Ripristinare Cancello In Legno..

Da Vale77, 10 Mar 2022.

Risposte 10, Visite 570

 

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo

 

Da Vale77Sesso: Donna Inviato: Gio 10 Mar, 2022 07:48 #1
 
avatar

Registrato: Marzo 2019

Messaggi: 26

Età: 44

Regione: Emilia Romagna

Provincia: Ferrara (FE)

Rieccomi di nuovo a chiedervi aiuto. Tempo indietro avevo chiesto un preventivo per un cancello in legno ma la cifra era per le mie tasche troppo alta. Alla fine ho acquistato del multistrato di okumè marino già tagliato, gli ho dato due mani d'impregnante e una di cerato (stesso trattamento fatto alle persiane). Adesso come si vede da foto si sta rovinando, probabilmente perchè lì si accumula acqua. Domande: Idee per non far accumulare acqua? Per ripristinare devo cartarlo e poi mano di impregnante e cerato? A quel punto devo fare tutta la tavola e non solo la zona rovinata?

 img_20220309_094549_rr

 img_20220309_094558rr

 img_20220309_094605rr
 
Da plcet Inviato: Gio 10 Mar, 2022 08:02 #2
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar

Registrato: Marzo 2012

Messaggi: 2337

Età: 37

Residenza: blank.gif

Regione: Abruzzo

Provincia: Chieti (CH)

Ciao....beh in effetti come parte rovinata è molto particolare l' alone....queste fiammate intorno ai bulloncini, come se loro sprigionassero umidità..... oppure potrebbe essere anche che l' acqua si infiltra nella parte dietro (dove si vede il rialzo in ferro e le teste dei tagli del multistrato assorbono).
A mio avviso, correggere solo la parte creerebbe sicuramente un distacco di tinta, perchè ormai la  anche la verniciatura nella parte "buona" non è più fresca di giornata, quindi un minimo si è modificata anche lei.

Fossi in te, riporterei a naturale, partirei da una grana 80 per poi salire, rifarei il ciclo di verniciatura, di finitura almeno 2 mani e poi metterei un filo di silicone tra la fascia in ferro posteriore e le varie "tavole" e un goccino lo metterei anche sotto i bulloncini.  

Ultima modifica di plcet il Gio 10 Mar, 2022 08:16, modificato 1 volta in totale

 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Gio 10 Mar, 2022 09:39 #3
Nostromo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 19351

Età: 67

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Oltre ad usare l'impregnante (che protegge dall'umidità) io userei anche una vernice trasparente per protezione dai raggi uV. L'impregnante da solo non basta.

____________
Giuseppe.

Do not break my balls

 
Da incisoreSesso: Uomo Inviato: Gio 10 Mar, 2022 14:55 #4
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
HomePage

Registrato: Luglio 2015

Messaggi: 2792

Età: 62

Residenza: italia.png Selvazzano Dentro

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

Il problema che affligge il multistrato è la debolezza delle coste, questo problema riguarda tutti i tipi di multistrato, anche quello fenolico.
Per ovviare a ciò, la dove i nostri pannelli siano esposti alle intemperie, sarebbe buona norma impregnare di resina le coste.
La ADLER ha in catalogo una resina monocomponente dedicata a questo scopo, viene particolarmente utilizzata proprio per proteggere le sommità degli scuri, in modo da realizzare una efficace barriera alle infiltrazioni.
Anche i fori passanti e/o ciechi vanno protetti, l'impregnante non serve in quanto non va a proteggere le intersezioni tra gli strati.

____________
Dai diamanti non nasce niente.
www.fosluce.it

 
Da Vale77Sesso: Donna Inviato: Lun 14 Mar, 2022 08:27 #5
 
avatar

Registrato: Marzo 2019

Messaggi: 26

Età: 44

Regione: Emilia Romagna

Provincia: Ferrara (FE)

Grazie per le risposte! Molto interessante la resina e il trasparente per proteggere dai raggi uv.

Quindi per fare un buon lavoro che duri un po di più nel tempo farei così:

Prima cosa pensavo di tagliare qualche millimetro per evitare che la tavola appoggi sul ferro e assorba acqua dalla costa, poi levigo partendo da grana 80 fino a 220??, Resina sulle coste ( mai usata prima.. i fori passanti come li proteggo con la resina?) impregnante (due mani),trasparente protezione u.v (quale?) e infine una mano di cerato?

La resina sarebbe questa? https://www.adler-italia.it/prodott...bar-2.5-l~p2818

Ultima modifica di Vale77 il Lun 14 Mar, 2022 08:46, modificato 1 volta in totale

 
Da plcet Inviato: Lun 14 Mar, 2022 13:59 #6
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar

Registrato: Marzo 2012

Messaggi: 2337

Età: 37

Residenza: blank.gif

Regione: Abruzzo

Provincia: Chieti (CH)

penso che per un manufatto da esterno 220 sia anche troppo, potresti dare 80 poi 120 e già verniciare, magari per la seconda mano passa una 180, le 220 puoi passarle dopo la seconda mano prima del trasparente....considera che la finitura trasparente, per essere protettiva ai raggi uv non deve essere come l' acqua, ma deve avere un colore tendente al rosa (sayerlack ad esempio) altrimenti se riesci, pure se prendi una trasparente, fatti mettere un goccio di pigmento a tinta del precedente impregnante.
Per i fori, potresti usare anche del silicone, ci fai una bella siringata e poi passi il bullone, la resina non so fino a che punto riesci ad inserirla nelle coste del piccolo foro
 
Da incisoreSesso: Uomo Inviato: Lun 14 Mar, 2022 14:48 #7
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
HomePage

Registrato: Luglio 2015

Messaggi: 2792

Età: 62

Residenza: italia.png Selvazzano Dentro

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

No la resina non è quella, appena la ritrovo in magazzino posto i riferimenti; per i fori passanti, che puoi benissimo trattare con la resina, ti consiglio di interporre del Terostat tra vite e legno; è una sorta di silicone morbido che forma una guarnizione molto valida e idrorepellente, viene normalmente utilizzata come guarnizione da interporre tra i piani cucina o i lavelli e il top, ma anche come sigillante per le finestre dei camper/roulotte o per le viti che si impegnano nelle strutture in legno impedendo che l'acqua filtri.

____________
Dai diamanti non nasce niente.
www.fosluce.it

 
Da Vale77Sesso: Donna Inviato: Mar 15 Mar, 2022 13:54 #8
 
avatar

Registrato: Marzo 2019

Messaggi: 26

Età: 44

Regione: Emilia Romagna

Provincia: Ferrara (FE)

Ok voi siete anche troppo bravi nelle spiegazioni ma la colpa è mia...mille dubbi.. Ok per la fase di levigatura, effettivamente una 220 è anche troppo. Solitamente per le persiane tra una mano e l'altra passavo della lana 0000.Per l'impregnante pensavo di ordinare quello della Adler ma ce ne stanno tanti tipi..non ho capito se ne esiste uno che protegga anche dai raggi UV o se devo dare le due classiche mani d'impregnante e poi qualcosa di specifico. E poi il cerato alla fine và comunque dato giusto? Per il discorso resina riesci a darmi indicazioni? Così la ordino. La resina ok sulle coste ma nei fori come faccio? Ne metto sul bullone e poi infilo e avvito?
 
Da incisoreSesso: Uomo Inviato: Mar 15 Mar, 2022 14:43 #9
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
HomePage

Registrato: Luglio 2015

Messaggi: 2792

Età: 62

Residenza: italia.png Selvazzano Dentro

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

La resina la stendi semplicemente con un pennello nel foro, poi metti tra vite e foro il terostat.

____________
Dai diamanti non nasce niente.
www.fosluce.it

 
Da Vale77Sesso: Donna Inviato: Mar 15 Mar, 2022 15:29 #10
 
avatar

Registrato: Marzo 2019

Messaggi: 26

Età: 44

Regione: Emilia Romagna

Provincia: Ferrara (FE)

ok capito. Ora mi resta da ordinare resina, impregnante e cerato. Ho fatto una ricerca online ma di resina monocomponente non ho trovato nulla..solo quella epossidica
 
Da Vale77Sesso: Donna Inviato: Lun 21 Mar, 2022 07:50 #11
 
avatar

Registrato: Marzo 2019

Messaggi: 26

Età: 44

Regione: Emilia Romagna

Provincia: Ferrara (FE)

incisore ha scritto: 
La resina la stendi semplicemente con un pennello nel foro, poi metti tra vite e foro il terostat.


E' questa?https://www.sigmacoatings.it/prodotti/prodotti-per-legno/trasparenti-a-solvente/sigmalife-ready-vs
 

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo