Segni Pennello Che Rimangono Visibili

Da tryhere, 17 Mar 2019.

Risposte 14, Visite 1452

 

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo

 

Da tryhereSesso: Uomo Inviato: Dom 17 Mar, 2019 17:46 #1
 
avatar

Registrato: Marzo 2018

Messaggi: 30

Età: 29

Residenza: italia.png

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

Sto verniciando una superficie in mogano con una finitura trasparente lucida.
Dopo ogni mano carteggio ma dopo aver dato l’ultima mano rimangono ben visibili i segni del pennello e soprattutto i punti in cui stacco il pennello dalla superficie.
Avete qualche suggerimento su come evitare che questo accada?
 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Dom 17 Mar, 2019 18:36 #2
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 14745

Età: 64

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

I segni del pennello sono inevitabili. Io comunque dopo avere dato la vernice con il pennello la stendo bene con un rullino. Diciamo che li attenua parecchio.

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da davide1970Sesso: Uomo Inviato: Dom 17 Mar, 2019 19:46 #3
 
avatar

Registrato: Dicembre 2007

Messaggi: 5481

Età: 49

Residenza: italia.png cesena

Regione: Emilia Romagna

Provincia: Forlì-Cesena (FC)

Beh direi che è normale, soprattutto perché trattasi di lucido; puoi ottenere risultati migliori con un rullino idoneo alla vernice che usi

____________
"...ai poveri è annunciato il Vangelo. E beato è colui che non trova in me motivo di scandalo!" (Mt 11,5-6)

 
Da PaquitoSesso: Uomo Inviato: Dom 17 Mar, 2019 20:32 #4
 
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2008

Messaggi: 5983

Età: 58

Residenza: blank.gif Scafati

Regione: Campania

Provincia: Salerno (SA)

Cari amici per quanto riguarda i rullini si potrebbe stilare un vademecum dei vari rullini da usare a seconda delle vernici?

____________
Ciao, Pasquale.
Molto spesso è salutare e distensivo provarci si spera qualche volta riuscirci.

 
Da tryhereSesso: Uomo Inviato: Mer 20 Mar, 2019 10:06 #5
 
avatar

Registrato: Marzo 2018

Messaggi: 30

Età: 29

Residenza: italia.png

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

In effetti un vademecum dei vari rullini e relative caratteristiche sarebbe una risorsa utile  

Comunque la superficie che devo verniciare io e' lo scafo di un modellino di una nave, dunque una superficie per niente "piatta". Dite che e' comunque una buona idea ricorrere ad un rullino?
 
Da davide1970Sesso: Uomo Inviato: Mer 20 Mar, 2019 10:35 #6
 
avatar

Registrato: Dicembre 2007

Messaggi: 5481

Età: 49

Residenza: italia.png cesena

Regione: Emilia Romagna

Provincia: Forlì-Cesena (FC)

In questo caso allora devi utilizzare un mini aerografo

____________
"...ai poveri è annunciato il Vangelo. E beato è colui che non trova in me motivo di scandalo!" (Mt 11,5-6)

 
Da incisoreSesso: Uomo Inviato: Mer 20 Mar, 2019 21:29 #7
 
avatar
HomePage

Registrato: Luglio 2015

Messaggi: 1137

Età: 59

Residenza: italia.png Selvazzano Dentro

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

Ovviamente dipende dal tipo di pennello utilizzato e dal grado di diluizione delle singole mani, le vernici a solvente hanno comportamenti diversi rispetto quelle ad acqua, una perfetta stesura permette alla vernice di distendersi dopo la stesura ottenendo ottime finiture anche a pennello.
Le varie tecniche di applicazione della finitura richiedono tutte alcuni accorgimenti per ottenere superfici impeccabili.
Il rullino se usato male lascia comunque striature, idem l'areografo.
Ad esempio io uso solo il pennello nella stesura della gommalacca, ma ottengo superfici impeccabili, questo perché uso dare mani leggere senza riprese, con il prodotto ben fluido, in questo modo il solvente ha il tempo di sciogliere lo strato sottostante e incorporare la nuova mano, una leggera spagliettata sarà sufficiente per eliminare le minuscole creste lasciate dal pennello, se invece diamo mani più spesse difficilmente la vernice riuscirà a distendersi.
Non dimentichiamo che un tempo venivano verniciati a pennello molti manufatti industriali, eppure avevano una finitura impeccabile ( ad esempio i telai delle biciclette)

____________
Dai diamanti non nasce niente.
www.fosluce.it

 
Da ArsenicoSesso: Uomo Inviato: Mer 20 Mar, 2019 22:30 #8
 
avatar

Registrato: Gennaio 2019

Messaggi: 49

Età: 54

Residenza: italia.png

Regione: Toscana

Provincia: Firenze (FI)

Eppoi esistono pennelli e pennelli. Comunque il giusto rullino va meglio del miglior pennello. Lo spruzzo ancora meglio per il lucido, ma ci vuole anche l'ambiente adatto,  senza correnti d'aria e polvere
 
Da plcet Inviato: Mer 20 Mar, 2019 23:28 #9
 
avatar

Registrato: Marzo 2012

Messaggi: 1489

Età: 34

Regione: Abruzzo

Provincia: Chieti (CH)

incisore ha scritto: 
Ovviamente dipende dal tipo di pennello utilizzato e dal grado di diluizione delle singole mani, le vernici a solvente hanno comportamenti diversi rispetto quelle ad acqua, una perfetta stesura permette alla vernice di distendersi dopo la stesura ottenendo ottime finiture anche a pennello.
Le varie tecniche di applicazione della finitura richiedono tutte alcuni accorgimenti per ottenere superfici impeccabili.
Il rullino se usato male lascia comunque striature, idem l'areografo.
Ad esempio io uso solo il pennello nella stesura della gommalacca, ma ottengo superfici impeccabili, questo perché uso dare mani leggere senza riprese, con il prodotto ben fluido, in questo modo il solvente ha il tempo di sciogliere lo strato sottostante e incorporare la nuova mano, una leggera spagliettata sarà sufficiente per eliminare le minuscole creste lasciate dal pennello, se invece diamo mani più spesse difficilmente la vernice riuscirà a distendersi.
Non dimentichiamo che un tempo venivano verniciati a pennello molti manufatti industriali, eppure avevano una finitura impeccabile ( ad esempio i telai delle biciclette)


oggi, fortunatamente ho avuto in regalo una lattina di gommalacca già pronta all' uso (so che i migliori l fanno direttamente, però....) ho sempre avuto voglia di sperimentare questa tecnia...magari marco (mio tutor) se ho bisogno di consigli, chiedo a te
 
Da incisoreSesso: Uomo Inviato: Gio 21 Mar, 2019 19:00 #10
 
avatar
HomePage

Registrato: Luglio 2015

Messaggi: 1137

Età: 59

Residenza: italia.png Selvazzano Dentro

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

Io la uso abitualmente, non ho tempo di mettermi a farla.

____________
Dai diamanti non nasce niente.
www.fosluce.it

 
Da plcet Inviato: Gio 21 Mar, 2019 20:42 #11
 
avatar

Registrato: Marzo 2012

Messaggi: 1489

Età: 34

Regione: Abruzzo

Provincia: Chieti (CH)

beh direi vabbè non vado ad "infangare" il topic aperto, però mi piacerebbe sperimentare
 
Da incisoreSesso: Uomo Inviato: Gio 21 Mar, 2019 21:24 #12
 
avatar
HomePage

Registrato: Luglio 2015

Messaggi: 1137

Età: 59

Residenza: italia.png Selvazzano Dentro

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

Sono comunque ben felice di darti tutte le delucidazioni del caso, il fatto che per comodità usi la gommalacca già pronta, non significa che non conosca le corrette procedure per ottenerla.
Io ho un mio metodo che mi soddisfa, confortato dalla sperimentazione, ma non è detto che possa andare bene per tutti, e non mi sognerei mai di dire che la procedura canonica è sbagliata.

____________
Dai diamanti non nasce niente.
www.fosluce.it

 
Da firedgeSesso: Uomo Inviato: Mer 27 Mar, 2019 21:18 #13
 
avatar

Registrato: Dicembre 2011

Messaggi: 46

Età: 37

Regione: Calabria

Provincia: Reggio Calabria (RC)

di solito quando non ho alternativa che il pennello
tendo a diluire leggerissimamente di più la vernice, il che attenua le pennellate ... ma aumenta le mani da dare  
 
Da GioVa Inviato: Mer 27 Mar, 2019 21:35 #14
 
avatar

Registrato: Agosto 2010

Messaggi: 4492

Residenza: blank.gif

Regione: Piemonte

Provincia: Alessandria (AL)

ti consiglierei di provare con pennelli a setola molto morbida e fine tipo di pelo di martora (prezzo quasi  impossibile) o simili come morbidezza e vedrai la differenza ….
 
Da jhl-veronaSesso: Uomo Inviato: Sab 30 Mar, 2019 21:35 #15
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar

Registrato: Ottobre 2010

Messaggi: 6316

Età: 59

Residenza: uk.png

Regione: Veneto

Provincia: Verona (VR)

davide1970 ha scritto: 
In questo caso allora devi utilizzare un mini aerografo

Mini Cooper, si. Mini Clubman, pura. Mini Aerografo? Va a benzina?

La finitura va finito. Almeno così ho scoperto nei mie varie sperimentazioni. Anche l'ultimo mano. Prova (ti prego) su un pezzo di scarto prima. Con la lana di acciaio quadruplo zero, o carta abrasivo molto fino tipo grana 1500 o 2000, troverai che puoi levigare la vernice, e con un pò di olio, tipo Johnson's Baby, ricuperare la lucenza del vernice.

20190321_224755


Una portafrutta in frassino (legno meraviglioso, ma difficile da vernicare), finito come descritto. Non uso però vernici lucidi, solo oppaca o semi-lucido. Questo è semi-lucido.
Devo dire che il consiglio di Davide è sicuramente valida. Anzi, mi dà l'opportunità (leggi scusa) di comprarmine una. Sicuramente impiega meno tempo, come da professionista.

John

____________
Più imparo, più dubito.

 

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo