Da piccolofalegnameSesso: Uomo Inviato: Dom 16 Dic, 2018 20:16 #1
 
avatar

Registrato: Mag 2018

Messaggi: 11

Età: 48

Residenza: blank.gif

Regione: Veneto

Provincia: Venezia (VE)

Buongiorno a tutti. E' da poco che mi sono approcciato all'arte della falegnameria. Vorrei cominciare con piccoli lavoretti e volendo allestire il mio piccolo laboratorio con qualcosa che mi permettesse di avere un po tutto quello che serve per la lavorazione del legno, mi sono lasciato convincere da un amico a prendere la combinata DM Andromeda 210 Super.
Tralasciando le mie personali opinioni sul suddetto acquisto, che potrebbero anche essere errate data la mia poca esperienza nel settore, chiedo se qualcuno di voi è munito della mia stessa macchina e se ha o ha avuto problemi con il rullo di trascinamento della pialla filo spessore. Il problema che ho io è che i rulli girano correttamente, la lama pure, ma il pezzo, una volta morso dalle lame, si blocca e non va più avanti. Quello che mi rimane è il pezzo consumato su due punti: 1) dove le lame hanno piallato (qui il legno diventa scuro perché non avanzando si surriscalda), 2)  dove il primo rullo girando consuma il legno.

Grazie a tutti.
 
Da zerozeroSesso: Uomo Inviato: Dom 16 Dic, 2018 22:52 #2
 
avatar

Registrato: Novembre 2008

Messaggi: 428

Età: 45

Regione: Emilia Romagna

Provincia: Forlì-Cesena (FC)

potrebbe dipendere dalle molle che premono i rulli mal tegolate o anche dal piano poco scivoloso, prova a lubrificare il piano con una passata leggera di cera vedi se cambia
 
Da nikr87Sesso: Uomo Inviato: Dom 16 Dic, 2018 23:25 #3
 
avatar

Registrato: Novembre 2018

Messaggi: 92

Età: 32

Residenza: italia.png

Regione: Piemonte

Provincia: Torino (TO)

Come dice zerozero possono essere i rulli mal regolati. Approvo anche per la cera. Ma se la macchina è stata trasportata prima lava i piani da grasso, olio e sporcizia, poi metti la cera  

Controlla anche (come primo controllo) che il pezzo che stai piallando non sia "in salita", ovvero che lo spessore non aumenti. Così fosse il pezzo resterebbe bloccato sulla barra in ingresso ed i rulli possono tirare all'infinito ma il pezzo non passerà mai. Se é così basta fare passate più leggere inserendo il pezzo prima dalla parte più spessa.

Generalmente li regolo così:
1. Stacca la spina!!! Se parte ti distruggi!!!!
2. Metti un pezzo sotto la barra di ingresso (quella che ti impedisce di mettere pezzi troppo spessi)
3. Alza il piano inferiore in modo che il pezzo passi giusto sotto la barra.
4. Alza il rullo d'ingresso
5. Metti il pezzo sotto il rullo d'ingresso
6. Abbassa il rullo fino a a quando le molle lavorano
7. Abbassa il pianl inferiore di 3 mm
8. Alza il rullo di uscita
9. Metti il pezzo sotto il rullo di uscita
10. Abbassa il rullo di uscita fino a quando le molle lavorano
11. Rimetti la macchina in sicurezza e collegala all'alimentazione
12. Prova  

Se ti servono info chiedi, le damato spesso arrivano con qualche regolazione blanda. Un pò di pazienza e vedrai che (con i limiti che può avere un modello rispetto ad un altro) funzionerà.
 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Lun 17 Dic, 2018 06:23 #4
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 15070

Età: 64

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Innanzi tutto ti pregherei di fare una tua piccola presentazione, come da prassi, nell'apposita sezione dedicata (la I del Forum). Riteniamo sia un modo simpatico ed educato di cominciare a farsi conoscere dagli altri utenti. Grazie.

Per quanto riguarda la Damato io prenderei in serio esame il fatto dello spessore reale. Prima di piallare è bene controllare lo spessore in varie parti del pezzo ed impostare la misura non più di un millimetro in meno dello spessore più alto. Comunque puoi chiamare la Damato, sul loro libretto d'uso vi sono i riferimenti del service, e sentire direttamente loro.

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da incisoreSesso: Uomo Inviato: Lun 17 Dic, 2018 21:37 #5
 
avatar
HomePage

Registrato: Luglio 2015

Messaggi: 1151

Età: 59

Residenza: italia.png Selvazzano Dentro

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

Condivido il parere tecnico dato da Giuseppe, le pialle a spessore in genere mal digeriscono asportazioni elevate e in genere appunto si piantano manifestando il difetto da te riscontrato, naturalmente stiamo parlando di pialle relativamente economiche, ovviamente ci sono pialle in grado di asportare 3 mm senza fare una piega, ma appartengono a ben altra categoria.

____________
Dai diamanti non nasce niente.
www.fosluce.it

 
Da piccolofalegnameSesso: Uomo Inviato: Mar 18 Dic, 2018 00:18 #6
 
avatar

Registrato: Mag 2018

Messaggi: 11

Età: 48

Residenza: blank.gif

Regione: Veneto

Provincia: Venezia (VE)

lapin ha scritto: 
Innanzi tutto ti pregherei di fare una tua piccola presentazione, come da prassi, nell'apposita sezione dedicata (la I del Forum). Riteniamo sia un modo simpatico ed educato di cominciare a farsi conoscere dagli altri utenti. Grazie.

Per quanto riguarda la Damato io prenderei in serio esame il fatto dello spessore reale. Prima di piallare è bene controllare lo spessore in varie parti del pezzo ed impostare la misura non più di un millimetro in meno dello spessore più alto. Comunque puoi chiamare la Damato, sul loro libretto d'uso vi sono i riferimenti del service, e sentire direttamente loro.


Hai ragione e chiedo venia. Provvedo subito e faccio la mia presentazione. Ho provato a cercare nel forum il posto idoneo per la presentazione (dopo la tua segnalazone) ma non sono stato capace di trovarlo. Cortesemente, potresti passarmi il link?

Grazie ancora
 
Da piccolofalegnameSesso: Uomo Inviato: Mar 18 Dic, 2018 00:29 #7
 
avatar

Registrato: Mag 2018

Messaggi: 11

Età: 48

Residenza: blank.gif

Regione: Veneto

Provincia: Venezia (VE)

lapin ha scritto: 
...Per quanto riguarda la Damato io prenderei in serio esame il fatto dello spessore reale. Prima di piallare è bene controllare lo spessore in varie parti del pezzo ed impostare la misura non più di un millimetro in meno dello spessore più alto. Comunque puoi chiamare la Damato, sul loro libretto d'uso vi sono i riferimenti del service, e sentire direttamente loro.


Ho impostato lo spessore di piallatura a 1mm e non di più e come pezzo ho usato un travetto già piallato
 
Da piccolofalegnameSesso: Uomo Inviato: Mar 18 Dic, 2018 00:38 #8
 
avatar

Registrato: Mag 2018

Messaggi: 11

Età: 48

Residenza: blank.gif

Regione: Veneto

Provincia: Venezia (VE)

nikr87 ha scritto: 
Come dice zerozero possono essere i rulli mal regolati. Approvo anche per la cera. Ma se la macchina è stata trasportata prima lava i piani da grasso, olio e sporcizia, poi metti la cera  

Controlla anche (come primo controllo) che il pezzo che stai piallando non sia "in salita", ovvero che lo spessore non aumenti. Così fosse il pezzo resterebbe bloccato sulla barra in ingresso ed i rulli possono tirare all'infinito ma il pezzo non passerà mai. Se é così basta fare passate più leggere inserendo il pezzo prima dalla parte più spessa.

Generalmente li regolo così:
1. Stacca la spina!!! Se parte ti distruggi!!!!
2. Metti un pezzo sotto la barra di ingresso (quella che ti impedisce di mettere pezzi troppo spessi)
3. Alza il piano inferiore in modo che il pezzo passi giusto sotto la barra.
4. Alza il rullo d'ingresso
5. Metti il pezzo sotto il rullo d'ingresso
6. Abbassa il rullo fino a a quando le molle lavorano
7. Abbassa il pianl inferiore di 3 mm
8. Alza il rullo di uscita
9. Metti il pezzo sotto il rullo di uscita
10. Abbassa il rullo di uscita fino a quando le molle lavorano
11. Rimetti la macchina in sicurezza e collegala all'alimentazione
12. Prova  

Se ti servono info chiedi, le damato spesso arrivano con qualche regolazione blanda. Un pò di pazienza e vedrai che (con i limiti che può avere un modello rispetto ad un altro) funzionerà.


Grazie per il suggerimento. Quando ho scritto al supporto tecnico mi hanno detto di provare a verificare che le 4 molle dei rulli fossero presenti e che i teflon su cui sono montati i rulli fossero integri.
Ho mandato foto che mostravano che tutto fosse a posto e mi hanno risposto di provare a stringere un po le molle. L'ho fatto, ma l'operazione non ha sortito alcuna miglioria.
Leggendo i tuoi punti ti chiedo come si fa a sollevare il rullo di ingresso. Io l'ho trovato piuttosto duro e a dire il vero, per me, stringere le molle lo ha reso ancora più duro.

Il supporto mi ha anche chiesto di verificare se rulli e lame giravano con la pialla a vuoto. Ho mandato loro un video che dimostrava che tutto girava a puntino. A questo punto mi hanno dato un suggerimento che a me sembra poco logico ma magari da inesperto non capisco: mi hanno detto di verificare che le lame fossero ben a filo con il piano superiore perché potrebbe essere che non mordono bene il legno e quindi non ne favoriscano l'uscita. Ma la mia domanda è: come fanno le lame, lato pialla spessore, a favorire l'uscita del pezzo se il verso di rotazione è contrario al verso di uscita del pezzo e quindi anche al verso di rotazione dei rulli?

Grazie ancora per i tuoi suggerimenti.
 
Da piccolofalegnameSesso: Uomo Inviato: Mar 18 Dic, 2018 00:41 #9
 
avatar

Registrato: Mag 2018

Messaggi: 11

Età: 48

Residenza: blank.gif

Regione: Veneto

Provincia: Venezia (VE)

zerozero ha scritto: 
potrebbe dipendere dalle molle che premono i rulli mal tegolate o anche dal piano poco scivoloso, prova a lubrificare il piano con una passata leggera di cera vedi se cambia


Ciao, grazie per il suggerimento. Prima di usare la pialla, mi ero informato e avevo studiato un pochino. Ho pulito tutto dai grassi di protezione e poi i piani li ho lubrificati con il WD40.

Le molle le ho provate a regolare (ad intuito) perché mi è stato suggerito dal supporto Damato ma non ho ottenuto alcun risultato.

Grazie ancora
 
Da piccolofalegnameSesso: Uomo Inviato: Mar 18 Dic, 2018 00:49 #10
 
avatar

Registrato: Mag 2018

Messaggi: 11

Età: 48

Residenza: blank.gif

Regione: Veneto

Provincia: Venezia (VE)

piccolofalegname ha scritto: 
lapin ha scritto: 
Innanzi tutto ti pregherei di fare una tua piccola presentazione, come da prassi, nell'apposita sezione dedicata (la I del Forum). Riteniamo sia un modo simpatico ed educato di cominciare a farsi conoscere dagli altri utenti. Grazie.

Per quanto riguarda la Damato io prenderei in serio esame il fatto dello spessore reale. Prima di piallare è bene controllare lo spessore in varie parti del pezzo ed impostare la misura non più di un millimetro in meno dello spessore più alto. Comunque puoi chiamare la Damato, sul loro libretto d'uso vi sono i riferimenti del service, e sentire direttamente loro.


Hai ragione e chiedo venia. Provvedo subito e faccio la mia presentazione. Ho provato a cercare nel forum il posto idoneo per la presentazione (dopo la tua segnalazone) ma non sono stato capace di trovarlo. Cortesemente, potresti passarmi il link?

Grazie ancora


Trovato...    
 
Da nikr87Sesso: Uomo Inviato: Mar 18 Dic, 2018 06:56 #11
 
avatar

Registrato: Novembre 2018

Messaggi: 92

Età: 32

Residenza: italia.png

Regione: Piemonte

Provincia: Torino (TO)

piccolofalegname ha scritto: 


Grazie per il suggerimento. Quando ho scritto al supporto tecnico mi hano detto di provare a verificare che le 4 molle dei rulli fossero presenti e che i teflon su cui sono montati i rulli fossero integri.
Ho mandato foto che mostravano che tutto fosse a posto e mi hanno risposto di provare a stringere un po le molle. L'ho fatto, ma l'operazione non ha sortito alcuna miglioria.
Leggendo i tuoi punti ti chiedo come si fa a sollevare il rullo di ingresso. Io l'ho trovato piuttosto duro e a dire il vero, per me, stringere le molle lo ha reso ancora più duro.

Il supporto mi ha anche chiesto di verificare se rulli e lame giravano con la pialla a vuoto. Ho mandato loro un video che dimostrava che tutto girava a puntino. A questo punto mi hanno dato un suggerimento che a me sembra poco logico ma magari da inesperto non capisco: mi hanno detto di verificare che le lame fossero ben a filo con il piano superiore perché potrebbe essere che non mordono bene il legno e quindi non ne favoriscano l'uscita. Ma la mia domanda è: come fanno le lame, lato pialla spessore, a favorire l'uscita del pezzo se il verso di rotazione è contrario al verso di uscita del pezzo e quindi anche al verso di rotazione dei rulli?

Grazie ancora per i tuoi suggerimenti.


Per alzare i rulli basta allentare le molle, o meglio, non mi sono spiegato bene. Il rullo si alza al passare del pezzo, ma perchè questo accada deve essere nella zona di lavoro della molla. Altrimenti il rullo, schicciato verso il basso fa un gradino insormontabile. Quella delle lame mi sembra un pò così.... Però ti ha detto da sopra, perchè le lame non le puoi allineare da sotto   verifica anche la bontà del pezzo. Che lo spessore sia costante. I piani si "lubrificano" con la cera. Se la macchina era regolata anche riducendo l'asportazione doveva migliorare come detto da lapin. Non so quanto sia l'asportazione massima, sulla fcs260 della damato la danno a 4 mm (che poi non sono) sulla combinata forse unnpò meno, non ho trovato specifica sul sito.
 
Da piccolofalegnameSesso: Uomo Inviato: Mar 18 Dic, 2018 09:16 #12
 
avatar

Registrato: Mag 2018

Messaggi: 11

Età: 48

Residenza: blank.gif

Regione: Veneto

Provincia: Venezia (VE)

[quote user="nikr87" post="264218"]
piccolofalegname ha scritto: 
...

Per alzare i rulli basta allentare le molle, o meglio, non mi sono spiegato bene. Il rullo si alza al passare del pezzo, ma perchè questo accada deve essere nella zona di lavoro della molla. Altrimenti il rullo, schicciato verso il basso fa un gradino insormontabile. Quella delle lame mi sembra un pò così.... Però ti ha detto da sopra, perchè le lame non le puoi allineare da sotto   verifica anche la bontà del pezzo. Che lo spessore sia costante. I piani si "lubrificano" con la cera. Se la macchina era regolata anche riducendo l'asportazione doveva migliorare come detto da lapin. Non so quanto sia l'asportazione massima, sulla fcs260 della damato la danno a 4 mm (che poi non sono) sulla combinata forse unnpò meno, non ho trovato specifica sul sito.


Ciao, mi sa che la mia Andromeda ha i rulli che sono montati diversamente dalla macchina che mi menzioni tu (fcs260). Nella mia le molle spingono il rullo verso l'alto.
Non ho ancora capito come inserire immagini nel forum altrimenti aggiungerei un paio di foto.

Grazie

Trovato...
 img_20181125_160330

Guardando bene anche i miei rulli vengono spinti verso il basso dalle molle. Ma come puoi vedere non ho grossi margini per allentare il rullo e allungare la molla.

Ultima modifica di piccolofalegname il Mar 18 Dic, 2018 12:03, modificato 2 volte in totale

 
Da nikr87Sesso: Uomo Inviato: Mer 19 Dic, 2018 21:40 #13
 
avatar

Registrato: Novembre 2018

Messaggi: 92

Età: 32

Residenza: italia.png

Regione: Piemonte

Provincia: Torino (TO)

Scusa ma in sti giorni ero preso. La fcs260 per la regolazione del trascinamento funziona al contrario, ma il concetto è lo stesso. Dalla foto si vede che i rulli di trascinamento sono tutti "molli", ovvero i dadi che regolano la pressione delle molle sono tutti svitati. Avvitando i due dadi aumenti la pressione delle molle sul pezzo. Se stringi troppo il pezzo non passerà sotto il rullo. La molla del rullo in ingresso è tensiomata maggiormente del rullo di uscita, potrebbe essere sbagliato. Inoltre, cos'è tutto quel residuo sul rullo in ingresso???
 
Da cat0099Sesso: Uomo Inviato: Gio 20 Dic, 2018 14:25 #14
 
avatar

Registrato: Febbraio 2009

Messaggi: 68

Età: 55

Regione: Piemonte

Provincia: Asti (AT)

usi la pialla senza aspirazione ?
perché vedo tanti residui sotto i supporti , e puo' creare problemi
a cosa serve quella rondella sotto la molla,per registrare il trasporto devi avvitare per avere il rullo con piu' pressione sul pezzo
 
Da nikr87Sesso: Uomo Inviato: Gio 20 Dic, 2018 21:41 #15
 
avatar

Registrato: Novembre 2018

Messaggi: 92

Età: 32

Residenza: italia.png

Regione: Piemonte

Provincia: Torino (TO)

cat0099 ha scritto: 
usi la pialla senza aspirazione ?
perché vedo tanti residui sotto i supporti , e puo' creare problemi
a cosa serve quella rondella sotto la molla,per registrare il trasporto devi avvitare per avere il rullo con piu' pressione sul pezzo


Quella pialla non ha bocchette di aspirazione penso. I residui sono molto brutti e sembrano incollati al rullo, molto strani.
Non sempre occorre avvitare....

Se nin si risolve occorre seguire il consiglio di lapin e chiamare un tecnico. Guardando un video della damato mi sa che qui la passata é da 1/2 mm
 

Vai a 1, 2  Successivo

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo