Lapin & Ahriman512 »  Mostra messaggi da    a     

L'Arca di Legno


Gli apprendisti dell'Arca - Lapin & Ahriman512



lapin [ Sab 06 Mag, 2017 09:54 ]
Oggetto: Lapin & Ahriman512
Buongiorno a tutti.
In definitiva anche questo post non dovrebbe rientrare in questa sezione, ma non avendo sottomano altro di più adatto, lo postiamo quà per la gioia (si spera) dei possibili followers
Di che si tratta? Si tratta della collaborazione a distanza tra due Arcanauti (in questo caso io, Lapin, al secolo Giuseppe ed Ahriman512, al secolo Matteo). Insomma prosegue lo spirito di collaborazione del Lombardo-Veneto come nel post già in essere Lapin & Incisore e che spero, presto, vedrà la realizzazione dell'oggetto (Marco, ogni riferimento non è puramente casuale ). Dai, Marco, lo sai che scherzo.
L'idea è di qualche tempo fa e siccome Matteo, esperto di lavorazioni meccaniche, mi aveva già offerto la sua collaborazione per un'altra iniziativa, ho pensato bene di coinvolgerlo e lui, con piacere spero, si è assogettato.
Cosa realizzeremo? Allora partiamo da lontano, o quasi.
Diverso tempo fa ho acquistato in Inghilterra questo Jig della Joint Genie per realizzare spinature precise:

img_3343_1494056789_690018

img_3344_1494056830_234964

E' un gran bell'oggetto, ma ha essenzialmente due difetti:
- Il costo elevato (sugli 80 €)
- permette la spinatura solo di un diametro

Qualcuno (forse Marco) aveva lanciato l'idea di volersene costruire uno che permettesse di forare con più diametri ed allora mi sono detto: perchè no?
Appena trovato il tempo mi sono messo a lavoro ed ho fatto e rifatto più volte il progetto perchè bisogna sempre partire da una base e poi elaborarla con calma pensandone l'uso ed i problemi che ti può creare di volta in volta.
Ora spero di avere trovato la soluzione migliore, anche se tutto è perfettibile, ma non è che si può sempre andare avanti teoricamente. Qualcosa bisogna pur realizzare.
Ed eccoci appunto quà. Matteo ha avuto i disegni, se li è studiati con calma, mi ha fatto le sue osservazioni, ed ora possiamo iniziare. Matteo si è già messo a lavoro ed a breve posteremo anche qualche bella foto del WIP.
Non mi resta che augurare buon divertimento a chi vorrà seguirci e sperare che questo lavoro serva magari da spunto a chi vorrà cimentarsi in una realizzazione simile.


ahriman512 [ Sab 06 Mag, 2017 21:30 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Stavate parlando di me??? (cit. Paolo Bitta)
Salve a tutti forumisti, ringrazio lapin per la chiamata alle armi e la presentazione, e spero di poter catturare il vostro interesse con questa mia parte del lavoro... In caso contrario ci divertiremo comunque io e lapin nel fare a gara a chi realizza più buchi a interasse costante:mryellow:

Concedetemi una breve premessa: ho 33 anni, una bellissima moglie, uno splendido bimbo di 1 anno e mezzo, una casa in campagna e (per fortuna) sempre un sacco di lavoro, quindi sarò lento e forse incostante in quest'opera: me ne scuso sin d'ora, cercherò comunque di fare del mio meglio.
Faccio lo stampista da 17 anni ed ho una "vaga" tendenza alla logorrea ed alla digressione.... se parto per la tangente saltate qualche riga, se invece volete approfondire qualcosa, chiedete pure!


incisore [ Sab 06 Mag, 2017 21:37 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Augurandoti buon lavoro, ci mancherebbe, e facendoti i complimenti per la famiglia( che ha la sua importanza), auspico che tu riesca a essere piu` costante del sottoscritto, non ostaante i miei buoni propositi ho sempre qualche cosa che mi frena, ma non mollo.


ahriman512 [ Sab 06 Mag, 2017 21:58 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
PARTE 1: IL CORPO
Partiamo con le banalità mai dette: la prima parte di un lavoro stà nel decidere SE fare il lavoro.
Questo implica l'esaminare il progetto, sia esso cartaceo, fisico, digitale o verbale, e stimarne innanzitutto la fattibilità, poi il tempo ed il costo dei materiali necessari ed una strategia di lavorazione di massima.
Una volta accettato il lavoro, prima di partire, è meglio aver chiara la serie di operazioni che ce lo faranno portare a termine.

La dima da realizzare è composta da un corpo che farà da sede a 3 serie da 6 boccole e diverse viti. Le sedi saranno fatte di punta o alesatore, mentre le boccole verranno tornite. Meglio quindi avere la sede pronta per poter adattare il diametro delle boccole ad esso.

dsc_0478

Uso un pezzo di acciaio da tempra 1.2842, siglia DIN 90 MnCrV 8 . Pre- tempra è piuttosto tenero, circa come il C40, post tempra diventa vetro! (curiosità: ho visto frese da legno vantare una durezza di 48 HRC, questo acciaio con la tempra arriva fino ai 70, per intenderci)

Questa è la fresatrice che si è offerta volontaria:

matteo_1

Si tratta di una 40enne fresatrice manuale con visualizzatore, nulla di straordinario ma farà al caso nostro. In più non mi farà male un ritorno al passato

La prima cosa da fare è squadrare il pezzo. Quindi monto una fresa a 5 tagli con placchette riportate, chiudo il pezzo in morsa e spiano la prima faccia.

matteo_2

matteo_3

E qui con la fresa si va sempre in concordanza (climb milling), cioè nel senso opposto rispetto a quello col quale si fresa il legno! 2bd201ec7584090c4bd3e54e96213dff


incisore [ Sab 06 Mag, 2017 22:07 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Mi spieghi perche` vai in concordanza?


davide1970 [ Sab 06 Mag, 2017 23:51 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Beh diciamo che sul legno si va in conventional milling a mano libera mentre su centro di lavoro spesso si procede come conviene al momento, mentre su truciolare o mdf si procede come risulta più veloce nelle lavorazioni in sequenza


lapin [ Dom 07 Mag, 2017 09:13 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
incisore ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Augurandoti buon lavoro, ci mancherebbe, e facendoti i complimenti per la famiglia( che ha la sua importanza), auspico che tu riesca a essere piu` costante del sottoscritto, non ostaante i miei buoni propositi ho sempre qualche cosa che mi frena, ma non mollo.


Coraggio, Marco, siamo tutti con te, io per primo. Vedrai che soddisfazione quando terminerai di lavorare alla router .

Bella introduzione, Matteo, continua così, sia nel lavoro che nelle spiegazioni.


ahriman512 [ Dom 07 Mag, 2017 22:24 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
grazie lapin per aver girato le foto e grazie incisore per l'augurio di buon lavoro!

Provo ad argomentare in maniera semplice ma esaustiva il senso di lavoro:
quando si lavora in concordanza, la fresa tenta di accelerare l'avanzamento di lavoro, tirando verso se il pezzo (lo scala, climb appunto). Questo è un problema per esempio se si lavora di costa con frese in super rapido (HSS, quello degli utensili del tornio),la cui struttura è abbastanza flessibile. Essendo il pezzo fissato, invece di tirare verso se il pezzo, la fresa tenderà a flettersi asportando più materiale del dovuto o spezzandosi. Se lavori con una macchina senza vite a ricircolo di sfere o con un pantografo a mano, la fresa tenderà appunto ad accelerare la velocità d'avanzamento ed a scavarsi un po' di strada nel pezzo in lavoro.
Se lavori a spianare, la fresa tende ad "avvitarsi", cioè a scendere verso il pezzo.

Quando si lavora in discordanza (o opposizione), la fresa tenta di "spingere via" il pezzo tendendo così a rallentare l'avanzamento di lavoro. Se l'utensile deve flettere, flette verso l'esterno e quando si spiana tende ad andare verso l'alto. Col pantografo a mano ciò consente di avere un miglior controllo dell'avanzamento, visto che spingiamo l'elettroutensile in direzione contraria a tutte le forze che si vengono a creare. Se invece lavori su una fresatrice, sentirai l'utensile "sbattere".


Volendo entrare in "zona secchioni", si aggiunge che il truciolo ha uno spessore massimo pari a Fz = avanzamento per dente, e minimo pari a zero. In concordanza il tagliente parte con lo spessore massimo e finisce con il minimo, in discordanza entra a zero e finisce con lo spessore massimo. Questo significa che in concordanza, dopo lo sforzo massimo il calore viene trasferito al truciolo, diminuendo il calore scaricato su pezzo e utensile, allungando parecchio la vita dell'utensile. In concordanza lo sforzo dell'utensile è più costante, non avendo forze accessorie che tendono a rallentare la rotazione dei taglienti, e ciò diminuisce l'attrito dei taglienti sul pezzo, di nuovo allungando la durata dell'utensile.
Il truciolo in concordanza esce da dietro (rispetto al senso di avanzamento) diminuendo la possibilità di rimacinarlo rovinando inutilmente pezzo e taglienti.

Da quanto so in macchina ormai si fresa discorde solo la plastica, che essendo "ciungosa" tende a "tirarsi dentro" anche gli utensili moderni,visto che il truciolo non si strappa.



Sono cotto e vado a nanna, per vostra fortuna

EDIT: dimenticavo un'altra componente importante nella gestione delle vibrazioni: in discorde il tagliente esce dal pezzo dopo aver raggiunto la zona di massimo sforzo e quindi di massima torsione applicata contro l'utensile, creando quindi una sorta di effetto fionda sul tagliente successivo, che si ritrova ad affrontare l'entrata nel pezzo in una situazione di "perturbazione della forza", per dirla da Jedi.
In concordanza ogni tagliente entra nel pezzo nelle condizioni ottimali.


lapin [ Lun 08 Mag, 2017 07:20 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Direi spiegazione tecnica ineccepibile


ahriman512 [ Lun 08 Mag, 2017 22:27 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Dopo aver spianato la prima faccia di un pezzo grezzo in morsa, dobbiamo ragionare sul come proseguire affinchè le facce abbiano tutte 90 gradi tra loro, ed evitare di ritrovarci con degli splendidi parallelepipedi obliqui.
Come sulla pialla a filo, sfruttiamo la ganascia fissa della morsa (che è rettificata e comparata per essere parallela all'asse X e all'asse Z) come appoggio per la faccia appena spianata
dsc_0482
utilizzando un piccolo trucchetto per far si che la ganascia mobile non inclini il pezzo: metto un tondino tra la morsa ed il pezzo
dsc_0481_1494272690_110539

La ganascia mobile chiudendo il pezzo, tende a spingerlo verso l'alto (sempre che non abbiate taaaanti soldi da spendere)
spinta_morsa

In più le superfici offerte in appoggio alla faccia spianata ed a quella grezza sono uguali in dimesione.
Se invece mettiamo un tondino (temprato e rettificato) tra ganascia mobile e pezzo
spinta_morsa_con_tondino
otteniamo sia una modifica della risultante della forza di spinta (il tondino tende a rotolare in senso orario se spinto verso l'alto, schiacciando così in basso il pezzo), sia il vantaggio di non avere più una pari superficie a contatto con la faccia grezza, sostituendola con una linea.

Ora abbiamo 2 facce a 90 gradi, nello stesso modo ne otteniamo una terza ed infine la quarta. Tra una passata e l'altra doverosa la sbavatura del pezzo. Una lima l'avrete vista tutti, quindi ho la scusa per fare il pigro ed usare l'angolare per mostrarvelo
dsc_0484_1494274525_711613

dsc_0485

disco autoadesivo grana 120 e piede sul pedale.
Poi di nuovo in morsa per intestare il pezzo con una fresa integrale in metallo duro
dsc_0486
queste fanno paura, sembra di lavorare legno per la nuvola di trucioli e per la facilità con cui tagliano!
Intesto il primo lato e poi mi sposto della lunghezza del pezzo + il diametro della fresa per intestare e portare a misura la lunghezza contemporaneamente.

(se siete curiosi di vedere quella fresa in azionevi linko la presentazione:
YouTube Link
)


lapin [ Mar 09 Mag, 2017 06:53 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Ottime spiegazioni, Matteo


ahriman512 [ Gio 11 Mag, 2017 22:11 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Bene, ora abbiamo il pezzo squadrato e a misura... anzi, in realtà anche sottomisura! La larghezza è ok, mentre l'altezza è scarsa di un mezzo millimetro. Visto che l'altezza di 25 mm non è rilevante per il funzionamento del pezzo, mi sono preso la libertà di partire da un grezzo di 25x25, così ho risparmiato materiale, tempo e consumo degli utensili.

E' tempo di tornare in morsa per la foratura, quindi una bella pulita a morsa e spessori, un colpetto col martello di gomma (così rimbalza lui invece del pezzo) e mano al tastatore
dsc_0490
Siamo amici da molti anni, per chi non lo sapesse questo è uno strumento estremamente versatile, sinuoso e preciso. Ogni sua tacca vale 1 centesimo (in realtà circa, a seconda dell'angolo di contatto dell'astina, ma è trascurabile) ma non serve per misurare, bensì per comparare.
tastatore
Lo si fissa su una base magnetica oppure nel mandrino, si regola l'inclinzione desiderata tramite lo snodo e la frizione, dopodichè quando si poggia l'astina essa trasmette il suo movimento alla lacetta dell'orologio. Così quando la si fa scorrere su un pezzo o una morsa, ne rileva la planarità o l'allineamento.
Montato sul mandrino, esso descrive un cerchio X, e questo ci consente di rilevare un punto ad Y- (il centro del cerchio X tangente alla parete a Y+) e di azzerare il visualizzatore
dsc_0488
un punto a Y- (sempre il centro del cerchio tangente alla parete a Y+)
dsc_0491
e dividendo a metà ci ritroviamo con l'asse Y azzerato al centro del pezzo, col vantaggio di dividere a metà ogni eventuale errore.
dsc_0493
dsc_0494

(Forse è stato un po'noioso questo passaggio, specie perchè in falegnameria credo sia "alieno", ma ho ritenuto di metterlo perchè parte integrante della lavorazione. Scritto così è complicato, se a qualcuno interessa approfondire eventualmente posso fare un video!)
Ora sparisco per qualche giorno, vado a fare un giretto a Roma con la famiglia, al ritorno vi posto meno menate da precisini e più trucioli!


lapin [ Ven 12 Mag, 2017 07:10 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Infatti vogliamo vedere il pezzo formarsi

Scherzi a parte vedo che sei uno a cui piace la precisione e questo pezzo, nei suoi limiti, ne ha bisogno.
Buone vacanze romane


lapin [ Mar 23 Mag, 2017 16:47 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Caro socio, allora come sta andando? Ammesso che vada


ahriman512 [ Lun 05 Giu, 2017 22:56 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
@lapin vedo solo ora il tuo post, sennò ti rispondevo anche prima.
Lavoro e vita privata riempiono il mio tempo, come preannunciato mi è difficile trovare tempo per voi, ma ci provo! Intanto per farmi perdonare una foto delle bellezze di Roma:
img_20170515_wa0009
Non manca molto al mio compleanno, se non sapete che prendermi un tavolone di questo andrà bene

Tornando IT eravamo giunti al termine di una noiosissima quanto indispensabile centratura, e come promesso è tempo di trucioli! Prima di tutto il centrino con la punta da centri dsc_0495 la stessa che si usa sul tornio per la sede della contropunta. Scopo del centrino è quello di instradare correttamente la punta elicoidale che si monta successivamente, visto che se non è affilata in maniera perfettamente simmetrica tenderà a partire fuori centro andando storta di km. Così si limitano i danni (con le punte più grosse o le nuove punte in widia è andato in disuso)
I fori di scarico per le viti
dsc_0497_1496695857_105230
Fori e incasso delle teste delle boccole
dsc_0498_1496695941_488157
Per le teste ho trovato una vecchia fresa di superrapido da 16,1 di diametro, così potrò usare il trafilato da 16 per le boccole senza doverle rifilare
dsc_0502
una leggera svasata per togliere le bave equesto lato è sistemato.
Capovolgo il pezzo utilizzando un fermo meccanico per non dovermi ricentrare e svaso anche la parte posteriore


ahriman512 [ Lun 05 Giu, 2017 23:17 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Ora le sedi delle boccole e gli scarichi delle viti autofilettanti sono ok, bisogna passare al lato perpendicolare che prevede le sedi delle viti a testa svasata e i fori filettati dei grani di bloccaggio delle boccole.
Stavolta niente centrino, uso delle punte widia dsc_0503_1496696785_192205 Cosa cambia? Beh, si passa dai 15m/1' (metri al minuto) di velocità di taglio*, ai 60 senza centrino e con avanzamento superiore.
Controcampo: dsc_0504

Svaso i fori da filettare quanto basta per fare da invito al maschio (foro da 4,2 e smusso da 0,5x45°)

dsc_0505
mentre le altre svasate devono ospitare la testa svasata della vite (3x45° circa)

dsc_0506

eseguo la maschiatura con giri bassi (80-120 al minuto) e olio da taglio, scendendo col canotto libero ed invertendo il senso di rotazione raggiunto il fondo del foro.
Dopodichè capovolgo il pezzo, ripeto le stesse svasature di sopra e olè

dsc_0507

giusto un colpo di pietra a togliere le eventuali bave dello svasatore, e possiamo dire di essere a buon punto.


lapin [ Mar 06 Giu, 2017 06:35 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Cavoli se sei a buon punto! Praticamente il pezzo è finito. Ora mancano solo le boccole, lavoro ripetitivo e speriamo non noioso. Complimenti per l'esecuzione


plcet [ Mar 06 Giu, 2017 07:52 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
ma è una cosa per tutti?!?!?! farete uno scatolone da vendere?!?!? anche io sono un fan delle spine ma ci vogliono gli attrezzi ed anche precisi da come vedo


lapin [ Mar 06 Giu, 2017 08:13 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Non è possibile vendere una cosa così, troppo costosa da produrre se non si dispone di macchine CNC che lavorino in serie . Però se qualcuno volesse cimentarsi nella costruzione il disegno glie lo invio volentieri e gratis.


plcet [ Mar 06 Giu, 2017 15:01 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
beh...ovvio che è molto di precisione....però se fosse possibile ricrearlo magari con del rovere o del faggio, mica sarebbe male
me lo manderesti gentilmente?


lapin [ Mar 06 Giu, 2017 15:12 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
plcet ha scritto: [Visualizza Messaggio]
beh...ovvio che è molto di precisione....però se fosse possibile ricrearlo magari con del rovere o del faggio, mica sarebbe male
me lo manderesti gentilmente?


Posso mandarti il file DWG se sei in grado di leggerlo altrimenti devo trasformarlo in PDF.
Dammi la tua mail in MP e dimmi cosa preferisci.


incisore [ Mar 06 Giu, 2017 18:46 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Forza che anche questo progetto sta andando in porto.


ahriman512 [ Mer 07 Giu, 2017 07:26 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
lapin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Cavoli se sei a buon punto! Praticamente il pezzo è finito. Ora mancano solo le boccole, lavoro ripetitivo e speriamo non noioso. Complimenti per l'esecuzione


non le rifilo allo stagista solo perchè serve la documentazione fotografica

plcet ha scritto: [Visualizza Messaggio]
ma è una cosa per tutti?!?!?! farete uno scatolone da vendere?!?!? anche io sono un fan delle spine ma ci vogliono gli attrezzi ed anche precisi da come vedo


plcet ha scritto: [Visualizza Messaggio]
beh...ovvio che è molto di precisione....però se fosse possibile ricrearlo magari con del rovere o del faggio, mica sarebbe male
me lo manderesti gentilmente?


ti risparmio il preventivo (non conosco la tua situazione coronarica e non vorrei far danni ). Rifare la stessa dima di faggio o rovere la vedo dura, ma procurandosi le boccole penso se ne potrebbe studiare una versione in legno!
Bisognerebbe vedere cosa si trova in commercio con fori da Diametro spina +0,1/0,2 per renderlo accessibile a tutti


lapin [ Mer 07 Giu, 2017 07:45 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Penso che una versione in legno si possa fare. Non darà mai la precisione della versione metallica ma secondo me è realizzabile con buona fattura. Magari va un attimino semplificata per eliminare un po' di lavorazioni che la indebolirebbero sensibilmente. Per quanto riguarda le boccole penso si trovino in commercio. Ricordo che qualche anno fa un Forumista le aveva acquistate penso in Utensileria. Forse la prima cosa sarebbe procurarsi prima le boccole e poi di conseguenza pensare al contenitore dove inserirle. Il corpo si potrebbe tranquillamente realizzare in alluminio, tanto sono le boccole che devono avere resistenza all'usura.
Comunque una cosa importante: questa dima è stata innanzi tutto pensata per essere completamente reversibile in modo da avere la stessa precisione sulle due facce da unire.


plcet [ Mer 07 Giu, 2017 07:46 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
immaginavo che la spesa fosse eccessiva Ahri.....ho notato diverse volte che conviene più a comprarlo che a farlo, mettici pure il lavoro....siamo a cavallo

Servirebbe un tutorial da parte di lapin che ne spiega il funzionamento e le varie regolazioni per studiare qualcosa in legno che possa funzionare


lapin [ Mer 07 Giu, 2017 07:58 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
plcet ha scritto: [Visualizza Messaggio]
immaginavo che la spesa fosse eccessiva Ahri.....ho notato diverse volte che conviene più a comprarlo che a farlo, mettici pure il lavoro....siamo a cavallo

Servirebbe un tutorial da parte di lapin che ne spiega il funzionamento e le varie regolazioni per studiare qualcosa in legno che possa funzionare


Quando sarà pronto lo farò senz'altro.


lapin [ Mer 07 Giu, 2017 11:52 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Ci sono queste bussole della Veritas:

http://www.rma-tools.com/index.php?...products_id=695


pinella [ Mer 07 Giu, 2017 17:35 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Un jig che avevo visto in rete, l'ho trovato molto intrigante, ma caro. Avevo pensato che era semplice da realizzare in legno duro, proteggendo i fori con delle boccole in acciaio. Anche la possibilità di bloccarlo alla superficie di lavoro con delle viti, la trovo molto comoda.

State facendo un ottimo lavoro di precisione, complimenti, ragazzi!


lapin [ Mer 07 Giu, 2017 19:39 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
pinella ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Un jig che avevo visto in rete, l'ho trovato molto intrigante, ma caro. Avevo pensato che era semplice da realizzare in legno duro, proteggendo i fori con delle boccole in acciaio. Anche la possibilità di bloccarlo alla superficie di lavoro con delle viti, la trovo molto comoda.

State facendo un ottimo lavoro di precisione, complimenti, ragazzi!


Grazie Giuseppina, tutto ok?


incisore [ Mer 07 Giu, 2017 21:39 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Le bussole si trovano in qualunque utensileria e costano pochi euro, farla con metodi artigianali non e` impossibile, il problèma maggiore sono gli spessori, ma anche in questo caso si puo` trovare una soluzione economica e affidabile.


pinella [ Mer 07 Giu, 2017 23:28 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
lapin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
pinella ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Un jig che avevo visto in rete, l'ho trovato molto intrigante, ma caro. Avevo pensato che era semplice da realizzare in legno duro, proteggendo i fori con delle boccole in acciaio. Anche la possibilità di bloccarlo alla superficie di lavoro con delle viti, la trovo molto comoda.

State facendo un ottimo lavoro di precisione, complimenti, ragazzi!


Grazie Giuseppina, tutto ok?


Va un pò meglio, grazie Giuseppe!


lapin [ Gio 08 Giu, 2017 06:55 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
pinella ha scritto: [Visualizza Messaggio]
lapin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
pinella ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Un jig che avevo visto in rete, l'ho trovato molto intrigante, ma caro. Avevo pensato che era semplice da realizzare in legno duro, proteggendo i fori con delle boccole in acciaio. Anche la possibilità di bloccarlo alla superficie di lavoro con delle viti, la trovo molto comoda.

State facendo un ottimo lavoro di precisione, complimenti, ragazzi!


Grazie Giuseppina, tutto ok?


Va un pò meglio, grazie Giuseppe!


Allora non posso che esserne felice


plcet [ Gio 08 Giu, 2017 07:49 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
ho trovato un video di tutorial su internet dello stesso prodotto.....ma mi chiedo una cosa...quando si va a forare su un fianco, nella parte centrale (diciamo per mettere un ripiano) si traccia la linea e fin qui ci siamo....ma quando si inseriscono le viti, è sicuro che il jig non si sposta con la resistenza della vite?
forse sarebbe meglio crearsi una dima sulla quale appogiare il jig o no??

ah un' altra cosa...ma le alette laterali come vengono regolate? perchè ce ne sono più di una?


lapin [ Gio 08 Giu, 2017 08:20 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
plcet ha scritto: [Visualizza Messaggio]
ho trovato un video di tutorial su internet dello stesso prodotto.....ma mi chiedo una cosa...quando si va a forare su un fianco, nella parte centrale (diciamo per mettere un ripiano) si traccia la linea e fin qui ci siamo....ma quando si inseriscono le viti, è sicuro che il jig non si sposta con la resistenza della vite?
forse sarebbe meglio crearsi una dima sulla quale appogiare il jig o no??

ah un' altra cosa...ma le alette laterali come vengono regolate? perchè ce ne sono più di una?


Le alette laterali, spessore 1 mm, servono a centrare la foratura (quasi) esattamente dal bordo in relazione allo spessore del legno. Si potrebbe fare la stessa cosa inserendo delle semplice rondelle, ma dovresti farlo ogni volta mentre con le alette risulta tutto molto più semplice abbassandole od alzandole. Quando metti in posizione il jig è tenuto fermo dalle alette laterali a da quella a capotavola (chiamiamola così) e quindi basta tenere con la mano, od anche morsettare ma non è necessario, ed avvitare le viti. Non ho fatto altro che copiare il sistema del Joint genie che mi sembra il più intelligente tra quelli visti sin'ora.


ahriman512 [ Mer 21 Giu, 2017 21:55 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Ciao amici, scrivo solo per scusarmi per la latitanza. ocntavo di avere un po' di tempo libero in più quando ho accettato la chiamata, invece tra una cosa e l'altra mi ritrovo ad essere stato, come sempre, troppo ottimista.
Conto a breve di tornare con qualcosa di tornito per farmi perdonare però!


lapin [ Gio 22 Giu, 2017 06:31 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Tranquillo, Matteo, appena puoi.


lapin [ Gio 22 Giu, 2017 07:16 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Ah, sono riuscito a trovare un lamierino da 1 mm di spessore. Sembrerà incredibile, ma lo trovavo sempre da 0,8 o 1,2 mm! Ora mi farò tagliare i rettangolini da 42x18 mm per gli spessori. Non so se riuscirò a farli tagliare a Laser perché chi conosco ha solo la trancia a cesoia. Male che vada li farò tranciare e poi li rifinirò io con il disco a mola.


lapin [ Mer 05 Lug, 2017 07:59 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Matteo ho trovato chi mi fa le lamelle col taglio laser, gli ho già dato il disegno.
Te come va? Posta se puoi la foto dei particolari da tornio che hai già fatto


ahriman512 [ Gio 06 Lug, 2017 21:15 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Finalmente trovo un po'di tempo per scrivere.
Bene per le lamelle! Bella rogna risolta!
Oggi vi racconto un po' come ho realizzato questi particolari: dsc_0855_medium

si tratta di 2 viti e di una ghiera. Per entrambi il diametro massimo è di 16 mm, quindi parto troncando un pezzo di trafilato da 16mm, di acciaio bonificato
dsc_0841_medium
dsc_0842_medium

il pezzo tagliato non dev'essere troppo corto (ovviamente) ma nemmeno troppo lungo, per evitare inutili vibrazioni e risonanze durante la lavorazione (a meno che non abbiate un tornio CNC col caricatore ovviamente).
Un trucco per limitare al massimo le vibrazioni coniste nell'avvolgere un lamierino di bronzo attorno al pezzo da tornire, in corrispondenza del primo dente delle griffe. Così facendo avrete la tenuta maggiore sulla parte anteriore del pezzo, e le vostre orecchie vi ringrazieranno

dsc_0844_medium
qui vedete bene il lamierino di bronzo (che deve passare una sola volta sotto ogni griffa, altrimenti rischiate che il pezzo scivoli) e il primo utensile, con inserto a 60° rivestito. Circa 1000 giri e qualche passata da 3 mm, la penultima da 1mm, una misurata e poi un giro a di finitura, con un'altra passata da 1 mm. Il diametro da maschiare lo porto a 5,9 e quando arrivo sulla battuta, entro trasversalmente per circa 1 mm creando una gola (e poi vi spiego a che serve).

dsc_0845_medium
altro utensile, con placchetta widia a spigolo vivo brasata, perchè il raggio 1 della placchetta precedente mi sembra eccessivo

dsc_0846_medium
Utensile a 45° per rompere lo spigolo della testa e per smussare la parte da filettare dsc_0847_medium
limetta ad ago per sbavare
dsc_0848_medium dsc_0849_medium
e poi la filiera, appoggiata ad una contropunta spianata (affinchè il filetto sia in asse col pezzo). La filiera ha la prima parte smussata per invito, quindi non consente di filettare un pezzo fino in battuta... ma avendo fatto una gola profonda fino al diametro del nocciolo, il problema non si pone
dsc_0850_medium
dsc_0851_medium
nascosto in qualche cassetto ho trovato un godrone, utensile che non usavo dai tempi della scuola lo si monta e allinea, l'altezza deve far si che entrambe le ruote tocchino contemporaneamente il pezzo, una bella spruzzata d'olio e lo si spinge contro il pezzo in rotazione... edecco una bella presa sicura per il perno!
dsc_0852_medium
troncatore con refrigerante e mani pronte a prendere il pezzo al volo!

Per la ghiera la procedura è praticamente la stessa, se non che al posto di tornire e filettare con la filiera, si fora da 5,1 e si passa il maschio da M6
dsc_0853_medium

Spero non passi un altro mese prima di postare altro, ma purtroppo non posso garantire!


lapin [ Gio 06 Lug, 2017 21:21 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Reportage sempre interessante
Perchè 2 viti ed una ghiera? Dovrebbe essere il contrario


ahriman512 [ Ven 07 Lug, 2017 09:52 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
lapin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Reportage sempre interessante
Perchè 2 viti ed una ghiera? Dovrebbe essere il contrario


ooooooopppssssss


lapin [ Mer 19 Lug, 2017 19:23 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Caro Matteo sono sempre impaziente che tu ci mostri qualche WIP, speriamo ...
Nel frattempo mi hanno consegnato gli spessori da 1 mm e da 2 mm.
Sono tutti tagliati a Laser e pertanto perfetti anche se sono in zincato e non in acciaop inox, ma visto che me li hanno fatto gratis non posso certo protestare

20170719_190018

20170719_190056

Sono sufficienti per 2 jig sempre che tu ne stia facendo due come avevamo detto, e ne avanza qualcuno di scorta.
Cosa faccio? Te li spedisco? Fammi sapere.


ahriman512 [ Mer 19 Lug, 2017 21:57 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
A me sembrano gran belle le lamelle!
Purtroppo io non ho progressi da mostrare, siamo così carichi di lavoro che se non fosse che mi pagano profumatamente e puntualmente mi verrebbe anche da lamentarmi...
Comunque a fine mese mando la moglie al mare e,visto che mi sono fatto desiderare abbastanza, mi fermerò una sera in officina ad oltranza (dopo aver lanciato un incantesimo d'accordo invisibilità ovviamente).
Al momento ne stò facendo solo uno per l'arca,ma le lamelle mi torneranno,senza fretta alcuna, utili.
Concordiamo più avanti la spedizione (o la trasferta con pranzo e bevuta :D)


lapin [ Gio 20 Lug, 2017 06:38 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
ahriman512 ha scritto: [Visualizza Messaggio]
A me sembrano gran belle le lamelle!
Purtroppo io non ho progressi da mostrare, siamo così carichi di lavoro che se non fosse che mi pagano profumatamente e puntualmente mi verrebbe anche da lamentarmi...
Comunque a fine mese mando la moglie al mare e,visto che mi sono fatto desiderare abbastanza, mi fermerò una sera in officina ad oltranza (dopo aver lanciato un incantesimo d'accordo invisibilità ovviamente).
Al momento ne stò facendo solo uno per l'arca,ma le lamelle mi torneranno,senza fretta alcuna, utili.
Concordiamo più avanti la spedizione (o la trasferta con pranzo e bevuta :D)


Sono belle! Tagliate a Laser poi... una sciccheria
Ok, attendo tue nuove. A presto.


lapin [ Mer 02 Ago, 2017 15:10 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Foto mandatami da Matteo (Ahriman) per verificare i progressi

dsc_0187_matteo

Bravo Matteo, ottimo lavoro!


ahriman512 [ Sab 05 Ago, 2017 22:59 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Oggi lavoro in serie!
18 pezzi uguali da tornire, che si differenziano a gruppi di 6 per i diametri dei fori, da 6.1 , 8.1 e 10.1 (che è diventato 10.2 perchè non avevo la punta )

Il diametro massimo è la testa della boccola che deve fare battuta nell'incamerata eseguita sul corpo. Vi ricordate che ho maggiorato l'incamerata a 16,1? ecco, ciò mi consente di partire da una barra di acciaio bonificato* 1.2311 lucido, già di diametro 16 h7 *
(acciaio bonificato= acciaio che ha subito una serie di trattamenti termici, una tempra e successivamente dei rinvenimenti per migliorarne resilienza e lavorabilità)
(h7 = tolleranza dimensionale secondo le tabelle unificate. più facile a vedersi che a dirsi: accoppiamento albero-foro base)

Dopoil mio solito divagar e perdermi in dettagli superflui, passiamo al sodo: pezzo nel mandrino e partiamo con l'intestarlo
dsc_0159
dsc_0160
dsc_0161
dsc_0162
e azzero l'asse longitudinale
dsc_0163
una prima passata di sgrossatura, una misurata e poi in finitura, azzerando anche quest asse
dsc_0164
dsc_0165
al termine della passata di finitura, eseguo una piccola gola che fungerà da scarico per la battuta.
Monto poi l'utensile a 45 gradi per smussare gli spigoli creatisi.
dsc_0166

Adesso tocca alla foratura, avvicino quindi la "cannetta" del refrigerante e parto con la punta da centri (meglio non saltarla sul tornio)
dsc_0167
poi foro con la punta di turno per una profondità pari al pezzo finito (24mm) + lo spessore della placchetta del troncatore (4mmm). Potrei fare un foro più lungo per forare 2-3 o più pezzi contemporaneamente, ma avrei ottime probabilità di trovarmi l'ultimo pezzo della serie col foro totalmente fuori centro! Tornio vecchio e punta affilata a mano non sono l'ideale per fare fori lunghi
dsc_0168
una svasata
dsc_0169
e poi troncatore, già a misura, visto che il pezzo non richiede una precisione eccesiva e la finitura sarà più che sufficiente
dsc_0170
dsc_0171


ahriman512 [ Sab 05 Ago, 2017 23:09 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
una volta tornite le 18 boccole, devo riprenderle sul lato opposto per togliere le bave e fare svasata e smusso.
Mi sposto su un tornio da ttrezzista, piccolino ma dotato di trascinatore a pinze, con pinze simili a quelle dei nostri amati pantografi da legno
dsc_0177
dsc_0178
dsc_0180
dsc_0182
dsc_0182_1501967099_780704 dsc_0183

e poi un giretto in fresa per la spianata che farà da battuta al grano
dsc_0184
dsc_0185
dsc_0186










dsc_0187
rifaccio una rondella dimenticata, sbavo i vari pezzi e poi spedirò tutto a lapin, per il montaggio.... e il collaudo!


lapin [ Dom 06 Ago, 2017 08:26 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
Wow Matteo, grande lavoro! Aspetto tutto con impazienza. L'indirizzo ce l'hai?


ahriman512 [ Dom 06 Ago, 2017 21:23 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
lapin ha scritto: [Visualizza Messaggio]
Wow Matteo, grande lavoro! Aspetto tutto con impazienza. L'indirizzo ce l'hai?

Me l'avevi già dato si! Cerco di spedire mercoledì così hai tutto prima di ferragosto!


carpenter [ Dom 06 Ago, 2017 23:52 ]
Oggetto: Re: Lapin & Ahriman512
mi sono letto tutto il post, innanzitutto complimenti per le spiegazioni e le illustrazioni
(anche se mi ci sono un po' perso... ) e aspetto di vedere il tutto finito ed in uso...
credo che con un po' di buona volontà se ne possa realizzare una versione in legno
con delle boccole anche artigianali che credo diano una precisione sufficiente
e alla portata di molti utenti...vedremo




Powered by Icy Phoenix