprezzato il disegno. Ribadisco che è stato fatto al'insegna del tutto (relativamente) facile per le lavorazioni, ma se un passaggio ti sembra migliorabile parliamone e dcidiamo di volta in volta. Il fatto comunque che abbia potuto realizzarla in legno senza troppe difficoltà mi fa ben sperare.


ghisasi [ Lun 25 Gen, 2016 19:09 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
per esempio, se gli smussi d'angolo della piastra di base non avessero il raggio 1.5 costante, sarebbe sufficiente smussare facendo ruotare la piastra stessa su un foro di pochi mm. in corrispondenza di quello che sarà il foro largo per la lama... ma è evidente che così facendo non si otterrebbe un arco, bensì una porzione di ellisse essendo la piastra un rettangolo (parallelepipedo) e non un quadrato.
Ciò impone di andare a trovare il centro di questo cerchio per ognuno dei 4 angoli, ma va bene così.
Se il lavoro è ripetitivo si può pure costruire una dima una volta per tutte.


V

p.s.= cioè non una porzione di ellisse, perchè il raggio sarebbe costante, ma insomma l'effetto sarebbe di decentratura rispetto agli angoli e all'occhio apparirebbe come un "cerchio schiacciato"


lapin [ Lun 25 Gen, 2016 19:36 ]
Oggetto: Re: Premiata ditta "GHISASI & LAPIN"
Puoi anche fare un piccolo arrotondamento sulla mola (visto che è ottone) senza badare alla misura del raggio.


zoki4691 [ Lun 25 Gen, 2016 21:36 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
ghisasi ha scritto: [Visualizza Messaggio]
per esempio, se gli smussi d'angolo della piastra di base non avessero il raggio 1.5 costante, sarebbe sufficiente smussare facendo ruotare la piastra stessa su un foro di pochi mm. in corrispondenza di quello che sarà il foro largo per la lama... ma è evidente che così facendo non si otterrebbe un arco, bensì una porzione di ellisse essendo la piastra un rettangolo (parallelepipedo) e non un quadrato.
Ciò impone di andare a trovare il centro di questo cerchio per ognuno dei 4 angoli, ma va bene così.
Se il lavoro è ripetitivo si può pure costruire una dima una volta per tutte.


V

p.s.= cioè non una porzione di ellisse, perchè il raggio sarebbe costante, ma insomma l'effetto sarebbe di decentratura rispetto agli angoli e all'occhio apparirebbe come un "cerchio schiacciato"


Valter, non so se lo sai ce una macchina che fa smussi (mi piace molto )

YouTube Link


ghisasi [ Lun 25 Gen, 2016 22:05 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
Ti ringrazio molto Zoran, nel suo genere è una bella macchina, ma quello per me non sarebbe un problema perchè metto il pezzo sul carrello della fresatrice per metalli e ho le frese con l'angolo. ad es quella per code di rondine scorrevoli (nel metallo, anche acciaio). ho anche quella per fare i t-slot (T-track) che qui non c'entra nulla, ma per dire.

Io parlavo di questi angoli che ho segnato con i triangolini rossi. tieni presente che questa è vista da sopra.
Volendo fare un lavoro non accurato basta seguire il profilo di una rondella sulla mola (come con la toupie col cuscinetto). Ma per fare un lavoro con una precisione intorno a 1 o 2 centesimi di mm. bisogna lavorare con la tavola rotante che ho messo in foto sopra e con il comparatore o almeno con quello che gli inglesi chiamano edge-finder (trovabordi).

queste_curve


Ciao, V


ghisasi [ Lun 25 Gen, 2016 22:47 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
in verità le curve in fresatrice si possono fare anche con la morsa girevole (la mia, della vertex certificata a tolleranze di 1 centesimo sui 3 assi, ha il goniometro) oppure, come ho fatto qui, si fa un foro che è il centro del cerchio. nel foro si mette un bulloncino stretto verticale in morsa e lo si usa come fulcro per fare il cerchio del raggio che si vuole, semplicemente facendo girare il pezzo sotto la fresa, che avrà uno scostamento dal centro pari al raggio che si vuole:

curvainmorsa

ma nel progetto della minirouterplane non sono previsti fori da prendere come centro e bisognerebbe costruirsi una dima. E comunque la tavola rotante è più precisa.


V


lapin [ Mar 26 Gen, 2016 07:23 ]
Oggetto: Re: Premiata ditta "GHISASI & LAPIN"
Valter quelle raggiature ampie sono solo estetiche, non hanno alcuna funzione pratica, in realtà potrebbero essere anche solo dei piccoli arrotondamenti. Se ci riesci a farli a disegno bene se no non succede nulla.


ghisasi [ Mar 26 Gen, 2016 16:12 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
Giuseppe, la sfida è proprio attenersi al progetto! farò le curve con raggio da 1.5 cm come da specifiche... a tutti i costi


V


lapin [ Mar 26 Gen, 2016 19:37 ]
Oggetto: Re: Premiata ditta "GHISASI & LAPIN"
Ok, socio


ghisasi [ Mer 27 Gen, 2016 12:32 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
Poco fa ho realizzato un test su una piastrina di duralluminio ricavata da un ex portoncino.

Ho fatto la tracciatura a mano e calibro ventesimale (il cosiddetto layout dagli inglesi) della piastrina di base ma anzichè usare il blu di prussia ho inciso col taglierino sulla dura e troppo spessa plastificazione.
Dunque vi sono tolleranze che ho misurato intorno a due decimi di millimetro. troppo! "molto troppo" !
Poi centrato in fresatrice e marcati con punta da centro i fori previsti, ma giusto per avere un'idea.
Sul pezzo reale lavorerò in altro modo, a comparatori. Però se non fosse così minuscolo il pezzo, la precisione sarebbe accettabile anche così.
Guardate quanto è piccola

dima_microrouter_test

il ponte anteriore sul cerchio chiuso (closed throat) è di soli 3 millimetri di larghezza

p.s.= è bello quando la moglie non c'è e le si può rubare lo smalto unghie...



V


lapin [ Mer 27 Gen, 2016 12:42 ]
Oggetto: Re: Premiata ditta "GHISASI & LAPIN"
Non è che lo smalto unghie ti serve per altro?

Certo che è piccola, se no non sarebbe una mini router


ghisasi [ Mer 27 Gen, 2016 12:54 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
L'ho sempre detto che Giuseppe ha un intùito...

Beh, lo sai che sono disoccupato, bisogna pur portare il pane a casa




V


GioVa [ Mer 27 Gen, 2016 22:16 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
bello davvero il disegno ! e' anche vietata la riproduzione!!!


ghisasi [ Mer 27 Gen, 2016 23:46 ]
Oggetto: Re: Premiata Ditta "GHISASI & LAPIN"
GioVa ha scritto: [Visualizza Messaggio]
bello davvero il disegno ! e' anche vietata la riproduzione!!!



si è vero Giovanni, però senza che Giuseppe lo sapesse ho già venduto il progetto a Shangai


lapin [ Gio 28 Gen, 2016 06:18 ]
Oggetto: Re: Premiata ditta "GHISASI & LAPIN"
GioVa ha scritto: [Visualizza Messaggio]
bello davvero il disegno ! e' anche vietata la riproduzione!!!


Io non mi offendo se qualcuno copia, anzi....




Powered by Icy Phoenix