Banco Falegname Tipo Roubo

Da Mastrociliegia, 21 Lug 2019.

Risposte 22, Visite 1024

Vai a Precedente  1, 2

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo

 

Da NonnoTony48Sesso: Uomo Inviato: Mar 23 Lug, 2019 11:52 #16
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Novembre 2008

Messaggi: 10024

Età: 71

Residenza: australia.png Melbourne = Australia

Regione: Stato Estero

Provincia: -

Ci sono anch'io a seguirti Fulvio, promette bene

Cheers Antonio,

____________
Vivi Ogni giorno come fosse il tuo Ultimo-----Un Giorno lo sarà

 
Da ac445abSesso: Uomo Inviato: Mar 23 Lug, 2019 22:23 #17
 
avatar
HomePage

Registrato: Dicembre 2007

Messaggi: 1586

Residenza: italia.png

Regione: Campania

Provincia: Napoli (NA)

Che bel progetto, mi piace molto.
Ho visto anche il video e mi sembra un banco davvero funzionale. Il “garzone” scorrevole è utilissimo.
Buon lavoro!!

____________
Ciao,
Giuliano

WOODWORKING BY HAND (PLANES)

PIALLE CHE PASSIONE

 
Da MastrociliegiaSesso: Uomo Inviato: Mar 23 Lug, 2019 23:14 #18
 
avatar

Registrato: Febbraio 2017

Messaggi: 537

Età: 63

Residenza: france.png

Regione: Stato Estero

Provincia: -

Oggi giornata dedicata alla costruzione di due ausili alla realizzazione del banco: si tratta di due cavalletti robusti.  Per poter fare gli incollaggi delle varie tavole, lunghe a volte 2 metri, mi occorreva infatti una superficie di appoggio che attualmente non posseggo. In realtà due cavalletti (brico) li avevo, ma sono stati utilizzati per appoggiare tutto il tavolame in attesa di iniziare i tagli. Quindi ho deciso di fabbricarmeli! Ho preso come progetto quello presentato da LegnoLab in uno dei suoi video che vi mostro di seguito.


YouTube Link


Ed ecco il primo finito mentre il secondo é in lavorazione

 cavalletto_2

 cavalletto_1

In realtà  ne esisteva una versione più semplice in multistrato, ma mi sono fatto piacere a costruire qualche incastro di dimensioni importanti, quali quelli a forchetta tra le gambe e la traversa alta o quelli a coda di rondine a mezzo legno della traversa inferiore.
 
Da ac445abSesso: Uomo Inviato: Mer 24 Lug, 2019 10:28 #19
 
avatar
HomePage

Registrato: Dicembre 2007

Messaggi: 1586

Residenza: italia.png

Regione: Campania

Provincia: Napoli (NA)

Bene, già dai cavalletti si può immaginare la cura che metterai in questo progetto.
E di sicuro questi sono ben più solidi di quelli del brico.

____________
Ciao,
Giuliano

WOODWORKING BY HAND (PLANES)

PIALLE CHE PASSIONE

 
Da amedeoSesso: Uomo Inviato: Mer 24 Lug, 2019 12:04 #20
Capitano
Capitano
avatar
HomePageGalleria Personale

Registrato: Dicembre 2007

Messaggi: 17370

Età: 60

Residenza: italia.png Dolzago LC

Regione: Lombardia

Provincia: Lecco (LC)

Belli i cavalletti, ma perché il traverso sopra non è  a filo?

____________
Amedeo

"Se riesco a pensarlo, qualche volta riesco anche a farlo".

 
Da MastrociliegiaSesso: Uomo Inviato: Mer 24 Lug, 2019 13:44 #21
 
avatar

Registrato: Febbraio 2017

Messaggi: 537

Età: 63

Residenza: france.png

Regione: Stato Estero

Provincia: -

amedeo ha scritto: 
Belli i cavalletti, ma perché il traverso sopra non è  a filo?


Semplicemente perché non avevo una tavola abbastanza larga e non avevo voglia di fare un incollaggio!

@ac445ab senza dubbio! L'intenzione è là. Poi bisogna vedere se riuscirò a tenere sino in fondo
 
Da MastrociliegiaSesso: Uomo Inviato: Mer 24 Lug, 2019 13:51 #22
 
avatar

Registrato: Febbraio 2017

Messaggi: 537

Età: 63

Residenza: france.png

Regione: Stato Estero

Provincia: -

Credo Amedeo di aver male interpretato la tua domanda: se intendi il traverso (da una gamba all'altra) che non è a filo con le gambe, semplicemente per avere l'altezza giusta per essere a livello con il piano della nastro. Contavo costruire più traversi per allinearsi ai vari macchinari.
 
Da MastrociliegiaSesso: Uomo Inviato: Gio 08 Ago, 2019 23:06 #23
 
avatar

Registrato: Febbraio 2017

Messaggi: 537

Età: 63

Residenza: france.png

Regione: Stato Estero

Provincia: -

Dopo aver fatto la lista esaustiva e dettagliata di quello che c’è da tagliare partendo dalle assi acquistate, ho cominciato il lavoro di troncatura. I primi pezzi che devo realizzare sono i ‘listelli’ che compongono i due piani: ognuno è lungo 2000 mm e largo 114 mm per uno spessore di 49 mm circa. Questi listelli  verranno poi incollati in verticale per dare come risultato  due piani lunghi 2 metri, larghi 28,5 cm e spessi 10,4 cm dopo piallatura.
Dopo la troncatura a 2 metri circa per la quale ho utilizzato il regolo della squadratrice che permette tagli sino a 2m70, sono passato al taglio lungovena che richiedeva una buona precisione e soprattutto un parallelismo del taglio perfetto. Mi sono accorto pero’ che maneggiare tavoloni di 5cm di spessore, larghi 20 e lunghi 2 metri non è affatto facile!  Devi maneggiare comunque una quindicina di chili, spingerli in avanti e contro la guida parallela; se poi sono un po’ imbarcati (il faggio è abbastanza nervoso) puoi deviare di qualche mm durante il taglio e addio parallelismo. Allora mi sono ricordato di aver visto su un video della Felder un sistema di taglio lungovena che utilizza il carro a filo lama e due battute montate a inizio e fine carro. In protica si regola la distanza di ogni battuta dalla lama e poi si mette la tavola contro le due battute e la si blocca con due pressori; il taglio allora è un vero piacere: il carro scorre sui propri cuscinetti e la lama taglia senza intoppi ne bruciature e soprattutto il parallelismo è impeccabile: neanche un decimo su due metri!

 20190807_131324_resized

 20190807_131340_resized

 20190807_131335_resized


YouTube Link


CONTINUA…….
 

Vai a Precedente  1, 2

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo