Parliamo di nuovo della MInimax C260 G

Da lapin, 07 Ago 2017.

Risposte 54, Visite 6216

Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo

 

Da zerozeroSesso: Uomo Inviato: Gio 16 Ago, 2018 19:58 #31
 
avatar

Registrato: Novembre 2008

Messaggi: 428

Età: 45

Regione: Emilia Romagna

Provincia: Forlì-Cesena (FC)

nelle foto non si vedeva bene
 
Da Paolo LiutaioSesso: Uomo Inviato: Ven 17 Ago, 2018 16:35 #32
 
avatar

Registrato: Marzo 2016

Messaggi: 75

Età: 32

Residenza: italia.png Garès

Regione: Veneto

Provincia: Belluno (BL)

Per curiosità, quanto è profondo il pozzetto della toupie?

____________
Minimax CU350 SMART (trifase)

 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Ven 17 Ago, 2018 17:11 #33
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 15065

Età: 64

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Paolo Liutaio ha scritto: 
Per curiosità, quanto è profondo il pozzetto della toupie?


Non l'ho misurato, ma con la fresa inserita non è possibile chiuderlo con la copertura.

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Sab 12 Gen, 2019 13:47 #34
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 15065

Età: 64

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Prima di Natale mi sono accorto che ambedue i coltelli della pialla erano leggermente "sbeccati" nel medesimo punto, segno che avevano incocciato qualcosa di anomalo. Escludendo chiodi che ho sempre evrificato non fossero presenti, ed avendo piallato assi residuati da pallet, mi viene da pensare che tra il legno si sia annidato qualche granello di silice, cosa che ritengo molto probabile.
Comunque ho dovuto aspettare il rientro dalle Ferie un po' di tutti e li ho lasciati alla mia Utensileria di riferimento che mi ha detto li avrebbe lasciati ad una ditta di Lissone che affila e costruisce utensili.
Sono andato a ritirarli stamattina e sono perfetti. Avevo intenzione di ordinarne due di scorta dalla SCM ma saputo che questo affilatore li realizza anche a disegno ho chiesto, sempre tramite l'utensileria, di farmene 2 gemelli.
I due riaffilati sono poi stati rimontati e tarati.

 img_20190112_113042  

 img_20190112_113105

  img_20190112_122352

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

Ultima modifica di lapin il Sab 12 Gen, 2019 13:48, modificato 1 volta in totale

 
Da lgigiSesso: Uomo Inviato: Lun 03 Giu, 2019 17:58 #35
 
avatar

Registrato: Marzo 2019

Messaggi: 4

Età: 47

Residenza: blank.gif

Regione: Emilia Romagna

Provincia: Bologna (BO)

Buon giorno Giuseppe e a tutti gli altri falegnami e amanti del legno
Ti scrivo dopo aver letto tutte le informazioni su questo post e anche sul precedente, quando la macchina ti era appena arrivata.
Avendo un garage non grandissimo e con dentro altre cose ero orientato a prendere questa macchina per motivi di spazio.
Io non ho le esigenze di un falegname, ma mi è sempre interessato avere buoni strumenti che non facciano rimpiangere la scelta fatta.
Realizzo oggetti in legno prevalentemente per me e la mia famiglia: piccoli mobiletti, librerie, scaffali e altri  piccoli manufatti. Fino adesso ho sempre lavorato abete e simili, ora volevo cominciare a provare altri legni.
Volevo però sapere le tue impressioni (pregi e difetti) dopo un po di tempo che utilizzi la Minimax C26 e se puoi rispondere ad alcune domande.

1- La sega, con lama opportuna, riesce a tagliare lungovena anche legni duri tipo il noce o il rovere?
2- La mortasatrice funziona bene?
3- Dovendo spostare la macchina al centro del garage quando la uso si riesce a movimentare bene con le sue ruote + timone o sono preferibili altri sistemi?
4- La guida laterale si toglie e si mette agevolmente oppure ci vuole parecchio per settaria
5- La lama si cambia facilmente? Dalle tue parole mi sembra di no, non vorrei finire per utilizzare sempre la stessa lama per paura di doverla cambiare
6- L'albero pialla a placchette che è consigliato per i legni duri come si comporta con legni più teneri e resinosi? So che non ce l'hai nella tua macchina, ma magari qualcuno di voi lo sa comunque

Grazie in anticipo a tutti

Luigi
 
Da plcet Inviato: Lun 03 Giu, 2019 20:45 #36
 
avatar

Registrato: Marzo 2012

Messaggi: 1521

Età: 34

Regione: Abruzzo

Provincia: Chieti (CH)

Igigi, capisco i tuoi dubbi, ma stiamo parlando di una delle macchine migliori in commercio quindi credo che Giuseppe non potrà che darti pareri e risposte positive.....anche io stavo valutando la macchina dal valore e prezzo importanti, ormai me la sono messa in testa e prima o poi me la comprerò...ormai mi martella l' idea
 
Da MastrociliegiaSesso: Uomo Inviato: Lun 03 Giu, 2019 21:01 #37
 
avatar

Registrato: Febbraio 2017

Messaggi: 537

Età: 63

Residenza: france.png

Regione: Stato Estero

Provincia: -

plcet ha scritto: 
Igigi, capisco i tuoi dubbi, ma stiamo parlando di una delle macchine migliori in commercio quindi credo che Giuseppe non potrà che darti pareri e risposte positive.....anche io stavo valutando la macchina dal valore e prezzo importanti, ormai me la sono messa in testa e prima o poi me la comprerò...ormai mi martella l' idea


Si chiamano "acquisti compulsivi"    

Pericolosissimi!!!! Io ne so qualcosa  
 
Da incisoreSesso: Uomo Inviato: Lun 03 Giu, 2019 21:54 #38
 
avatar
HomePage

Registrato: Luglio 2015

Messaggi: 1151

Età: 59

Residenza: italia.png Selvazzano Dentro

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

E' opinione diffusa tra molti di noi, che la macchina in oggetto sia l'ottava meraviglia del mondo, e sicuramente ci va molto vicino, probabilmente nella sua fascia di prezzo è il meglio che si possa desiderare, questo non toglie che possa avere dei difetti e ci sta.

Le domande che si pone Igigi sono sacrosante in relazione al costo elevato, almeno per un hobbysta, ma credo che l'esperienza di una ditta come SCM siano una garanzia sufficiente sulle qualità della macchina, non sono così sicuro invece della prontezza dell'assistenza post vendita di cui ho sentito pareri non proprio lusinghieri.
L'opzione dei coltelli Tersa è un plus che fa la differenza.

Comunque anch'io sono innamorato di quella macchina, ma dubito che potrò acquistarla, l'esborso sarebbe troppo per le mie finanze

____________
Dai diamanti non nasce niente.
www.fosluce.it

 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Mar 04 Giu, 2019 06:53 #39
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 15065

Età: 64

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

lgigi ha scritto: 
Buon giorno Giuseppe e a tutti gli altri falegnami e amanti del legno
Ti scrivo dopo aver letto tutte le informazioni su questo post e anche sul precedente, quando la macchina ti era appena arrivata.
Avendo un garage non grandissimo e con dentro altre cose ero orientato a prendere questa macchina per motivi di spazio.
Io non ho le esigenze di un falegname, ma mi è sempre interessato avere buoni strumenti che non facciano rimpiangere la scelta fatta.
Realizzo oggetti in legno prevalentemente per me e la mia famiglia: piccoli mobiletti, librerie, scaffali e altri  piccoli manufatti. Fino adesso ho sempre lavorato abete e simili, ora volevo cominciare a provare altri legni.
Volevo però sapere le tue impressioni (pregi e difetti) dopo un po di tempo che utilizzi la Minimax C26 e se puoi rispondere ad alcune domande.

1- La sega, con lama opportuna, riesce a tagliare lungovena anche legni duri tipo il noce o il rovere
mai avuto problemi
2- La mortasatrice funziona bene?
non l'ho acquistata perché opzionale
3- Dovendo spostare la macchina al centro del garage quando la uso si riesce a movimentare bene con le sue ruote + timone o sono preferibili altri sistemi?
Sinceramente i due ruotini che hanno messo non mi danno molto affidamento. Comunque io la sposto raramente
4- La guida laterale si toglie e si mette agevolmente oppure ci vuole parecchio per settaria
molto pratica e veloce
5- La lama si cambia facilmente? Dalle tue parole mi sembra di no, non vorrei finire per utilizzare sempre la stessa lama per paura di doverla cambiare
facilmente no, io infatti tiro un paio di bestemmie, ma comunque con l'esperienza diventa più semplice
6- L'albero pialla a placchette che è consigliato per i legni duri come si comporta con legni più teneri e resinosi? So che non ce l'hai nella tua macchina, ma magari qualcuno di voi lo sa comunque
non avendolo non saprei rispondere

Grazie in anticipo a tutti

Luigi

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da MastrociliegiaSesso: Uomo Inviato: Mar 04 Giu, 2019 07:22 #40
 
avatar

Registrato: Febbraio 2017

Messaggi: 537

Età: 63

Residenza: france.png

Regione: Stato Estero

Provincia: -

incisore ha scritto: 

L'opzione dei coltelli Tersa è un plus che fa la differenza.



Penso che lgigi si riferisse all'albero elicoidale. Io ce l'ho sulla mia f/s (non SCM però) e posso dire che fa un ottima finitura sia su legni duri e nervosi che teneri (resinosi e non). Come per tutte le macchine è sufficiente fare una normale manutenzione e quindi pulire bene il cilindro e le placchette dopo un utilizzo intenso con resinosi. Gli spry per la pulizia del forno vanno benone. Tornando al rendimento dell'albero elicoidale, se la f/s è dotata di varie velocità di avanzamento, si ottengono risultati ancora migliori.
 
Da plcet Inviato: Mar 04 Giu, 2019 07:57 #41
 
avatar

Registrato: Marzo 2012

Messaggi: 1521

Età: 34

Regione: Abruzzo

Provincia: Chieti (CH)

Mastrociliegia ha scritto: 
plcet ha scritto: 
Igigi, capisco i tuoi dubbi, ma stiamo parlando di una delle macchine migliori in commercio quindi credo che Giuseppe non potrà che darti pareri e risposte positive.....anche io stavo valutando la macchina dal valore e prezzo importanti, ormai me la sono messa in testa e prima o poi me la comprerò...ormai mi martella l' idea


Si chiamano "acquisti compulsivi"    

Pericolosissimi!!!! Io ne so qualcosa  


sulla c26 o c30 ci sto dietro da molto, è un mio sogno e spero di riuscire di realizzarlo...per ora mi arrangio con banchetti fatti da me e per ora riesco a fare tutto, certo avere una macchina professionale sotto le mai da molta più sicurezza e la cosa non è sbagliata
 
Da MastrociliegiaSesso: Uomo Inviato: Mar 04 Giu, 2019 11:32 #42
 
avatar

Registrato: Febbraio 2017

Messaggi: 537

Età: 63

Residenza: france.png

Regione: Stato Estero

Provincia: -

plcet ha scritto: 


sulla c26 o c30 ci sto dietro da molto, è un mio sogno e spero di riuscire di realizzarlo...per ora mi arrangio con banchetti fatti da me e per ora riesco a fare tutto, certo avere una macchina professionale sotto le mai da molta più sicurezza e la cosa non è sbagliata


Una macchina professionale non sempre é adatta a l'uso amatoriale; le sue caratteristiche sono la precisione, l'affidabilità e la capacità di eseguire lavorazioni anche di piccola serie (non andiamo sulle grandi macchine a controllo numerico per l'industria del mobile!)

Della sicurezza non ne parlo perché per me dovrebbe essere implicita in qualunque macchina, amatoriale e non, sia messa in commercio.

Io penso che la fascia di macchine che noi amatori (europei) desideriamo possedere sono quelle che si avvicinano di più alle necessità di un piccolo artigiano che ha appunto bisogno di affidabilità e precisione, e questo non per bisogno reale (ci sono tanti membri del forum che fanno eccellenti lavori con macchine ben più modeste) ma semplicemente perché le alternative non esistono o comunque la scelta é limitata (se si vuole andare al di la dei prodotti con occhi a mandorla) . Nel mercato americano (Canada incluso) si sono invece sviluppati settori dedicati espressamente agli hobbisti con elevati standard di qualità e prestazioni e questo non solo nel settore macchine ma anche in quello dei servizi.
Infatti é raro trovare tra gli youtuber statunitensi qualcuno che faccia uso di una combinata o semplicemente di una squadratrice: in un qualsiasi negozio di legname trovano pannelli già squadrati di varie dimensioni ed essenze, cosi come per le tavole in massello  lavorate "4 facce"  ed a prezzi onesti.
Pero' tutti hanno un ottimo banco sega, una calibratrice, dei trapani a colonna seri etc. etc. che poi customizzano con realizzazioni personali (jigs, dime etc.)

Dico questo consapevole di essere il primo (e non l'ultimo ) ad aver ceduto al bisogno compulsivo di acquistare delle macchine che si discostassero dalla media, ma senza averne una reale necessità: la giustificazione che mi sono dato é che avevo bisogno di grandi macchine per fare lavori grandi (e, bada bene, non "grandi lavori"    )

Fulvio
 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Mar 04 Giu, 2019 13:27 #43
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 15065

Età: 64

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Io sinceramente non avrei mai pensato di acquistare una SCM, mi sarei accontentato di una Compa molto più alla portata delle mie tasche. Ma la Compa ha fatto di tutto per non darmi la macchina: da un ritardo mostruoso ed ingiustificabile (tra cui una spedizione ad altro indirizzo) ad una consegna di una macchina diversa dall'ordinato e che non ho fatto nemmeno scaricare dal camion. Ho fatto quindi sondare la SCM dalla mia utensileria, in realtà con poche speranze, ma quando la mia utensileria, nella persona del suo titolare che è persona degna di stima, mi ha detto che la prendeva apposta per me e quindi non voleva guadagnarci nulla sopra ho mollato le remore. Insomma circa un 1000 € in meno fanno la differenza, no? Se poi metto sul piatto che lui, non essendo cliente di SCM, ha dovuta pagarla in anticipo ed io gliel'ho pagata nel giro di un anno… insomma era una cosa alla quale non potevo dire di no.  
Detto questo, la macchina comunque vale i soldi che ci spendi e pazienza se sono di più di quello che potresti permetterti.  

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da lgigiSesso: Uomo Inviato: Mar 04 Giu, 2019 17:38 #44
 
avatar

Registrato: Marzo 2019

Messaggi: 4

Età: 47

Residenza: blank.gif

Regione: Emilia Romagna

Provincia: Bologna (BO)

Grazie a tutti per le preziose riposte.
Mi rimangono da capire alcune cose.
- Il problema del fissaggio della lama avuto da lapin, era dovuto all'acquisto di una lama troppo sottile? nell'acquistare una lama che spessore deve avere il corpo lama?
-Come accessori sono riportati diversi accessori di cui non sono riuscito a trovare una foto e una descrizione chiara, qualcuno di voi sa a cosa servono e se sono utili:

- battuta di squadro reversibile (non è già compresa una battuta nella macchina di base?)
- telaio a squadrare con 2 battute e sostegno a bandiera: ho presente il telaio, in questo caso le due battute che caratteristiche hanno rispetto a quella di base e a quella descritta la punto precedente
- pianetti in alluminio per guida toupie


Per l'aspiratore pensavo ad un AlfaRimini modello Professional, qualcuno di voi sa dove poter reperire le cartucce filtranti Altair, montate da Alfarimini e vendute ad un prezzo parecchio alto?

Grazie in anticipo

Luigi (Lgigi)
 
Da MastrociliegiaSesso: Uomo Inviato: Mar 04 Giu, 2019 18:24 #45
 
avatar

Registrato: Febbraio 2017

Messaggi: 537

Età: 63

Residenza: france.png

Regione: Stato Estero

Provincia: -

lgigi ha scritto: 



- telaio a squadrare con 2 battute e sostegno a bandiera: ho presente il telaio, in questo caso le due battute che caratteristiche hanno rispetto a quella di base e a quella descritta la punto precedente

Luigi (Lgigi)


Due battute (uguali tra loro) ti permettono di conservare due riferimenti contemporaneamente che é utile per esempio quando squadri parecchi pannelli, tutti uguali e puoi quindi tenere i riferimenti delle misure dei due lati senza doverli cambiare ogni volta. Comodo ma se ne puo fare a meno o farsene uno da soli (in alluminio, che puoi lavorare con la stessa fresatrice che usi per il legno).

Per cio' che concerne i pianetti della toupie, in alluminio, magari a listelli, per modulare meglio la grandezza del foro che resta aperto intorno all'utensile, sono a mio avviso migliori di quelli classici in legno. Ormai a livello pro sono tutti in alluminio. Non é pero' un accessorio indispensabile.
 

Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo