Togliere Finitura Da Una Superficie Impiallacciata

Da Cholo, 11 Feb 2019.

Risposte 4, Visite 585

 

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo

 

Da CholoSesso: Uomo Inviato: Lun 11 Feb, 2019 16:00 #1
 
avatar

Registrato: Febbraio 2019

Messaggi: 1

Età: 39

Regione: Lazio

Provincia: Roma (RM)

Salve a tutti,
è il primo post che scrivo ma vi seguo da un po'.

Ho delle mensole impiallacciate fatta così:
https://ik.imagekit.io/ventis/prod/...08063121955.jpg

Vorrei renderle un po' più scure, mantenendo le venature del legno.
Abbiamo provato a passare un po' di lana d'acciaio molto leggera e poi ad usare l'anilina, ma non si impregna.

Quindi chiedo: si può togliere lo strato di (lacca? cera? vernice?) da un'impiallacciatura senza rimuoverla del tutto?
Sverniciatore o Decerante possono fare qualcosa?
Grazie in anticipo,
ciao
 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Lun 11 Feb, 2019 16:03 #2
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 15657

Età: 64

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Se ci segui da un po' avrai notato che chiediamo sempre a tutti di fare una piccola presentazione di se prima di iniziare a postare. Ci sembra un modo simpatico, cortese ed educato per rompere il ghiaccio e cominciare  a farsi conoscere dagli altri utenti.
Grazie dell'attenzione.

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da incisoreSesso: Uomo Inviato: Lun 11 Feb, 2019 21:54 #3
 
avatar
HomePage

Registrato: Luglio 2015

Messaggi: 1216

Età: 60

Residenza: italia.png Selvazzano Dentro

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

Fatto salvo quanto detto dal nostro autorevole ufficiale di bordo, ti dirò rimuovere la finitura da un manufatto può rivelarsi più complicato di quanto possa apparire e mi spiego: dipende dal tipo di finitura, se ad esempio fosse finita con resina poliestere( in gran voga negli anni 60-70) sarebbe una impresa al limite dell'impossibile, se invece ha una finitura più tradizionale(laccata o trasparente) si possono percorrere due strade.
La prima è quella di provare con uno sverniciatore, stenderlo con cura e facendo molta attenzione poiché è comunque un acido molto aggressivo e pericoloso, e poi una volta che ha fatto effetto rimuovere con una spatola i residui di vernice, quindi lavare accuratamente con diluente nitro il manufatto e completare l'opera con una levigatrice con passate leggere.
Una alternativa allo sverniciatore potrebbe essere quella di usare un phon ad aria calda(non un'asciugacapelli, un phon professionale ad alta temperatura) e una spatola per rimuovere la vernice, questo è un metodo largamente usato nella fase di restauro di vecchi mobili e infissi ricoperti da strati di vernice, non è detto che funzioni su vernici industriali.
Il secondo metodo è quello di usare direttamente la levigatrice ponendo mooolta attenzione a quello che si fa, infatti il pericolo di consumare irreparabilmente il sottile strato di piallaccio è molto alto
Una volta che hai raggiunto il legno nudo potrai mordenzarlo e poi finirlo come meglio credi.
Altrimenti l'unica alternativa è quella di applicare una finitura colorata.
Guardando meglio quelle mensole dovrebbero essere in frassino o in rovere sbiancato, finite a poro aperto, quindi dovresti levigare a fondo per eliminare anche quella parte di finitura che è penetrata più in profondità creando appunto quell'effetto marezzato, altrimenti il mordente non penetrerà su quelle parti che rimangono impermeabili.

____________
Dai diamanti non nasce niente.
www.fosluce.it

Ultima modifica di incisore il Lun 11 Feb, 2019 22:02, modificato 1 volta in totale

 
Da amedeoSesso: Uomo Inviato: Mar 12 Feb, 2019 16:03 #4
Capitano
Capitano
avatar
HomePageGalleria Personale

Registrato: Dicembre 2007

Messaggi: 17415

Età: 60

Residenza: italia.png Dolzago LC

Regione: Lombardia

Provincia: Lecco (LC)

Ma dici che può utilizzare questi metodi su un piallaccio?

____________
Amedeo

"Se riesco a pensarlo, qualche volta riesco anche a farlo".

 
Da incisoreSesso: Uomo Inviato: Mar 12 Feb, 2019 22:16 #5
 
avatar
HomePage

Registrato: Luglio 2015

Messaggi: 1216

Età: 60

Residenza: italia.png Selvazzano Dentro

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

Amedeo, il problema di fondo è capire quanto è spesso il piallaccio, se è 1-2 mm è una impresa ardua, ci vuole molta perizia e sapere fin dove ti puoi spingere, e soprattutto quanto saremo in grado di correggere gli errori con la mordenzatura, se sotto il piallaccio c'è del truciolare o dell'mdf è un conto, se c'è del listellare è un altro.
Quarant'anni fa avevo una scrivania impiallacciata con il piano rovinato, decisi quindi di levigarla e riverniciarla, feci un mezzo disastro, ci misi niente con il platorello a consumare sui bordi l'esiguo spessore del piallaccio, correggere i difetti fu un'impresa titanica per me allora e  ancora oggi sono comunque ben visibili, probabilmente con una levigatrice rotoorbitale sarei andato più uniformemente e in modo meno aggressivo, ma al tempo i mezzi e l'esperienza era quello che era.

____________
Dai diamanti non nasce niente.
www.fosluce.it

 

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo