Costruzione Banco di lavoro

Da lapin, 08 Giu 2019.

Risposte 23, Visite 637

Vai a Precedente  1, 2

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo

 

Da robiwillerSesso: Uomo Inviato: Mer 12 Giu, 2019 11:14 #16
 
avatar

Registrato: Febbraio 2016

Messaggi: 106

Età: 59

Residenza: italia.png

Regione: Piemonte

Provincia: Alessandria (AL)

Buon giorno.

Ciao Scalpellino, che cosa è un “skethcup”? Io userò carta, matita, gomma e righello.

Per il supporto affilatura, fin dove posso arrivare con la mia attuale esperienza, non ho problemi a seguirti, utilizza i messaggi privati, contattami direttamente, se ci areneremo chiederemo aiuto ai guru del Forum. Vedrai che con un po’ di pazienza, ricominciando da zero e applicando il metodo giusto non ci saranno grossi problemi e ti farò risparmiare un sacco di soldi. Appena hai la possibilità attrezzati con una piccola squadra di precisione tipo questa,

 scalp_14

ne trovi da tutti i prezzi, ti sarà utilissima e non solo per controllare gli scalpelli.

Porta pazienza ma se vuoi supporto a distanza, per l'affilatura, bisogna anche migliorare la qualità delle immagini.


La bozza di progetto mi è chiara, che ne dici dello spessore da 25 mm? Su quel banchetto ti ci siederai, darai martellate, e chissà che altro. Io gli darei un po’ più di consistenza. Altro strumento, da poco, che ti servirà un coltellino per tracciare, va benissimo il classico taglierino con lama da spezzare da 9 mm.
Molto utili per la tracciatura sono squadrette tipo questa, leggere e maneggevoli


 scalp_15

Ne ho tre una a 90° una a 45° e una con angolo per le code di rondine.

Nel Forum trovi indicazioni dei siti dove acquistare strumenti di qualità, ma se hai dubbi chiedi, ho la mia lista di fornitori, scelti in base a un rapporto qualità prezzo.
Per il legno stiamo parlando di abete? Procurati del biadesivo. Preparati dei blocchetti di legno duro, della stessa larghezza del nastro biadesivo, ti serviranno per incollare le varie grane di abrasivo, 80/120/220.
Hai una pialla manuale, è pronta per piallare? Ci vorrà qualche raspa anche. Per gli elettroutensili che intenzioni hai? Pensi di attrezzarti o ti butti sul manuale totale?

Penso di averti dato abbastanza da fare e da pensare.

Buon divertimento.

____________
Saluti
Roberto

"Sono nato nelle praterie, dove il vento soffia libero e non c'è nulla che ferma la luce del sole. Sono nato dove non c'erano costrizioni".
Geronimo

 
Da scalpellinoSesso: Uomo Inviato: Mer 12 Giu, 2019 17:39 #17
 
avatar

Registrato: Giugno 2019

Messaggi: 15

Residenza: blank.gif

Regione: Toscana

Provincia: -

robiwiller ha scritto: 
Buon giorno.

Ciao Scalpellino, che cosa è un “skethcup”? Io userò carta, matita, gomma e righello.

Lo sketchup è un CAD, un software molto spesso usato dai "sapientoni" in giro per internet. Pensavo di fare cosa gradita cercando di imparare a usarlo per la chiarezza degli schemi che riesce a fare, ma è più difficile di quanto immaginassi, e non ho voglia (per il momento) di imparare a usarlo. Magari in futuro si vedrà  


robiwiller ha scritto: 
Per il supporto affilatura, fin dove posso arrivare con la mia attuale esperienza, non ho problemi a seguirti, utilizza i messaggi privati, contattami direttamente, se ci areneremo chiederemo aiuto ai guru del Forum. Vedrai che con un po’ di pazienza, ricominciando da zero e applicando il metodo giusto non ci saranno grossi problemi e ti farò risparmiare un sacco di soldi.

In realtà non credo di avere problemi con la tecnica di affilatura, credo di aver capito bene tutto quanto. Il problema è che mi mancano gli attrezzi necessari per farla. Appena riesco a mettere da parte un po' di soldi mi prendo le piastre diamantate e risolvo tutto.

robiwiller ha scritto: 
Appena hai la possibilità attrezzati con una piccola squadra di precisione

In effetti quella squadra mi manca, ma un amico mi ha ehm ehm... diciamo "volontariamente" (ok, gliel'ho fregata     ) dato questa squadra

 starrett

Lui non la usava ed era messa li a prendere polvere quindi   Va bene ugualmente o mi devo procurare pure la squadra che dicevi tu?

robiwiller ha scritto: 
La bozza di progetto mi è chiara, che ne dici dello spessore da 25 mm? Su quel banchetto ti ci siederai, darai martellate, e chissà che altro. Io gli darei un po’ più di consistenza.

Temevo che avresti detto così... avevo qualche dubbio che potesse essere troppo sottile. Ma per adesso è l'unico legno che ho a disposizione. Proviamo a costruirlo e vediamo cosa succede; male che vada lo uso solo come banchetto per segare o come sgabello. E in ogni caso mi avrà permesso di fare pratica  


robiwiller ha scritto: 
Altro strumento, da poco, che ti servirà un coltellino per tracciare, va benissimo il classico taglierino con lama da spezzare da 9 mm.

Quello ce l'avevo già, e in effetti l'ho già usato prima di segare quella specie di code di rondine

robiwiller ha scritto: 

Molto utili per la tracciatura sono squadrette tipo questa, leggere e maneggevoli

 scalp_15

Interessante   Li metto sicuramente in lista, ma per adesso in cima alla lista della spesa ci sono le pietre per affilare gli scalpelli (e le pialle).

robiwiller ha scritto: 
Per il legno stiamo parlando di abete?

Si, scusa, ho dimenticato di dirlo. Dubito che sia abete di prima scelta; a voler essere ottimisti è di seconda (ma anche terza scelta).

robiwiller ha scritto: 
Procurati del biadesivo. Preparati dei blocchetti di legno duro, della stessa larghezza del nastro biadesivo, ti serviranno per incollare le varie grane di abrasivo, 80/120/220.

Il nastro biadesivo ce l'ho, ma ho anche una bella lastra di vetro che dovrebbe essere piatta a sufficienza per spianare la base degli scalpelli.

Una cosa che pensavo di prendere è anche una striscia di pelle su cui lucidare gli scalpelli (gli inglesi lo chiamano "strop"). Pare che questo passaggio faccia miracoli sull'affilatura.

robiwiller ha scritto: 
Hai una pialla manuale, è pronta per piallare?

Si, ho anche la pialla. Spero di non aver buttato soldi come è successo per la pietra, perché mi sono tuffato nell'acquisto prima di sentire il parere di un esperto. E' una pialla Stanley n.4. Il ferro non ho ancora provato ad affilarlo; considerasto il disastro che ho combinato con gli scalpelli aspetto un po' prima di provarci. Il legno che ho adesso è stato già piallato a macchina, quindi per il momento posso aspettare prima di mettere a regime la pialla.

robiwiller ha scritto: 
Ci vorrà qualche raspa anche.

La lista della spesa si allunga a dismisura   Al momento non ho una raspa ma ho una lima per il metallo; all'occorrenza posso usare quella in attesa di procurarmi una raspa

robiwiller ha scritto: 
Per gli elettroutensili che intenzioni hai? Pensi di attrezzarti o ti butti sul manuale totale?

Il discorso degli elettroutensili è un po' complicato. Oltre a costare tantissimo, sono pericolosi e io ho un po' di paura a usarli. A parte un trapano non ho mai avuto niente a che fare con altri strumenti tipo sega circolare o frese. Possono sembrare banali, ma sono molto difficili da usare e soprattutto pericolosi in mano a un principiante che non ne ha mai usato uno.

Per il momento quindi (ad eccezione del trapano avvitatore che ho già) penso di restare sugli attrezzi manuali.
 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Mer 12 Giu, 2019 19:16 #18
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 14595

Età: 64

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Il discorso degli elettroutensili è un po' complicato. Oltre a costare tantissimo, sono pericolosi e io ho un po' di paura a usarli. A parte un trapano non ho mai avuto niente a che fare con altri strumenti tipo sega circolare o frese. Possono sembrare banali, ma sono molto difficili da usare e soprattutto pericolosi in mano a un principiante che non ne ha mai usato uno.


Perchè paura? E di che? Tutti siamo stati principianti ed abbiamo usato un utensile per la prima volta.
Per ogni macchina (comprese quelle che usi ogni giorno come automobile, caldaia, lavatrice, macchina del caffè, etc.) bisogna avere rispetto e mai paura. Rispetto nel prendere le precauzioni necessarie per usarle bene ed in sicurezza, ma non timore, mai. Allora anche uno scalpello od una sega giapponese possono essere pericolosi se non usati adeguatamente, no? Anche il rasoio con cui ti fai la barba (se te la fai ovviamente) tutti i giorni è un utensile da taglio, anche il coltello che usi per affettare verdure o salame. Mi sembra che tu stia usando un approccio sbagliato e questo può essere pericoloso con qualsiasi cosa.

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da incisoreSesso: Uomo Inviato: Mer 12 Giu, 2019 23:43 #19
 
avatar
HomePage

Registrato: Luglio 2015

Messaggi: 1133

Età: 59

Residenza: italia.png Selvazzano Dentro

Regione: Veneto

Provincia: Padova (PD)

Se proprio vogliamo cavillare, degli scalpelli di buona qualità non costano proprio poco, direi che la scelta amanuense è una filosofia di vita rispettabilissima ma che non penso abbia nulla a che fare ne con il costo ne con la presupposta maggiore pericolosità degli elettroutensili, con uno scalpello affilato ci si può fare davvero molto male.

____________
Dai diamanti non nasce niente.
www.fosluce.it

 
Da robiwillerSesso: Uomo Inviato: Gio 13 Giu, 2019 14:52 #20
 
avatar

Registrato: Febbraio 2016

Messaggi: 106

Età: 59

Residenza: italia.png

Regione: Piemonte

Provincia: Alessandria (AL)

Ciao Scalpellino.

Se già padrone delle tecniche di affilatura, siamo a buon punto, quindi archiviamo l’argomento e concentriamoci sul lavoro legnoso.

Nessun strumento che ti indico è obbligatorio, durante la tua esperienza avrai modo di decidere cosa ti serve per lavorare correttamente.

La squadretta con lato lungo da 50/70 mm e solo adatta al controllo dello squadro degli scalpelli, ma se utilizzabile per lo scopo, va benissimo quella che hai.

Per rinforzare il manufatto non servono assi più spesse, basta incollarne due insieme e ottieni doppio spessore, se le hai contate e non hai intenzione di comprarne altre, puoi prevedere dei rinforzi negli angoli e molteplici altre soluzioni che potrai applicare per rinforzare la struttura.

Nastro biadesivo e blocchetti di legno, mi scuso ma non mi sono spiegato bene, metto foto, ti saranno di aiuto per levigare le superfici piane prima delle finiture.


 scalp_17

Condivido i pensieri di Giuseppe e di Incisore. Credo che tu abbia ricevuto da parte di tutti quelli che sono intervenuti, le indicazioni per fare una buona partenza. Stai prendendo la tua strada, avviati e prova, in qualsiasi momento potrai cambiarla in base agli eventi che ti si presenteranno, per portare a termine i tuoi progetti.

Al prossimo avanzamento lavori.

____________
Saluti
Roberto

"Sono nato nelle praterie, dove il vento soffia libero e non c'è nulla che ferma la luce del sole. Sono nato dove non c'erano costrizioni".
Geronimo

 
Da scalpellinoSesso: Uomo Inviato: Ven 14 Giu, 2019 00:45 #21
 
avatar

Registrato: Giugno 2019

Messaggi: 15

Residenza: blank.gif

Regione: Toscana

Provincia: -

Ancora una giornata caotica... solo adesso sono riuscito a dare un'occhiata al forum  

lapin ha scritto: 

Perchè paura? E di che? Tutti siamo stati principianti ed abbiamo usato un utensile per la prima volta.
Per ogni macchina (comprese quelle che usi ogni giorno come automobile, caldaia, lavatrice, macchina del caffè, etc.) bisogna avere rispetto e mai paura. Rispetto nel prendere le precauzioni necessarie per usarle bene ed in sicurezza, ma non timore, mai. Allora anche uno scalpello od una sega giapponese possono essere pericolosi se non usati adeguatamente, no? Anche il rasoio con cui ti fai la barba (se te la fai ovviamente) tutti i giorni è un utensile da taglio, anche il coltello che usi per affettare verdure o salame. Mi sembra che tu stia usando un approccio sbagliato e questo può essere pericoloso con qualsiasi cosa.

Quello che dici è vero, ma è anche vero che nessuno si mette a guirare un'automobile a 2 anni. Si comincia un po' alla volta, prima a camminare, poi ad andare in bicicletta, poi (per chi se lo può permettere) il motorino e poi la macchina. Io sono ancora agli inizi, sega e scalpelli sono un buon punto di partenza

Magari ho un po' esagerato, non è che appena vedo una sega circolare mi metto a tremare come una foglia, ma gli elettroutensili non sono giocattoli. E' sicuramente vero che pure con uno scalpello (soprattutto se ben affilato) ci si può fare molto male, ma mentre con uno scalpello ti puoi staccare un dito, con una sega circolare ti puoi tagliare un braccio, e direi che sono cose ben diverse.

Secondo me gli elettroutensili sarebbe di gran lunga preferibile imparare ad usarli con una persona esperta che ti spiega le cose in prima persona, e non guardando video su youtube. Se con uno scalpello rovino un pezzo di legno pazienza, ma se con una sega circolare mi stacco una mano poi che faccio?  

Facciamo un passo alla volta. Per il momento l'unico elettroutensile che mi sento di usare (perché mi hanno già insegnato a usarlo) è il trapano. E pur avendolo usato molte volte, lo uso sempre con una certa riluttanza (soprattutto quando devo piantare un tassello nel muro e devo usare il percussore).

Diamo tempo al tempo: magari prima o poi (anche soldi permettendo) comincerò ad "elettrificarmi" anche io  


incisore ha scritto: 
Se proprio vogliamo cavillare, degli scalpelli di buona qualità non costano proprio poco, direi che la scelta amanuense è una filosofia di vita rispettabilissima ma che non penso abbia nulla a che fare ne con il costo ne con la presupposta maggiore pericolosità degli elettroutensili, con uno scalpello affilato ci si può fare davvero molto male.

Anche questo temo che sia uno degli errori da principiante che ho fatto finora. Per risparmiare ho preso un set economico di scalpelli. Non si tratta solo di mancanza cronica di soldi, ma siccome non ero del tutto sicuro che la passione avrebbe attecchito ulteriormente o se mi sarei stancato subito non aveva senso spendere 300 euro per un set completo di prima qualità. Per fare pratica e capire in che direzione voglio andare quelli che ho adesso vanno benissimo.

Fra parentesi, una cosa che ho notato guardando video qua e la è che il 90% delle volte si finisce con l'usare sempre lo stesso scalpello (o lo stesso gruppo di 2 o 3 misure), quindi una volta che avrò acquisito un po' di pratica e avrò capito quali sono quelli che mi risultano più congeniali me li comprerò di qualità migliore.

Devo ammettere però che c'è anche un altro motivo per cui preferisco gli attrezzi manuali: il rumore degli elettroutensili lo trovo insopportabile. E indossare delle cuffie per me è estremamente scomodo. Si, lo so, pure il martello fa rumore, ma ne fa molto meno di una fresa  

robiwiller ha scritto: 
Ciao Scalpellino.

Se già padrone delle tecniche di affilatura, siamo a buon punto, quindi archiviamo l’argomento e concentriamoci sul lavoro legnoso.

Nessun strumento che ti indico è obbligatorio, durante la tua esperienza avrai modo di decidere cosa ti serve per lavorare correttamente.

La squadretta con lato lungo da 50/70 mm e solo adatta al controllo dello squadro degli scalpelli, ma se utilizzabile per lo scopo, va benissimo quella che hai.

Per rinforzare il manufatto non servono assi più spesse, basta incollarne due insieme e ottieni doppio spessore, se le hai contate e non hai intenzione di comprarne altre, puoi prevedere dei rinforzi negli angoli e molteplici altre soluzioni che potrai applicare per rinforzare la struttura.

Nastro biadesivo e blocchetti di legno, mi scuso ma non mi sono spiegato bene, metto foto, ti saranno di aiuto per levigare le superfici piane prima delle finiture.


 
Condivido i pensieri di Giuseppe e di Incisore. Credo che tu abbia ricevuto da parte di tutti quelli che sono intervenuti, le indicazioni per fare una buona partenza. Stai prendendo la tua strada, avviati e prova, in qualsiasi momento potrai cambiarla in base agli eventi che ti si presenteranno, per portare a termine i tuoi progetti.

Al prossimo avanzamento lavori.

Grazie ancora per l'incoraggiamento  

Anche se in attesa di avere le pietre diamantate per il momento non ho scalpelli perfettamente affilati, credo di poter iniziare i lavori con quello che ho adesso.

Per quanto riguarda i rinforzi, erano già previsti nel progetto

Se hai tempo e voglia puoi vedere i dettagli in questi video


YouTube Link

https://www.youtube.com/watch?v=l9pk1rdmUK0


YouTube Link

https://www.youtube.com/watch?v=HxcwORvCQWc

purtroppo sono tutti in inglese, ma "guardando le figure" si capisce benissimo comunque  

Se vuoi saltare direttamente al punto cruciale, comincia intorno al minuto 21 del secondo video, dove fa vedere come inserire le assi di rinforzo, e di seguito spiega come realizzarle e incastrarle nel banchetto.

Dalle immagini sembra un rinforzo adeguato per reggere la mia stazza e qualche martellata  

Ultima modifica di lapin il Ven 14 Giu, 2019 06:57, modificato 1 volta in totale

 
Da robiwillerSesso: Uomo Inviato: Ven 14 Giu, 2019 09:27 #22
 
avatar

Registrato: Febbraio 2016

Messaggi: 106

Età: 59

Residenza: italia.png

Regione: Piemonte

Provincia: Alessandria (AL)

Ciao Scalpellino.

Visto, interessante, se vuoi provare questo sistema di rinforzo va benissimo, ed è un buon esercizio per iniziare con gli incastri.

Ora aspettiamo il tuo primo passo

____________
Saluti
Roberto

"Sono nato nelle praterie, dove il vento soffia libero e non c'è nulla che ferma la luce del sole. Sono nato dove non c'erano costrizioni".
Geronimo

 
Da lapinSesso: Uomo Inviato: Ven 14 Giu, 2019 09:53 #23
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar
Galleria Personale

Registrato: Marzo 2013

Messaggi: 14595

Età: 64

Residenza: italia.png Seregno

Regione: Lombardia

Provincia: Monza e della Brianza (MB)

Ho due set di scalpelli molto economici, ma ti assicuro che se ben affilati fanno il loro dovere senza problemi. Io li uso poco, per carità, ma non ho ancora ravvivato il filo dopo la prima affilatura.

____________
Giuseppe.

Yorkshire's proverb:

Do not look in mouth to given horse

 
Da jhl-veronaSesso: Uomo Inviato: Ven 14 Giu, 2019 22:55 #24
Ufficiale di bordo
Ufficiale di bordo
avatar

Registrato: Ottobre 2010

Messaggi: 6302

Età: 59

Residenza: uk.png

Regione: Veneto

Provincia: Verona (VR)

Ho messo i video in primo piano. Se hai bisogno di risolvere il problema di affilatura, anche con quello che hai già, son qua. Devo dire che dopo numeroso prove, e un bel pò di soldi, sono arrivato ad usare le pietre diamantate. Ma hanno un costo elevato, quindi raramente li consiglio, se non sei un amalato del amanuense come me, perchè devo usarli per 10 anni perchè diventano 'economici'.  

John

____________
Più imparo, più dubito.

 

Vai a Precedente  1, 2

Precedente Argomenti Recenti Download Discussione Versione Stampabile Segnala via email Successivo