Verniciatura Penne

Da Flavio, 02 Ott 2013.

Risposte 16, Visite 8791

Vai a 1, 2  Successivo

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo

 

Da FlavioSesso: Uomo Inviato: Mer 02 Ott, 2013 21:49 #1
 
avatar

Registrato: Mag 2013

Messaggi: 4

Età: 71

Regione: Veneto

Provincia: Vicenza (VI)

Un ciao tutti coloro che mi stanno leggendo.
Dalla mia grande inesperienza e con il mio tornio autocostruito, ho iniziato a fare penne; il risultato direi che e' eccellente, ma non riesco molto bene nella lucidatura. Vorrei lucidare a specchio ma no ci riesco. I vari prodotti elencati nelle varie discussioni che ho letto nel forum sono molto costosi e nei tempi di vacche magre spendere soldi
per un hobbi e' proibitivo. Ho provato, dopo aver piu' volte passato l'attac, a lucidare con le normali cere per mobili, ma dopo poche impugnature della penna la cera sen'e' andata. Ho provato a lucidare con la pasta abrasiva da carrozzieri, ma il risultato non mi soddisfa. Ho della gommalacca, ma la stessad eve penetrare nei pori del legno, ma avendo gia' fatto piu' passate con la colla non vorrei creare una patina esterna e creare un guaio. Qualcuno piu' eperto saprebbe darmi una dritta ( ECONOMICA) su come procedere.

Un grazie anticipato a coloro che mi risponderanno.

Flavio
 
Da fabrizio979Sesso: Uomo Inviato: Lun 27 Gen, 2014 20:46 #2
 
avatar
Galleria Personale

Registrato: Agosto 2011

Messaggi: 5281

Età: 42

Residenza: italia.png catania

Regione: Sicilia

Provincia: Catania (CT)

Ciao Flavio,

in questo caso so chi potrà aiutarti, un certo Pasquale bravissimo a fare penne    

Vedrai che dirà la sua!

____________
Ciao, Fabrizio

 
Da Roberto_69Sesso: Uomo Inviato: Lun 27 Gen, 2014 22:04 #3
 
avatar

Registrato: Novembre 2012

Messaggi: 1557

Età: 51

Residenza: italia.png Bibiana

Regione: Piemonte

Provincia: Torino (TO)

ciao, nell'attesa che arrivi qualcuno più esperto di dico la mia sulle penne.
Intanto se posti le foto delle tue qui siamo tutti curiosi, poi:
-la finitura con attack...in genere è finita così. dopo non passi niente, dai le tue 4 o 5 mani e stop. La penna dovrebbe essere bella lucida, anche se non proprio a specchio.
- se vuoi una finitura a specchio perchè non usi solo gommalacca? Io dopo aver provato diverse finiture, e non volendo/potendo spendere soldini per ora per prodotti più costosi ho provato la gommalacca è viene una bellezza. Il ciclo di finitura è: tornisci, diminuisci i giri a 1000al minuto, gommalacca a chiudere i pori (che se hai utilizzato legni diversi chiari e scuri ti impedisce l'inquinamento di colori), carteggi al finito e poi gommalacca, gommalacca, gommalacca, gommalacca...insomma dalla dieci alle quindici mani (sulle chitarre o strumenti musicali si arriva anche a una cinquantina e oltre).
Spero di esserti stato d'aiuto, se hai domande chiedi pure.

____________
Ciao, Roberto

 
Da costantinoSesso: Uomo Inviato: Lun 27 Gen, 2014 22:40 #4
 
Espulso
avatar

Registrato: Dicembre 2009

Messaggi: 3749

Età: 63

Residenza: italia.png poirino

Regione: Piemonte

Provincia: Torino (TO)

ciao, eccomi qua, non dare retta a Fabrizio, qui c'è gente ben più brava di me,
comunque io ti spiego come faccio io
una volta finito la parte di lavoro con gli utensili, passo alla levigatura con carta o tela o abranet, secondo il tipo di legno, comunque passo dalla grana 180 alle 240 e sulla resina arrivo alla grana 2500

sul legno, una volta finito di passare la carta più sottile ultimo controllo che il legno sia a posto,
quindi si comincia a passare con un pezzo di scottex piegato in quattro e velocità bassa al tornio alterno una passata veloce di olio paglierino e subito dopo , sullo stesso pezzo di scottex, metto il cianoacrilico.
questa fase la ripeto fino a 8-10 volte finchè non trovo il risultato finale
tra una passata e l'altra una piccola seppiatina con il panno abrasivo
dopo aver fatto questo, lascio riposare i pezzi e passo a montare la penna

adesso mi permetto di esprimere due cosettte
fino ad oggi avrò creato, in oltre 3 anni, più di 300 penne e adesso comincio a fare cose decenti, ho provato mille varianti sia con gli oli che con i cianoacrilici,
l'attak (cianoacrilicopiù conosciuto) costa troppo e rischi di buttarlo dopo due volte che lo usi, ne ho provati una decina di marche diverse e con alcuni mi trovo bene con altri meno il titebond non mi piace molto lo trovo lento nella presa,
sicuramente dovrai cercare il metodo ed il materiali che più ti piacciono come finiture,
i costi non li trovo esageratamente cari, fatti un conto e vedi quanto ti costa rifinire una penna
poi non m i accontento mai di sperimentare,

per ECONOMICA cosa pensi, non vuoi comprare i materiali?

ricorda che:  
dopo che fai almeno 100 penne, inizi a fare le Penne e dopo altre 100 cominci a capire come farle discrete,

sicuramente si può anche  usare vernici o prodotti vari,

ci sono altri amici che fanno penne e sicuramente diranno la loro,
come in ogni cosa , ognuno si personalizza il lavoro, non esiste un metodo ,esistono mille varianti e ognuno ha poi le sue piccole accortezze

spero di essere stato abbastanza chiaro
 
Da NonnoTony48Sesso: Uomo Inviato: Mar 28 Gen, 2014 04:57 #5
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Novembre 2008

Messaggi: 10380

Età: 73

Residenza: australia.png Melbourne = Australia

Regione: Stato Estero

Provincia: -

Ciao Flavio Son d'acordo con Constantino, l'Unica cosa che io facio diferente a lui e che io inizio con una gocia di olio di lino cotto seguita da colla attack, Su questo video ai 12 minuti vedi come facio,

  
YouTube Link


Cheers Antonio.  

____________
Vivi Ogni giorno come fosse il tuo Ultimo-----Un Giorno lo sarà

Ultima modifica di NonnoTony48 il Mar 28 Gen, 2014 04:57, modificato 1 volta in totale

 
Da traffichinoSesso: Uomo Inviato: Mar 28 Gen, 2014 11:45 #6
 
avatar
HomePage

Registrato: Febbraio 2011

Messaggi: 321

Età: 56

Residenza: blank.gif

Regione: Liguria

Provincia: Genova (GE)

la cera "per mobili" sul tornio e soprattutto per le penne lasciala perdere...
per le finiture a cera, sul tornio si usa "solo" pura, in genere 80% carnauba e 20% api,
per le penne anche carnauba pura,
la trovi in scaglie nei negozi di belle arti, un paio di €/etto e con un etto ce ne fai
la fondi a bagnomaria, la coli negli stampi che ti sarai fatto e ti fai gli stick (la carnauba fonde a 90°, quindi sarà lunghetta)

olio e colla CA
va bene in entrmbi i modi descritti sopra
io, in genere, uso il metodo di Tony, con legni che hanno pori più grossi, tirando la prima mano con carta abrasiva grana 1000, negli altri casi, passo prima un velo sottilissimo di olio come ha detto Pasquale
a volte finisco con una passata di carnauba

altro metodo che uso è turapori nitro (ma ormai è difficile da trovare)
diverse mani, carteggiate con grana sempre più fine, per finire con una passata di carnauba in stick

ho provato anche una vernice a tampone a base di acetone, senza infania e senza lode

c'è chi usa il "ciclo australiano", qui l'esperto è nonno Tony

la gommalacca per le penne non l'ho mai usata, probabilmente è un metodo valido
a mio avviso, smorza un po' il contrasto della venatura del legno, ma probabilmente è solo una mia idea

spero di esserti stato di qualche aiuto

____________
Marco

il mio blog
altri tornitori in Italia

Ultima modifica di traffichino il Mar 28 Gen, 2014 12:02, modificato 2 volte in totale

 
Da traffichinoSesso: Uomo Inviato: Mer 29 Gen, 2014 08:03 #7
 
avatar
HomePage

Registrato: Febbraio 2011

Messaggi: 321

Età: 56

Residenza: blank.gif

Regione: Liguria

Provincia: Genova (GE)

@staff:
per la specificità del quesito, credo che nella sezione "frutti del tornio" savrebbe più visibile a utenti che potrebbero dare un maggior contributo  

è possibile spostarlo? grazie

____________
Marco

il mio blog
altri tornitori in Italia

Ultima modifica di traffichino il Mer 29 Gen, 2014 08:04, modificato 1 volta in totale

 
Da jhl-veronaSesso: Uomo Inviato: Mer 29 Gen, 2014 08:53 #8
 
avatar

Registrato: Ottobre 2010

Messaggi: 6360

Età: 61

Residenza: uk.png

Regione: Veneto

Provincia: Verona (VR)

traffichino ha scritto: 
@staff:
per la specificità del quesito, credo che nella sezione "frutti del tornio" savrebbe più visibile a utenti che potrebbero dare un maggior contributo  

è possibile spostarlo? grazie

Giusto osservazione, Marco. Spostato in Tecniche e Secreti.

John

____________
Più imparo, più dubito.

 
Da traffichinoSesso: Uomo Inviato: Mer 29 Gen, 2014 12:02 #9
 
avatar
HomePage

Registrato: Febbraio 2011

Messaggi: 321

Età: 56

Residenza: blank.gif

Regione: Liguria

Provincia: Genova (GE)

jhl-verona ha scritto: 
traffichino ha scritto: 
@staff:
per la specificità del quesito, credo che nella sezione "frutti del tornio" savrebbe più visibile a utenti che potrebbero dare un maggior contributo  

è possibile spostarlo? grazie

Giusto osservazione, Marco. Spostato in Tecniche e Secreti.

John


Grazie  

____________
Marco

il mio blog
altri tornitori in Italia

Ultima modifica di traffichino il Mer 29 Gen, 2014 13:13, modificato 1 volta in totale

 
Da fabrizio979Sesso: Uomo Inviato: Mer 29 Gen, 2014 12:11 #10
 
avatar
Galleria Personale

Registrato: Agosto 2011

Messaggi: 5281

Età: 42

Residenza: italia.png catania

Regione: Sicilia

Provincia: Catania (CT)

jhl-verona ha scritto: 
traffichino ha scritto: 
@staff:
per la specificità del quesito, credo che nella sezione "frutti del tornio" savrebbe più visibile a utenti che potrebbero dare un maggior contributo  

è possibile spostarlo? grazie

Giusto osservazione, Marco. Spostato in Tecniche e Secreti.

John


Ma andava spostato in "frutti del tornio" o in "tecniche e segreti"?  

____________
Ciao, Fabrizio

 
Da traffichinoSesso: Uomo Inviato: Mer 29 Gen, 2014 13:13 #11
 
avatar
HomePage

Registrato: Febbraio 2011

Messaggi: 321

Età: 56

Residenza: blank.gif

Regione: Liguria

Provincia: Genova (GE)

è pur sempre una sezione della tornitura
da un punto di vista "logico", credo sia più corretto così

____________
Marco

il mio blog
altri tornitori in Italia

Ultima modifica di traffichino il Mer 29 Gen, 2014 13:14, modificato 1 volta in totale

 
Da zeljkobilbijaSesso: Uomo Inviato: Lun 07 Apr, 2014 22:55 #12
 
avatar
HomePage

Registrato: Aprile 2012

Messaggi: 78

Età: 57

Residenza: italia.png Vipiteno

Regione: Trentino - Alto Adige

Provincia: Bolzano (BZ)

NonnoTony48 ha scritto: 
Ciao Flavio Son d'acordo con Constantino, l'Unica cosa che io facio diferente a lui e che io inizio con una gocia di olio di lino cotto seguita da colla attack, Su questo video ai 12 minuti vedi come facio,

  
YouTube Link


Cheers Antonio.  


Grazie ancora ...
 
Da tanus75Sesso: Uomo Inviato: Sab 27 Mag, 2017 00:13 #13
 
avatar

Registrato: Dicembre 2015

Messaggi: 125

Età: 46

Residenza: blank.gif

Regione: Sicilia

Provincia: Messina (ME)

NonnoTony48 ha scritto: 
Ciao Flavio Son d'acordo con Constantino, l'Unica cosa che io facio diferente a lui e che io inizio con una gocia di olio di lino cotto seguita da colla attack, Su questo video ai 12 minuti vedi come facio,

  Cheers Antonio.  


Ciao Nonno Tony, ho seguito il video di questa magnifica penna...a proposito di verniciare con attack e simili, è consigliabile farlo su una stecca da biliardo? Ciao e grazie come sempre.

Ultima modifica di lapin il Sab 27 Mag, 2017 10:44, modificato 1 volta in totale

 
Da NonnoTony48Sesso: Uomo Inviato: Sab 27 Mag, 2017 10:28 #14
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Novembre 2008

Messaggi: 10380

Età: 73

Residenza: australia.png Melbourne = Australia

Regione: Stato Estero

Provincia: -

tanus75 ha scritto: 
NonnoTony48 ha scritto: 
Ciao Flavio Son d'acordo con Constantino, l'Unica cosa che io facio diferente a lui e che io inizio con una gocia di olio di lino cotto seguita da colla attack, Su questo video ai 12 minuti vedi come facio,

  Cheers Antonio.  


Ciao Nonno Tony, ho seguito il video di questa magnifica penna...a proposito di verniciare con attack e simili, è consigliabile farlo su una stecca da biliardo? Ciao e grazie come sempre.


Ciao Gaetano e possibile usare la colla Attack sul le Stecche da Billiardo ma non lo consiglio, Aparte il costo sara una grande perdita di tempo, io alle penne do da 10 a 15 mani di Attack.

Cheers Antonio.

____________
Vivi Ogni giorno come fosse il tuo Ultimo-----Un Giorno lo sarà

Ultima modifica di lapin il Sab 27 Mag, 2017 10:45, modificato 1 volta in totale

 
Da BollaniSesso: Uomo Inviato: Sab 27 Mag, 2017 18:07 #15
 
avatar

Registrato: Giugno 2015

Messaggi: 69

Età: 58

Residenza: italia.png Cascina (PI)

Regione: Toscana

Provincia: Pisa (PI)

Buon Pomeriggio a tutti.
Ti indico la linea guida che io, su consiglio di NonnoTony e Cecco utilizzo, per la finitura delle mie penne, dei tappi e di quegli oggetti torniti di piccole dimensioni che mi piace realizzare:
Al termine della tornitura pulisco accuratamente con solvente nitrocellulosico (veloce nell'evaporazione).
Successivamente applico il turapori alla nitro diluito (50 e 50).
Mi aiuto nell'asciugatura del turapori con un phon per capelli.
Pulisco a fondo con uno straccio ed inizio ad applicare la finitura "australiana".
Prima con EEE-UltraShine applicato a tornio fermo con uno straccio (maglietta in cotone ottima), poi a tornio acceso e velocità bassa, 800-1000 giri, con lo stesso straccio impregnato di abrasivo lucido il legno e con uno straccio pulito lucido ulteriormente.
Dopo applico SHELLAWAX che è la finitura. Sempre a tornio fermo applico poco prodotto e poi porto la velocità al massimo.
e come mi indicò Antonio (NonnoTony)........MINIMO é MEGLIO !!! cioè.....meno materiale si applica meglio la finitura risulta e con questa premessa puoi ben capire che il costo non è eccessivo. Buoni Trucioli
 

Vai a 1, 2  Successivo

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo