Recupero Di Due Casse Acustiche...(ancora?!)

Da carpenter, 11 Feb 2019.

Risposte 26, Visite 1666

Vai a 1, 2  Successivo

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo

 

Da carpenterSesso: Uomo Inviato: Lun 11 Feb, 2019 14:58 #1
 
avatar

Registrato: Gennaio 2010

Messaggi: 2341

Età: 65

Residenza: blank.gif San Ginesio MC-Fraz Morico

Regione: Marche

Provincia: Macerata (MC)

Salve a tutti gli amici dell'Arca...
Come qualcuno di voi saprà, sono un appassionato di Hi-Fi ed in
particolare di casse acustiche...Ultimamente mi ci sono dedicato abbastanza
alla costruzione per divertimento...
Stavo testando per "metterli a punto "una coppia di diffusori come quello in
foto

 1_1549893270_296276  

Naturalmente questa operazione di ascolto avviene in tempi medi, diciamo
5/6 settimane, durante le quali in laboratorio, tra un taglio e l'altro,
funzionano di continuo con vari generi musicali e radio...
Mentre stavo pensando alla finitura dei mobili con realizzazione di griglie
parapolvere e verniciatura, arriva un amico al corrente di questa mia passione
portandomi due casse dall'aria decisamente anni 70 con i mobili in buone
condizioni con una finta tromba rigorosamente in plastica nella parte alta...

 2

Niente di che ma decisamente simpatiche. Si tratta di casse coreane a tre vie
di qualità alquanto scarsa con componentistica molto economica, con un
woofer rotto. Mi dice se voglio gli altoparlanti e magari butto via i mobili
uno dei quali danneggiato su un angolo...Tolgo il fondo avvitato e l'interno
si presenta in tutta la sua povertà, truciolare scadente, altoparlanti pure
e via dicendo...Prendo due misure e sorprendentemente hanno lo stesso volume
interno delle altre in collaudo...Ragiono un po' se si possono usare i mobili
e decido di imbarcarmi nell'impresa.
Tolgo tutto quello che si può togliere e rimango con le sole pareti laterali
e testa e base.

 3

La parte con la griglia viene tolta e con il multifunzione e l'aiuto di un
lamierino per non tagliare la tela, viene ricavata una finestra più grande
possibile...

 4

 5

A questo punto realizzo due pannelli partendo da un pezzo di bilaminato
che scornicio per poterlo incastrare  nel pannello della tela e faccio i
fori necessari per woofer, tweeter e tubo di accordo.

 6

Decido di "strafare" e, con una fresa a gradino con cuscinetto, pratico una
fresatura circolare per incassare il woofer da dentro...

 7_1549893407_422137

Qui il pannello completo con i componenti solo da fissare per controllare
che sia tutto a posto...

 8

In attesa di aggiornamento mi fermo qui...
Grazie dell'attenzione alla prossima puntata...

____________
ciao
Tonino

 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Lun 11 Feb, 2019 15:13 #2
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 14886

Età: 64

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Tonino avrei 2 casse da 40 W degli anni 70 da sistemare, peccato non averti vicino...

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da NonnoTony48Sesso: Uomo Inviato: Mar 12 Feb, 2019 11:35 #3
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Novembre 2008

Messaggi: 9982

Età: 71

Residenza: australia.png Melbourne = Australia

Regione: Stato Estero

Provincia: -

Ciao Tonino Un Ottimo Inizio, non vedo l'ora di vederli finiti.
Sai dirmi a che cosa serve il tubo di Plastica?

Cheers Antonio,

____________
Vivi Ogni giorno come fosse il tuo Ultimo-----Un Giorno lo sarà

Ultima modifica di NonnoTony48 il Mar 12 Feb, 2019 11:37, modificato 1 volta in totale

 
Da carpenterSesso: Uomo Inviato: Mar 12 Feb, 2019 22:31 #4
 
avatar

Registrato: Gennaio 2010

Messaggi: 2341

Età: 65

Residenza: blank.gif San Ginesio MC-Fraz Morico

Regione: Marche

Provincia: Macerata (MC)

è un lavoretto fatto per passare tempo, per il valore dei mobili non sarebbe convenuto...
ma non si possono fare solo lavori utili... qualcosa anche per divertimento...   

@ Giuseppe  mandami qualche foto, in caso me le spedisci, si può sempre vedere se
    il costo di fare avanti e dietro non è eccessivo...
@ Tony è il tubo di accordo per il bass reflex

____________
ciao
Tonino

Ultima modifica di carpenter il Mar 12 Feb, 2019 22:34, modificato 1 volta in totale

 
Da gerlando alaimoSesso: Uomo Inviato: Mar 12 Feb, 2019 22:38 #5
 
avatar

Registrato: Agosto 2009

Messaggi: 112

Regione: Sicilia

Provincia: Agrigento (AG)

scusami tanto ma nelle casse con woofer a saospensione pneumatica non bisongna fare  buco di sfiato causano la rottura degli stessi

Ultima modifica di gerlando alaimo il Mar 12 Feb, 2019 22:39, modificato 1 volta in totale

 
Da incisoreSesso: Uomo Inviato: Mar 12 Feb, 2019 23:19 #6
 
avatar
HomePage

Registrato: Luglio 2015

Messaggi: 1137

Età: 59

Residenza: italia.png Selvazzano Dentro

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

Le casse a sospensione pneumatica hanno un funzionamento diverso da quelle bass reflex, queste ultime hanno un condotto non di sfiato ma di accordo che mette in comunicazione con l'esterno la porzione di cassa destinata al woofer che è sezionata parzialmente all'interno, nella sospensione pneumatica invece lo smorzamento dell'escursione avviene con una diversa imbottitura all'interno che è interamente utilizzato.

____________
Dai diamanti non nasce niente.
www.fosluce.it

 
Da incisoreSesso: Uomo Inviato: Mar 12 Feb, 2019 23:25 #7
 
avatar
HomePage

Registrato: Luglio 2015

Messaggi: 1137

Età: 59

Residenza: italia.png Selvazzano Dentro

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

Tonino, mi hai fatto andare indietro di quarantanni, quando lavoravo alla REVAC, quanta bella esperienza ho fatto in quel periodo.

____________
Dai diamanti non nasce niente.
www.fosluce.it

 
Da gerlando alaimoSesso: Uomo Inviato: Mar 12 Feb, 2019 23:27 #8
 
avatar

Registrato: Agosto 2009

Messaggi: 112

Regione: Sicilia

Provincia: Agrigento (AG)

io volevo essere più semplice e meno tecnico.come si suol dire-a fimminina-
 
Da incisoreSesso: Uomo Inviato: Mar 12 Feb, 2019 23:32 #9
 
avatar
HomePage

Registrato: Luglio 2015

Messaggi: 1137

Età: 59

Residenza: italia.png Selvazzano Dentro

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

Ma tu sei un tecnico, anzi un grande tecnico.

____________
Dai diamanti non nasce niente.
www.fosluce.it

 
Da gerlando alaimoSesso: Uomo Inviato: Mar 12 Feb, 2019 23:37 #10
 
avatar

Registrato: Agosto 2009

Messaggi: 112

Regione: Sicilia

Provincia: Agrigento (AG)

assolutamente no cerco di fare del mio meglio quando posso
 
Da carpenterSesso: Uomo Inviato: Mer 13 Feb, 2019 21:06 #11
 
avatar

Registrato: Gennaio 2010

Messaggi: 2341

Età: 65

Residenza: blank.gif San Ginesio MC-Fraz Morico

Regione: Marche

Provincia: Macerata (MC)

@ Marco non sapevo che avessi lavorato in Revac...ma non era a Torino?
  era una delle aziende italiane del periodo d'oro dell'alta fedeltà, poi sparite
  praticamente tutte...   
  é rimasta qualche bella azienda che produce altoparlanti, quasi tutta roba professionale,
  ma i grossi numeri li fanno gli asiatici per lo più con oggetti di qualità medio bassa...
  ti è rimasta la passione? Io adesso tra lab di falegnameria e altoparlanti mi sfogo un po',
  il problema è dove mettere le casse che fai...ogni tanto se ne vende una coppia recuperandoci,
  se va BENE, i soldi dei componenti...
  @ Gerlando ti ha risposto Marco...sulla teoria del carico acustico degli altoparlanti, woofer
  in particolare, c'è una letteratura enorme, ma la fisica alla base è sempre quella...io arrivo ad un
  certo punto con un po' di teoria e poi vado ad orecchio...il divertimento sta li...   

____________
ciao
Tonino

 
Da incisoreSesso: Uomo Inviato: Mer 13 Feb, 2019 21:24 #12
 
avatar
HomePage

Registrato: Luglio 2015

Messaggi: 1137

Età: 59

Residenza: italia.png Selvazzano Dentro

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

Infatti io sono torinese, ricordo che a quel tempo  proposero una coppia di diffusori a marchio Indiana Line declinati in bass reflex, si trattava di medio piccoli bookself da 30 lt o giù di li a due vie, io rifeci lo stesso cambiando il tweeter con il mitico Perlees e mantenendo lo stesso woofer ma in sospensione pneumatica, poi andammo in camera anecoica a fare i confronti, suonava meglio il mio!, C'è li ho ancora quei diffusori in truciolare impiallacciato in palissandro e sebbene debba rifare la sospensione ormai disintegrata funzionano ancora molto bene, penso che a breve procederò ad un restauro.

____________
Dai diamanti non nasce niente.
www.fosluce.it

 
Da PaquitoSesso: Uomo Inviato: Gio 14 Feb, 2019 18:13 #13
 
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2008

Messaggi: 5999

Età: 59

Residenza: blank.gif Scafati

Regione: Campania

Provincia: Salerno (SA)

Azzz..... la Revac di Torino, Indiana Line della Coral Electronics, Steg-Bartolomeo Aloia, Galactron di Roma (mitica la coppia pre e finale MK16-MK160), ESB-Renato Giussani, RCFdi Reggio Emilia con Giancarlo Gandolfi. Che bei tempi. Ho ancora i diffusori acustici da me assemblati (nel lontano 1978) con componenti Ciare della Zeta Elettronica DS33.....Che bei tempi!

____________
Ciao, Pasquale.
Molto spesso è salutare e distensivo provarci si spera qualche volta riuscirci.

 
Da incisoreSesso: Uomo Inviato: Gio 14 Feb, 2019 20:05 #14
 
avatar
HomePage

Registrato: Luglio 2015

Messaggi: 1137

Età: 59

Residenza: italia.png Selvazzano Dentro

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

Mi permetto di correggerti Indiana Line e Utah erano marchi di proprietà della REVAC, solo molti anni dopo la CORAL ne ha acquisito il marchio, ho avuto la fortuna sia di conoscere l'ingegner Aloia sia tutti i soci della STEG con cui ho anche lavorato per cinque anni (con qualcuno di loro), erano dei geniacci della bassa frequenza, Aloia ha fatto cose uniche.

____________
Dai diamanti non nasce niente.
www.fosluce.it

 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Gio 14 Feb, 2019 20:15 #15
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 14886

Età: 64

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Io avevo acquistato un amplifivcatore Studio-Hi Fi di Milano da 25+25W con controllo dei medi, giradischi Lenco L78 (Svizzero ma costruito ad Osimo) con testina Shure e casse Technics da 40 W. Le casse le ho ancora e proprio quelle vorrei sistemare.

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 

Vai a 1, 2  Successivo

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo