Banco Da Lavoro "Samurai"

Da GianlucaF, 27 Giu 2018.

Risposte 16, Visite 1642

Vai a 1, 2  Successivo

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo

 

Da GianlucaFSesso: Uomo Inviato: Mer 27 Giu, 2018 23:20 #1
 
avatar

Registrato: Mag 2018

Messaggi: 337

Età: 33

Regione: Puglia

Provincia: Bari (BA)

Come ho accennato in altri miei post, sono un novellino della falegnameria e le mie esperienze pregresse (risalenti a tanti anni fa) erano volte per lo più alla costruzione di piccoli manufatti: arnie per apicoltura con relativi melari, e altre cose più piccole.

Ora il mio obiettivo è un banco da lavoro. Il desiderio è quello di riuscire a tirare su un banco che oltre ad essere solido e funzionale sia anche bello! Penso che un bel lavoro possa essere da stimolo per lavori futuri.

Così come per i cavalletti mi sono ispirato a un progetto presentato da un certo "Samurai Carpenter" youtuber abbastanza blasonato nonostante la giovane età. Vi riporto qualche foto del suo banco...
 sample1_1530133318_935600  sample2

Non nascondo che ho acquistato anche il progetto di questo tavolo, sebbene una volta ottenuto ho scoperto che avrei benissimo potuto farne a meno. Infatti sebbene sia ben fatto, con tavole dettagliate per ogni pezzo, c'è il grande ostacolo dell'unità di misura...tutte in pollici...quindi ho dovuto trasformare prima tutto in mm per poi ridimensionare il tutto alle mie possibilità di spazio. Però penso di aver onorato il lavoro di questo ragazzo, lavoro che tutto sommato è ben fatto.

Detto questo passiamo al primo ostacolo con il quale mi sono imbattuto: la scelta delle essenze da utilizzare. Nel progetto originale viene utilizzato acero canadese per il top, noce americano per i pezzi più scuri per creare i contrasti di colore piacevolissimi alla vista, e quercia per gambe e piedi.
Bene, se avessi dovuto approvigionarmi di queste essenze mi sarei dovuto svenare...Al che ho optato per delle essenze un po' meno pregiate, ma non molto meno

Per il top, dopo aver letto tanto sulle caratteristiche dei diversi legnami, ho optato per il frassino. Oltre alle sue caratteristiche meccaniche, straordinarie per questo impiego, ha delle venature il più delle volte spettacolari.
Per i pezzi scuri ancora non ho un'idea ben precisa, ma probabilmente punterò all'okumè....certo non sarà come il noce americano, ma costa quattro volte in meno.
Per piedi e gambe vorrei ricorrere anch'io alla quercia...ma ancora non ho trovato quercia a buon prezzo...mi sta balenando l'idea di acquistare dei tronchi verdi, dai boscaioli.....così da ricavarne travetti 100x100...ma i tempi si allungherebbero all'inverosimile...Se avete consigli a tal proposito li accetterei molto volentieri!

Al prossimo post vi parlo di come sto procedendo con il taglio e l'accoppiamento degli assi del top.

Ma prima di ciò, aspetto vostri suggerimenti e/o osservazioni.
 
Da zoki4691Sesso: Uomo Inviato: Mer 27 Giu, 2018 23:30 #2
 
avatar
Galleria Personale

Registrato: Settembre 2013

Messaggi: 3570

Età: 55

Residenza: yugoslavia.png

Regione: Lombardia

Provincia: Milano (MI)

GianlucaF ha scritto: 
Come ho accennato in altri miei post, sono un novellino della falegnameria e le mie esperienze pregresse (risalenti a tanti anni fa) erano volte per lo più alla costruzione di piccoli manufatti: arnie per apicoltura con relativi melari, e altre cose più piccole.

Ora il mio obiettivo è un banco da lavoro. Il desiderio è quello di riuscire a tirare su un banco che oltre ad essere solido e funzionale sia anche bello! Penso che un bel lavoro possa essere da stimolo per lavori futuri.

Così come per i cavalletti mi sono ispirato a un progetto presentato da un certo "Samurai Carpenter" youtuber abbastanza blasonato nonostante la giovane età. Vi riporto qualche foto del suo banco...
 Non nascondo che ho acquistato anche il progetto di questo tavolo, sebbene una volta ottenuto ho scoperto che avrei benissimo potuto farne a meno. Infatti sebbene sia ben fatto, con tavole dettagliate per ogni pezzo, c'è il grande ostacolo dell'unità di misura...tutte in pollici...quindi ho dovuto trasformare prima tutto in mm per poi ridimensionare il tutto alle mie possibilità di spazio. Però penso di aver onorato il lavoro di questo ragazzo, lavoro che tutto sommato è ben fatto.

Detto questo passiamo al primo ostacolo con il quale mi sono imbattuto: la scelta delle essenze da utilizzare. Nel progetto originale viene utilizzato acero canadese per il top, noce americano per i pezzi più scuri per creare i contrasti di colore piacevolissimi alla vista, e quercia per gambe e piedi.
Bene, se avessi dovuto approvigionarmi di queste essenze mi sarei dovuto svenare...Al che ho optato per delle essenze un po' meno pregiate, ma non molto meno

Per il top, dopo aver letto tanto sulle caratteristiche dei diversi legnami, ho optato per il frassino. Oltre alle sue caratteristiche meccaniche, straordinarie per questo impiego, ha delle venature il più delle volte spettacolari.
Per i pezzi scuri ancora non ho un'idea ben precisa, ma probabilmente punterò all'okumè....certo non sarà come il noce americano, ma costa quattro volte in meno.
Per piedi e gambe vorrei ricorrere anch'io alla quercia...ma ancora non ho trovato quercia a buon prezzo...mi sta balenando l'idea di acquistare dei tronchi verdi, dai boscaioli.....così da ricavarne travetti 100x100...ma i tempi si allungherebbero all'inverosimile...Se avete consigli a tal proposito li accetterei molto volentieri!

Al prossimo post vi parlo di come sto procedendo con il taglio e l'accoppiamento degli assi del top.

Ma prima di ciò, aspetto vostri suggerimenti e/o osservazioni.

Bel proggetto , una sfida ardua...
Metti in conto che dovresti spendere tra 600 fino a mille euro x materiale  e accessori .
Travetti ? Sempre meglio farli lamellari .
Se ti po essere utile vedi il mio Banco popolare di Milano

Ultima modifica di lapin il Gio 28 Giu, 2018 07:06, modificato 1 volta in totale

 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Gio 28 Giu, 2018 07:08 #3
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 15194

Età: 64

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Ma perché hai dovuto spendere dei soldi? Di progetti di banco ne avresti trovati a bizzeffe e gratis sia su questo Forum che da altre parti.    
Comunque stiamo qua a vedere  

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da solarinoSesso: Uomo Inviato: Gio 28 Giu, 2018 07:13 #4
 
avatar
Galleria Personale

Registrato: Gennaio 2018

Messaggi: 215

Età: 48

Residenza: blank.gif Avezzano

Regione: Abruzzo

Provincia: Aquila (AQ)

Ti sei scelto una bella impresa.
In bocca al lupo e se puoi documenta tutto.


P.s. l'okume e' un po troppo tenero per quelle parti
 
Da davide1970Sesso: Uomo Inviato: Gio 28 Giu, 2018 10:15 #5
 
avatar

Registrato: Dicembre 2007

Messaggi: 5536

Età: 49

Residenza: italia.png cesena

Regione: Emilia Romagna

Provincia: Forlì-Cesena (FC)

Beh direi che se usi il rovere Slavonia per le gambe (ottima scelta) ti costa meno che il frassino per il top. L'Okumè è da scartare perchè troppo tenere, puoi sempre usare il noce nazionale tanto i particolari scuri sono pochi

____________
"...ai poveri è annunciato il Vangelo. E beato è colui che non trova in me motivo di scandalo!" (Mt 11,5-6)

 
Da GianlucaFSesso: Uomo Inviato: Gio 28 Giu, 2018 23:45 #6
 
avatar

Registrato: Mag 2018

Messaggi: 337

Età: 33

Regione: Puglia

Provincia: Bari (BA)

zoki4691 ha scritto: 

Bel proggetto , una sfida ardua...
Metti in conto che dovresti spendere tra 600 fino a mille euro x materiale  e accessori .
Travetti ? Sempre meglio farli lamellari .
Se ti po essere utile vedi il mio Banco popolare di Milano


Grazie per il link Zoki...avevo già dato un occhiata ai post vecchi con argomento banco da lavoro, ma non avevo trovato questo tuo. Lo leggerò con calma. Anch'io penso di optare per il lamellare piuttosto che il travetto (come da progetto originale) per la realizzazione delle gambe e dei piedi.

lapin ha scritto: 
Ma perché hai dovuto spendere dei soldi? Di progetti di banco ne avresti trovati a bizzeffe e gratis sia su questo Forum che da altre parti.    
Comunque stiamo qua a vedere  


Hai ragione Lapin...Purtroppo prima di approdare sull'"arca di legno" mi son fatto prendere dall'entusiasmo dopo essermi innamorato di questo bancone....col senno di poi non spenderei più quei soldi, o meglio li avrei spesi in legno, perchè in fondo avrei potuto progettarlo io e magari chiedere consigli qui sul forum per i particolari.......che mi serva da lezione  



solarino ha scritto: 
Ti sei scelto una bella impresa.
In bocca al lupo e se puoi documenta tutto.
P.s. l'okume e' un po troppo tenero per quelle parti

davide1970 ha scritto: 
Beh direi che se usi il rovere Slavonia per le gambe (ottima scelta) ti costa meno che il frassino per il top. L'Okumè è da scartare perchè troppo tenere, puoi sempre usare il noce nazionale tanto i particolari scuri sono pochi


Grazie Solarino e Davide. Scarterò l'idea Okumè!
Davide, giusto per avere un riferimento, quanto sarebbe giusto pagare del rovere Slavonia e del Noce Nazionale?

Considera che le prime tavole in frassino che ho preso, rifilate da 52 di spessore, in realtà tutte 54-56, le ho pagate a 1100€ m3
 
Da GianlucaFSesso: Uomo Inviato: Ven 29 Giu, 2018 00:31 #7
 
avatar

Registrato: Mag 2018

Messaggi: 337

Età: 33

Regione: Puglia

Provincia: Bari (BA)

I lavori sono già iniziati....Ho acquistato quattro tavole di frassino, spessore 52mm, lunghezza 250cm, larghezze miste.
 frassino1

L'idea di partenza era quella di ricavarne pezzi larghi 7cm (finiti) e intestati per una lunghezza di 210 (lunghezza comunque in eccesso rispetto a quello che ho progettato).
I tagli per l'intestatura e quelli longitudinali li ho eseguiti con una sega a disco manuale, una bosch della linea professionale...seppur sia un'ottimo attrezzo, i primi tagli, quelli di due tavole che dovevo dividere in tre, sono stati un disastro XDD non certo per la sega ma per la mia inesperienza.. tagli eseguiti senza binario ma con la guida a squadro in dotazione...

Il punto è che avevo previsto di piallare a mano, confidente in una buona base data da un taglio perfetto...Considerando che il frassino acquistato è parecchio stagionato poi, la piallatura a mano è stata davvero dura...tanto da farmi tentare un'altra strada....chiedere un favore ad un falegname per piallarmi le tavole filo e spessore. Sebbene abbia chiesto il prezzo, per i 5 minuti spesi a piallare i sei listoni giustamente non si è preso niente, anzi questo gentilissimo signore sulla settantina si è reso disponibile per altre lavorazioni. Si è meritato due bottiglie di un buon vino rosso, produzione casalinga XD

Questo il risultato
 20180623_171324  20180619_193629  20180619_193617

A fronte dei tagli barbari, la larghezza massima che siam riusciti a ricavare è 6 cm per 45mm di spessore.

Dopo questa esperienza, ho tagliato gli altri due tavoloni grezzi (da dividere a metà) con la piccolissima combinata di mio padre...nonostante le dimensioni ridottissime, son riuscito ad ottenere quattro pezzi più che decenti, grezzi sono larghi più di 8 cm.
Considerando che:
- devo laminare 2 pacchi di cinque listoni da 45mm di spessore come in foto... top1

- ho sei listoni da 6 cm finiti e quattro da 8 cm grezzi

Pensate sia un'eresia se i quattro grezzi li portassi alla massima larghezza sufficiente a squadrarli?

Potrei quindi laminare i due pacchi con schema:

1) 8 - 8 - 6 - 6 - 6

oppure

2) 8 - 6 - 6 - 6 - 8

La larghezza dei pacchi sarebbe uguale in entrambi i casi, 45 mm x 5 = 225 mm, cambierebbe lo spessore, dalla parte inferiore ovviamente.
Il primo caso sarebbe indicato per offrire un appoggio più stabile alle sponde laterali che ho intenzione di farle alte fra i 12 e i 15 cm, e quindi alla morsa laterale
 Nel secondo caso avrei comunque un appoggio per le sponde laterali, ma anche per il vano centrale (quello in legno scuro nella foto) che dovrebbe essere un semplice spacco per riporre seghe e altri piccoli attrezzi durante i lavori (tra l'altro non so quanto realmente utile)...

Probabilmente sono stato un po' incasinato nella spiegazione...scusatemi, sarà per l'ora  
 
Da davide1970Sesso: Uomo Inviato: Ven 29 Giu, 2018 07:42 #8
 
avatar

Registrato: Dicembre 2007

Messaggi: 5536

Età: 49

Residenza: italia.png cesena

Regione: Emilia Romagna

Provincia: Forlì-Cesena (FC)

Ciao, per il rovere il prezzo può variare molto ma direi che puoi pagarlo come il frassino, per il noce saliamo di 300/400 euro ma te ne serve davvero poco e ne vale la pena

____________
"...ai poveri è annunciato il Vangelo. E beato è colui che non trova in me motivo di scandalo!" (Mt 11,5-6)

 
Da GianlucaFSesso: Uomo Inviato: Ven 29 Giu, 2018 14:44 #9
 
avatar

Registrato: Mag 2018

Messaggi: 337

Età: 33

Regione: Puglia

Provincia: Bari (BA)

davide1970 ha scritto: 
Ciao, per il rovere il prezzo può variare molto ma direi che puoi pagarlo come il frassino, per il noce saliamo di 300/400 euro ma te ne serve davvero poco e ne vale la pena


OK, grazie! Prenderò questi valori come riferimento per capire se mi stanno facendo un prezzo nella media o meno. circa 1100E/m3 per il rovere slavonia e 1400/1500 per il noce nazionale
 
Da GianlucaFSesso: Uomo Inviato: Mar 29 Gen, 2019 12:35 #10
 
avatar

Registrato: Mag 2018

Messaggi: 337

Età: 33

Regione: Puglia

Provincia: Bari (BA)

Dopo aver piallato tutte le assi del top, ho iniziato la laminazione. Dopo aver messo un po' di soldi da parte ho preso due tavole di noce spessore 28mm per realizzare le testate. Farò un laminato a tre strati, ciascuno dello spessore massimo che riuscirò ad ottenere piallando (tutto con pialla manuale). Il noce che mi hanno venduto, costosissimo in realtà, ma non è il nazionale...ora mi sfugge il nome, ma il colore, la durezza e le fiamme mi fanno impazzire.

 a_1548761515_988235

Per il momento gambe e piedi li realizzerò in abete....in un secondo  momento li rifarò in rovere, ma almeno potrò sfruttarne le potenzialità.

Ultima modifica di GianlucaF il Mar 29 Gen, 2019 12:38, modificato 1 volta in totale

 
Da GianlucaFSesso: Uomo Inviato: Lun 10 Giu, 2019 10:43 #11
 
avatar

Registrato: Mag 2018

Messaggi: 337

Età: 33

Regione: Puglia

Provincia: Bari (BA)

Aggiornamento fotografico sulla situazione attuale.

Questi sono i due moduli del top, fra i due prevederò un vano incassato per riporre gli utensili

 f_1560155540_447827

Sulla sinistra le due sponde del top, anteriore e posteriore, già piallate...sulla destra le tavole in noce ancora grezze

 g_1560155549_463443

Durante la lavorazione delle tavole in noce per la realizzazione delle sponde laterali

b_1560155559_703498

c_1560155562_407902  

h_1560155565_198243

E per finire sponde laterali e gambe già laminate e piallate a misura

d_1560155571_419121

e

Di tutti i pezzi mi sono riservato l'intestatura solo quando finirò di piallare tutti quelli occorrenti. Mi scuso per l'enorme lentezza, Zoran ci abitua a ben altre velocità...potremmo dire che siamo agli antipodi, tempo Zoran e tempo Gianluca.

Comunque, mancano ancora pochi pezzi da piallare a misura e potrò poi iniziare la fase più interessante di tutto il lavoro, preparazione degli incastri e assemblaggio, MORSA compresa.
 
Da PaquitoSesso: Uomo Inviato: Lun 10 Giu, 2019 12:52 #12
 
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2008

Messaggi: 6021

Età: 59

Residenza: blank.gif Scafati

Regione: Campania

Provincia: Salerno (SA)

Belle le tavole di noce.

____________
Ciao, Pasquale.
Molto spesso è salutare e distensivo provarci si spera qualche volta riuscirci.

 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Lun 10 Giu, 2019 13:37 #13
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 15194

Età: 64

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

GianlucaF ha scritto: 
Aggiornamento fotografico sulla situazione attuale.

Questi sono i due moduli del top, fra i due prevederò un vano incassato per riporre gli utensili

 
Sulla sinistra le due sponde del top, anteriore e posteriore, già piallate...sulla destra le tavole in noce ancora grezze

 Durante la lavorazione delle tavole in noce per la realizzazione delle sponde laterali

E per finire sponde laterali e gambe già laminate e piallate a misura

Di tutti i pezzi mi sono riservato l'intestatura solo quando finirò di piallare tutti quelli occorrenti. Mi scuso per l'enorme lentezza, Zoran ci abitua a ben altre velocità...potremmo dire che siamo agli antipodi, tempo Zoran e tempo Gianluca.

Comunque, mancano ancora pochi pezzi da piallare a misura e potrò poi iniziare la fase più interessante di tutto il lavoro, preparazione degli incastri e assemblaggio, MORSA compresa.


Si sa che lui è un Fastool man  

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da zoki4691Sesso: Uomo Inviato: Lun 10 Giu, 2019 14:31 #14
 
avatar
Galleria Personale

Registrato: Settembre 2013

Messaggi: 3570

Età: 55

Residenza: yugoslavia.png

Regione: Lombardia

Provincia: Milano (MI)

Bello , mi piace .
Mi viene voglia di fare un altro .
Mi spiace solo per la morsa  .
Io non cambierei Record .
Ma questo e solo il mio parere .
 
Da mastro stefanoSesso: Uomo Inviato: Lun 10 Giu, 2019 15:06 #15
 
avatar

Registrato: Marzo 2012

Messaggi: 676

Età: 52

Residenza: italia.png Coccaglio

Regione: Lombardia

Provincia: Brescia (BS)

Vedendo il progetto, l'unica cosa che sconsiglio di fare, sono i due traversi a terra che si ritrovano sempre sotto i banchi d'oltremanica, lo rendono facile da spostare, invece i banchi continentali sono molto più fermi, specialmente se vengono collocati su un pavimento industriale.
Il banco è un'utensile.

Stefano
 

Vai a 1, 2  Successivo

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo